capodanno firenze · locali firenze

Ristorante Sabatini Firenze

TIPO:ristoranteCON CUCINA:alta cucina


ORARIO:  Aperto tutti i giorni dalle 12:00 alle 22:00.

TEL:  055211559  

Sito del locale    
Su Facebook    
Email del locale    
map

DA MANGIARE:

specialità flambè, bistecca alla fiorentina, spaghetti Sabatini

DA BERE:

vini biologici, carta delle acque

recensione promozionale

Sabatini, Passato E Presente Della Ristorazione Fiorentina Sempre Nel Segno Della Cucina Flambè

UN RISTORANTE CHE E’ NELLA STORIA
- Oltre un secolo di vita alle spalle per questo storico ristorante fondato da Gino Sabatini nel 1914 in via Valfonda e approdato nell’attuale sede di via Panzani negli anni Trenta.
- Un locale che ha ospitato politici, intellettuali, attori, musicisti. Dalle star di Hollywood Fred Astaire e Ingrid Bergman, Paul Newman, Alain Delon e in tempi più recenti... LEGGI TUTTO Denzel Washington a musicisti del calibro di Madonna e Sting, dai maestri Rubinstein, Muti e Mehta ai presidenti Nixon e Allende, dai Nobel Montale e Fo fino a politici del calibro di Einaudi.
- Tra gli habituè Spadolini e Oriana Fallaci che chiedeva sempre il tavolo 7. Insomma, davvero la storia è passata da Sabatini.

UNA NUOVA ERA
- Julian Golemi, giovane imprenditore albanese ormai trapiantato a Firenze, dopo l’esperienza di successo con il ristorante Il Paiolo, vuole restituire a Sabatini il posto che gli spetta nel mondo della ristorazione fiorentina.
- Una scelta dettata da ragioni anche sentimentali: Golemi sente forte il legame con la città di Firenze e si è innamorato di questo storico locale.

LA CUCINA FLAMBE’
- Il biglietto da visita del ristorante Sabatini è sempre stata la cucina flambè. Attualmente sono sette i piatti in menu destinati ben presto a salire a venti. La cucina alla fiamma, quindi, è destinata ad avere un ruolo sempre più centrale nella carta del locale.
- Imperdibili gli spaghetti alla Sabatini con pomodoro, pancetta, parmigiano, uovo e piccante e gli scampi alla pescatora.
- Tra le proposte non poteva mancare la fiorentina alla fiamma. I dolci flambè puntano su crepes suzette, banane flambè e pesche all’Aurum.

UN’OCCHIATA AL MENU
- In carta piatti gourmet con nomi fantasiosi, pronti a suscitare curiosità. Di ognuno il personale in sala è pronto a raccontare la preparazione e talvolta la storia come Delon Navigli, un omaggio all’attore francese noto frequentatore del ristorante e a Milano, sempre pronta a dettare le mode.
- Da segnalare che la pasta fresca è preparata ogni giorno nelle cucine di Sabatini: dai tortelli alla mugellana con ragù toscano mantecato con i porcini alle pappardelle al mattarello in battuta di cinghiale.
- Tra i secondi la regina è la bistecca alla fiorentina, frollata minimo 28 giorni, proposta in tre versioni: carne chianina, scottona nazionale e scottona. Non mancano costolette di agnello, turbante di spigola, filetto di maiale in scrigno di sfoglie e lardo di colonnata, ossobuco con erbe della Maremma e polpo arrosto con patate piccanti.
- Da segnalare l’introduzione di piatti vegetariani per soddisfare un pubblico sempre più ampio ed esigente. 

LA CARTA DEI VINI E DELLE ACQUE
- Vini soprattutto bio provenienti da aziende di nicchia. Selezionate etichette frutto di un lavoro di ricerca. Questo l’identikit delle bottiglie scelte per andare a impreziosire la cantina di Sabatini.
- Pochi locali possono vantare oltre alla carta dei vini anche quella delle acque: da Sabatini si può scegliere tra Acqua Panna e Lauretana, Lurisia, San Pellegrino e San Benedetto Millennium.

UNO STILE INCONFONDIBILE
- Sabatini è caratterizzato dalle boiserie alle pareti delle varie sale, dalle panche recuperate da una chiesa e trasformate in sedute, dal giardino d’inverno. Uno spazio immenso di 1500 mq.
Il ristorante, per espressa volontà del nuovo proprietario, ha deciso di aprirsi alla città. Per anni varcare questa soglia pareva impossibile. Veniva ritenuto un locale troppo costoso e quindi non alla portata di tutti. Alla prova dei fatti invece Sabatini rappresenta il lusso possibile.
- Ora, durante la giornata, è possibile affacciarsi all’interno e chiedere di poter visitare le sale che hanno ospitato personaggi illustri. Un modo per conoscere più da vicino questa realtà e magari, perché no, decidere di tornare a cena.
recensione 2night: Ristorante Sabatini

Sabatini è uno storico ristorante di Firenze, fondato nel 1914. Dalle sue sale sono passati i personaggi più celebri: Paul Newman e Alain Delon, Madonna, Oriana Fallaci e Sting per citarne alcuni. Un ristorante d'alto livello, conosciuto per la cucina flambè. In carta, ad oggi, sette le specialità preparate alla fiamma tra cui i celebri spaghetti e la bistecca alla fiorentina. Non mancano le proposte gourmet, anche vegetariane. Vini bio da aziende di nicchia, carta delle acque.

(Primavera 2018)

CERCALO IN: cena pranzo

2night 2018-05-15