capodanno venezia · locali venezia

Osteria Lisca Venezia

TIPO:osteriaCON CUCINA:bacaroveneto


ORARIO:  Aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 14:30 e dalle 18:00 alle 23:00

TEL:  0415349071  

Su Facebook    
Email del locale    
map

DA MANGIARE:

baccalà al curry, in insalata, mantecato, in bianco, al forno

DA BERE:

Vini dal Veneto, dal Friuli Venezia Giulia e dal Trentino Alto Adige

recensione promozionale

Tutti I Motivi Per Non Perdere La Cucina Di Osteria Lisca

Davide e Diego sono fratelli, dopo aver lavorato vent'anni negli alberghi di famiglia hanno aperto una loro osteria, Diego al banco e Davide tra sala e cucina. Si divertono in quello che fanno e si vede.

Due spese al giorno: Non è da tutti, anzi quasi non è da nessuno fare due spese al giorno per fare in modo che sia il pranzo che la cena siano allestite con materia prima freschissima.... LEGGI TUTTO In questo modo il menu del pranzo e della cena varia alla velocità della luce, anche se restano grandi classici come i bigli in salsa, la frittura di pesce e le mezze maniche con il baccalà. Quel quid in più: tutta la pasta in uso al locale è fresca.

Un sodalizio in cucina: Davide è sommelier e ama stare anche in sala, a chiacchierare coi clienti e consigliare loro gli abbinamenti migliori, ma quando è l’ora di punta la campanella suona e l’amico e chef Tiziano Zampirollo lo chiama a dargli una mano. Chef Zampirollo ha un passato come executive chef nei migliori alberghi di Venezia, e una vocazione a far bene da mangiare, l’amicizia con Davide, anch’egli chef, è di lungo corso e in cucina insieme si divertono e si vede nella bellezza e nella genuinità dei piatti che realizzano.

Il banco dei cicchetti: A partire dalle 10 del mattino il banco dei cicchetti è allestito in maniera luculliana, con cicchetti freschi di giornata. Da non perdere soprattutto le mozzarelline in carrozza senza pane, dei bocconi leggeri e saporiti insieme che non crederete alle vostre papille gustative. Seguono a ruota baccalà in bianco, in insalata piccante, al curry; e poi  trippa, tranci di salmone al forno, polpette di carne e di pesce. Per finire, la tradizione più tradizionale: il carciofo lesso, da mangiare in relax, foglia a foglia.

L'aperitivo da bàcaro: Tutti i giorni di apertura, alle 18:00, Osteria Lisca si riempie di persone, per l'aperitivo. Prima si sceglie un vino al calice dando un'occhiata alla grande lavagna, continuamente aggiornata con le novità della cantina, poi si ordinano i cicchetti al banco ... anche non in quest'ordine! L'aperitivo è proprio quello del bacaro veneziano, ma siamo a Mestre, all'ingresso di una delle zone pedonali più belle della città.

I dolci: Di solito gli chef o amano cucinare i dolci, o amano cucinare il salato. Qui si fa un'eccezione, perché, nonostante primi e secondi siano da competizione, il banco dei dolci fa salivare abbondantemente. Ad esempio ci sono la sbrisolona fatta in casa e ricoperta di crema al mascarpone,  il tiramisù fatto in casa, le crostate di frutta, tutto casareccio e genuino.

La cantina dei vini: Poche etichette, una ventina, ma super curate e tutte in mescita di vini provenienti dal Veneto, dal Friuli e dall'Alto Adige che secondo Davide, sono tra i più interessanti in abbinamento al pesce, perché leggeri e fruttati.

L'ambiente: Nella giusta stagione, cioè quella estiva, sulle tavole al posto dei fiori ci sono le piantine di erbe aromatiche, e qualche volta lo chef esce dalla cucina per tagliuzzarle davanti ai clienti increduli e divertiti. Sul retro c'è una corte interna che con la bella stagione è allestito con i tavoli, mentre la sala attuale è semplice, ma curata nei particolari. Davanti alla seconda entrata dell'Osteria, in Piazzetta Maestri del Lavoro, c'è qualche grazioso tavolino disponibile per un aperitivo all'aria aperta. Quei locali che non mettono mai ansia da prestazione. Del resto il nome, Lisca, suggerisce di andare al sodo.
recensione 2night: Osteria Lisca

L'Osteria Lisca è una trattoria con cucina tipica veneta e in particolare veneziana. La gestione è in mano a due fratelli con vent'anni di esperienza nel campo alberghiero: il savor faire e l'accoglienza particolare si notano subito. Il bancone dei cicchetti è uno spettacolo per gli occhi, con un'enorme varietà di pesce, e tante ricette tipiche: sarde e barboni fritti, trippa, polpette di carne e di pesce.... LEGGI TUTTO Ci sono poi nuove ideazioni come il baccalà  al curry, la piovra fritta con la paprika e delle ottime mozzarelline in carrozza senza pane.
In cucina fanno la spesa due volte al giorno perché i piatti del ristorante abbiano sempre la materia prima fresca.

Primavera 2019

CERCALO IN: aperitivo cena pranzo

2night 2019-04-02