capodanno venezia · locali venezia

Duri Ai Banchi Venezia

TIPO:pubCON CUCINA:paniniprosciutteria


ORARIO:   OGGI CHIUSO.   Aperto da lunedì a giovedì dalle 18:00 alle 01:00, da venerdì a sabato dalle 18:00 alle 02:00

TEL:  3312003023  

Sito del locale    
Su Facebook    
Email del locale    
Su Instagram    
map

DA MANGIARE:

Panpizza vegetariano, con pastrami, pulled pork e la specialità del mese

DA BERE:

Birra artigianale, spine a rotazione e selezione di bottiglie in frigo

recensione promozionale

Tutti I Buoni Motivi Per Frequentare Duri Ai Banchi

La passione a volte fa fare delle pazzie di cui si finisce per andare estremamente fieri. Andrea e Gianmaria si conoscono da quando erano bambini al Lido, adesso che sono un po' cresciuti (ma per fortuna non troppo) hanno deciso di dare forma alla loro passione per la birra aprendo una birroteca a Mestre, zona Cipressina.

Una questione di termini: Ci tengono a precisare che non sono... LEGGI TUTTO un brew pub, loro la birra la vendono, la amano e la bevono ma non la producono, anzi dai produttori imparano sempre un sacco di cose, e vogliono che rimanga sempre così. Duri ai Banchi invece è una birroteca, cioè un locale in cui si consuma birra, e un beershop, cioè un locale in cui si vende birra per asporto.

Duri ai Banchi è un modo di dire veneziano, che significa tenere duro, è poi un album dei Pitura Freska e ora è anche una birreria, e qui quei “banchi” prendono anche un altro significato: tutto l'arredamento è fatto con banchi di legno naturale adattati per forma e dimensione al locale. Il tutto crea un'atmosfera rilassata, bella ma non inamidata, contemporanea ma non fighetta.

Le birre: 100 etichette di birra artigianale da tutto il mondo, un'enorme collezione di birrifici italiani (circa il 70% della carta), 4 spine oltre a una pompa inglese e un'unica idea: essere indipendenti e farsi la propria carta delle birre da soli, in base ai propri gusti e alle proprie esperienze. Uno dei risultati è che le birre alla spina, così come le bottiglie della cantina cambiano molto frequentemente (le spine, ad esempio, vengono sostituite non appena si esaurisce il fusto). Il risultato è che ogni volta che si va al locale si riesce a trovare qualcosa di nuovo, e magari di sorprendente, da degustare. Gli astri del firmamento di questa collezione sono sicuramente la birra acida Cantillon, l’americana Stone Brewing, l’estone Põhjala e le nostre CANEDIGUERRA, Almond ’22, Hammer, Borderline e BAV – Birrificio Artigianale Veneziano.

Conoscere le birre divertendosi: Una delle peculiarità di questo locale è che la passione dei due gestori permette di avere qualcuno che ci guidi alla scoperta della cultura brassicola, e che ci faccia degustare la birra giusta per questo particolare momento della nostra vita. 

Non solo, con una certa frequenza, il locale organizza le serate con il birraio, ovvero delle tap takeover in cui tutte le vie, cioè le spine, sono dedicate ad un'unico birrificio artigianale. Duri ai Banchi ha già ospitato De Glazen Toren e il birraio Jeff dal Belgio, Xavier e le Guineu dalla Catalogna, Bert e le Triporteur, Fabio e Nicola di Bionoc e Asso di Coppe. 

Se ancora non bastasse, aspettati di partecipare a un Pari e dispari tra birrai, una vera e propria battle tra birrifici artigianali. La prima esperienza con Borderline VS Lzo è stata un successo, da ripetere nel 2019 con nuovi sfidanti ospiti. 

Le idee chiare: Duri ai Banchi è una vera birroteca. Qui la birra è la protagonista incontrastata, assieme a una piccola ma accurata selezione di distillati - come Whisky (c'è anche lo Springbank invecchiato 15 anni), gin, rum e vodka - e di amari. La volontà è quella di rispettare il prodotto, la clientela e l'autenticità della proposta. Niente spritz, vino e cocktail, da Duri ai Banchi si sperimenta con curiosità.

Per lo stesso motivo non si fa servizio al tavolo: ordinare al bancone, farsi spiegare le birre dall'oste e chiedere un assaggio prima di scegliere è parte integrante dell'esperienza in birroteca. 

La paninoteca: Non solo i cicchetti freschi al bancone da accompagnare ad ogni ora al calice di birra, ma anche panini e toastoni fatti freschi ogni giorno con ingredienti di stagione. Da non perdere i "panpizza" facacce tonde preparate con la pasta della pizza e farcite con salumi e formaggi locali, con il pulled pork e con il pastrami, fatto in italia da un'azienda agricola di Montebelluna. Anche in verione vegetariana, vegana su richiesta espressa.

L'attenzione ai prodotti: Molti i salumi e i formaggi che si trovano al locale sono comprati direttamente dai produttori, meglio se della zona. Il pane proviene dal forno del quartiere, è senza strutto e spesso è condito con curcuma, noci, farro e tutto quello che passa per la mente del fornaio. Il vero must è il pane multicereale, usato anche per i crostini.

L'attenzione ai celiaci e ai vegetariani: Al locale hanno una selezione di birra senza glutine certificata e pure buona: vanno per la maggiore la First Chop in tutte le sue varianti stilistiche e la Fantasma di Magic Rock, una IPA dalla lattina colorata e accattivante. Nei panini, e nelle proposte da aperitivo, c'è sempre un'attenzione ai vegetariani, e le richieste vegane vengono soddisfatte al momento. 

La musica dal vivo: La filosofia di Duri ai Banchi è quella del divertimento, della convivialità e del relax tipici del pub. Così, nel fine settimana, ti capiterà di degustare una nuova e inesplorata pinta mentre si esibisce una band dal vivo, oppure un dj con i suoi vinili. La selezione va dal rock più classico al blues, fino al jazz e al raggae. Durante gli altri giorni della settimana la scelta musicale in diffusione non delude: le playlist di Andrea e Gianmaria lasciano il segno!

Il plateatico: in primavera - estate non c'è nulla di meglio di bersi una birra artigianale all'aperto. Duri ai Banchi, nella bella stagione, sconfina all'esterno con tanti tavolini accoglienti. Se ti sei già accomodato nel dehors del locale aspettati delle sorprese: rinnovamento previsto per la primavera 2019.
recensione 2night: Duri Ai Banchi

Duri ai Banchi è una birreria e birroteca a Mestre, in zona Cipressina gestita da due amici appassionati ed esperti di birra: Andrea e Gianmaria. Al locale oltre 100 etichette di birra artigianale proveniente per lo più dall'Italia, ma anche ottime chicche estere come la superba Cantillon. Cicchetti con salumi, formaggi e panpizza vegetariano, al pulled pork, al pastrami e il panpizza speciale del mese. Musica dal vivo, tap takeover e appassionanti sfide tra birrai. 

Inverno 2019

CERCALO IN: aperitivo dopocena

2night 2019-01-07