LOCALI E RISTORANTI · EVENTI OGGI TREVISO · PROMOZIONI
capodanno treviso · locali treviso

Corte San Francesco Treviso



ORARIO:  Aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 00:30.

TEL:  0422548289  

map
recensione promozionale

Corte San Francesco: Une Enclave Di Piaceri Della Gola

Se credete di saperne un bel po' di cibo e di vino un confronto con Romeo vi metterà a dura prova, se invece volete mangiare bene e cercate qualcuno di cui potete fidarvi con lui
troverete un piacevole divulgatore, oltre che un gourmet. Il suo ristorante, aperto da poco dentro le mura di Trevso, ma già famoso, propone ad ogni ora del giorno qualcosa di un po' speciale. 

Si comincia dalle piccole cose - la biscotteria: Perché... LEGGI TUTTO fare colazione fuori casa deve voler dire un croissant pieno di grassi idrogenati che rimane sullo stomaco almeno fino alle 13? A Corte San Francesco la colazione si fa coi biscotti fatti in casa, scelti à la carte tra quelli del giorno, quelli per celiaci, quelli integrali... Ogni volta almeno 30 qualità diverse. E ci sono pure le versioni salate da ordinare all'aperitivo.

L'aperitivo a Treviso è un modus vivendi: Ma alla Corte San Francesco è ben diverso dal
solito. Innanzi tutto per la scelta dei vini per cui Romeo stappa qualsiasi bottiglia presente nella sua cantina (e sono davvero tante) anche solo per un calice. Un consiglio però è quello di optare, almeno una volta se non l'avete ancora fatto, per un calice di champagne brut de service (la varietà di champagne usata anche in francia per l'apero) sia bianca che rosè (4 - 4,5 euro a calice). Da accompagnare al vino scampi, ostriche, tartare di tonno, salmone marinato sotto sale preparato in casa, insalata di piovra, spiedini di gamberoni, acquadelle fritte o la
soppressa al Torcolato di Breganze... basta?

La cantina "alternativa": Se volete le grandi marche e le greatest hits del mondo del vino ovviamente le hanno, ma dopo aver conosciuto Romeo non verrete solo qui per quello. Tra le 1200 etichette tra cui scegliere ci sono molte piccole cantine che fanno un vino ottimo, a un prezzo onesto e che contribuiscono alla cultura del vino. Per gli abbinamenti poi, affidatevi al gestore, pare che abbia un talento particolare per trovare al primo colpo l'abbinamento perfetto cibo vino. Se invece volete una bottiglia un po' sopra le righe, che non riuscite a trovare da nessuna parte, chidetegliela: la farà arrivare al locale in 24 ore al massimo. E per chi compra le bottiglie della corte per asporto uno sconto del 20% sul prezzo alla carta. 
Anche la collezione degli champagne non è seconda a nessuno in città, con oltre 20 etichette dalla Francia.

Se vuoi mangiar bene comincia dal primo: Tagliatelle fatte in casa con il 28% di uova fresche accompagnate da un ragu di Patanegra allevato a ghiande e cucinato senza olio, pepe o sale per far risaltare il gusto puro e forte del celebre suino spagnolo. Le stesse tagliatelle possono essere accompagnate anche da un ragu bianco di Fassona, cotto nel brodo di cappone. A volte basta leggere un menu per capire se nel ristorante ci sanno fare o vendono fumo.
Gli gnocchi sono fatti in casa e vengono serviti solo nella ricetta "variazione di busara" con un ragu di scampi e l'aggiunta di anduja calabra alla fine, per un piccante morbido e godurioso.
Ogni giorno sono disponibili gli spaghetti Mancini, da provare se non l'avete mai fatto, serviti ogni giorno con un sugo fresco. Altro piatto sempre presente è il Piquadro di Verrigni, trafilato ad oro, servito con le seppie di Caorle al nero.

Un piatto UNICO: Per venire in contro a chi ha fretta hanno elaborato anche un piatto unico, più unico che raro; un filetto di branzino con crosta di patate e julienne di verdure crude, accompagnato da due ravioli di patate fatti in casa con un sugo ai crostacei.

Il buon formaggio: Il ristorante ancora non è presente nelle guide, ma probablmente l'unico motivo è la sua giovanissima età. Nella carta dei formaggi tutti i migliori affinatori: dal celebre Marcomini a Markus Baumgartner fino a Pierobelli che lavora principalmente sull'Asiago.

I salumi artigianali: Dalla soppressa al Torcolato preparata da un artigiano salumiere di Breganze al capocollo di Martina Franca (TA) che è un presidio Slow Food, dal salame artigianale di Lovison agli speck lavorati nelle malghe del Trentino e del Friuli. E dalla spagna i salumi di Patanegra.

Dulcis in fundo: Un artigiano di Carmagnola prepara frutta e verdura in conserva con moscato, o con il succo di limone, o con una salsa dolcemente agrodolce. Con queste conserve "diverse" si preparano i dessert con formaggi artigianali e con i biscotti fatti in casa.

I numeri di quando la scelta si fa dura: Ogni giorno 9 piatti vegani (3 antipast, 3 primi e 3 secondi), 9 piatti vegetariani e una serie di portate "del giorno" che variano a seconda della stagione e del mercato che comprendono 10 antipasti, 7 primi e 12 secondi. E sempre qualche chicca a base di pesce proposta fuori menu.
recensione 2night: Corte San Francesco

Recente apertura tra i ristoranti del centro, fa orario continuato dalla colazione al dopocena, propone piatti tipici veneti, cicchetti per l'aperitivo e addirittura una biscotteria non solo per la pausa mattutina, o per il pomeriggio, ma anche per un aperitivo alternativo. Spesso serate di degustazione o con piccole jazz band. Sempre a disposizione un menu totalmente vegetariano con almeno tre scelte a portata. Anche un servizio da asporto e un menu a prezzo fisso a pranzo.

Estate 2014

2night 2016-03-25
 
comments powered by Disqus