fuorisalone milano · capodanno milano · locali Milano
Milano

Lyr Milano

TIPO:ristoranteCON CUCINA:libanese


ORARIO:  Aperto tutti i giorni dalle 12:00 alle 00:00.

TEL:  0233612490   FAX:  0234599574

map

DA MANGIARE:

cold meza e hot meza (antipasti caldi e freddi)

DA BERE:

Souss (Sciroppo di liquirizia)

MUSICA:

sound design by Marco Fullone RMC

recensione 2night: lyr

Trae il suo nome dalla Costellazione della Lira, evocando i cieli stellati di Beirut, questo ristorante di cucina libanese contemporanea nato circa un anno fa nel cuore di Milano, al 48 di Corso Sempione. Tema e tonalità siderali ricorrono nell’interior design del locale: nella reception circolare, in alcantara beige e oro, così come nella luminosa sala da pranzo, arricchita dalla boiserie in lamina... LEGGI TUTTO
d’ oro e dai lampadari in cristallo Venini. Bagliori golden ma anche richiami alla palette della terra e alle tonalità brune, quelle dell’imponente scala tramite cui si accede alla sala privè del piano inferiore, che può essere interamente riservata per eventi importanti, ma che può consentire un’adeguata privacy anche solo ad una tavolata di una quindicina di persone, grazie alla possibilità di cenare su una pedana centrale, divisa dal resto degli ospiti per mezzo di delicati tendaggi in lino. Sedute in stile Luigi XVI completano l’ambiente.

Prima ancora che i sapori della tavola, da Lyr si gusta il servizio: i clienti vengono letteralmente coccolati, in ossequio alla tipica ospitalità libanese. La carta vede protagonisti gli antipasti, sia caldi che freddi, indugiando a lungo sulle entrée: l’insalata tabbouli alla menta, moussaka di melanzane, le foglie di vite ripiene di riso, prezzemolo e erbe, con succo di limone e olio di oliva o ancora, bocconcini di carne, verdure e pesce. I menù degustazione (Menu Imperiale 35 euro/Menu Orientale 40 euro/Menu Lyr 54 euro), vivamente consigliati a coloro i quali non abbiano mai sperimentato la cucina libanese, permettono di assaggiare più pietanze: un ampio spettro di portate dalla “mesa”, una grigliata mista e, per finire, i dolci tipici.

La lista dei vini si apre con spumanti e champagne. Tra i rossi anche alcune etichette libanesi: Comte De M - Chateau Kefraya e Cabernet Sauvignon riserve – Ksara. Sofisticata anche la selezione di acque che si distinguono per packaging, provenienza e composizione.

Dotato di un’area lounge e di due bar, Lyr è l’ideale anche per un aperitivo ethnic-chic: da provare le bevande analcoliche come lo sciroppo di datteri, di fiori o di liquirizia, da accompagnare con alcune proposte della mesa libanese: la crema di ceci(hommos), quella di yogurt, zaatar e falafel.

La domenica c’è il brunch, ovviamente alla Libanese: è possibile scegliere tra il buffet e la carte, oppure optare per un combo delle due cose.

In sottofondo melodie mediorientali e suoni contemporanei della deep-lounge mondiale: il sound design è firmato da Marco Fullone di Radio Monte Carlo.

Aprile 2010

2night 2010-04-06
 
comments powered by Disqus