capodanno rimini · locali Rimini
Rimini

Farini 13 Rimini


INDIRIZZO: Via Farini 13 (RN)

ORARIO:   OGGI CHIUSO.   Aperto tutti i giorni dalle 12:00 alle 00:00, escluso il lunedì.

TEL:  0541709548  

map
recensione 2night: farini 13

Nel centro storico di Rimini dove si sono susseguiti alcuni importanti locali cittadini oggi c'è un nuovo ristorante che vuole guardare lontano. Farini 13 è il nome di un ristorante che sta al numero 13 di via Farini a Rimini. L'indirizzo è noto da sempre a ghiottoni e gourmet perché qui sono stati scritti alcuni capitoli tra i più interessanti della gastronomia riminese: quello del Rivadonda, meta... LEGGI TUTTO di charme e di golosa sostanza nonostante gli alti e bassi e, poi, il Ramo d'oro, lodevole tentativo di cucina biologica e vegetariana, per nulla triste, anzi decisamente di livello. Le due esperienze precedenti si sono scontrate con una città che spesso misura la ristorazione a peso: più tagliatelle e strozzapreti ci sono e meglio è. Oggi le cose stanno un po' cambiando, perché c'è un'attenzione nuova ai sapori e alla cultura del cibo, un interesse che a volte è moda, ma altre volte è sostanza. Mai però puntare troppo in alto: tutte le teste svettanti della città gastronomica sono state tagliate in nome del conservatorismo gastronomico. Insomma, novità, ma dal profilo riconoscibile, dal percorso prevedibile. Grandi cuochi cosiddetti creativi come Gianfranco Vissani, Ciccio Sultano, Fulvio Pierangelini, Moreno Cedroni, Pino Cuttaia, tanto per fare dei nomi noti, qui più che crescere di fama, farebbero la fame. Il locale è elegante e minimale, con il sempre splendido giardino esterno che invita a tornare verso l'estate. I piatti giocano con la tradizione, come nel caso dei potenti sardoncini steccati a formaggio di fossa e erbette di campo saltate, oppure cercano strade stupefacenti ma senza troppi fronzoli come nelle cappesante con purea di melanzane condite in equilibrio goloso con aceto balsamico tradizionale e accompagnate da un vibrante sale affumicato del Galles. In tavola c'è sempre l'ottimo olio di Galliano di Poggio Berni. Perfetto per dare un tocco, una rifinitura, agli spaghetti con bottarga di branzino (buona l'idea di usare le uova di spigola, ma il muggine e il tonno sono ben altra cosa). La lasagnetta di sgombri al forno con salsa di crostacei valorizza in maniera molto delicata il principe dei pesci azzurri dell'Adriatico. Proseguiamo con un'incantevole seppure semplice mazzola in porchetta con fagiolini spadellati e un sontuoso calamaro grigliato intero con verdure e prosciutto croccante. Chiudono dolci, sorbetti e gelati, tutti fatti in casa, sui quali spicca la carezza d'oriente del gelato alle spezie. Il servizio si può migliorare, ma chi serve ai tavoli è giovane e ha tutto il tempo per farlo. Conto tra i 60 e 70 euro, a tutto pasto, con discreta bottiglia di vino. Menu degustazione a 45 euro. A mezzogiorno si può mangiare un piatto unico di pesce con meno di 20 euro. Nessuna voce per pane (buono e fatto in casa) e coperto.

(mag 09)

2night 2009-07-14
 
comments powered by Disqus