fuorisalone milano · capodanno milano · locali Milano
Milano

Sarla Indian Restaurant Milano

TIPO:ristoranteCON CUCINA:indiano


ORARIO:  Aperto tutti i giorni dalle 19:00 alle 02:00.

TEL:  0289095538  

Sito del locale    
map

DA MANGIARE:

Cucina dell'India del Nord

DA BERE:

Vino indiano, distillati indiani

MUSICA:

etno

recensione 2night: sarla indian restaurant

L'India è terra affascinante e incantata che tramanda leggende, tradizioni e una cucina superba che piace per più d'una ragione: perchè rifiuta il crudo, per la ricchezza delle spezie, per le varietà di pane, per i meriti del forno tandoor (arrivato dall'Uzbekistan) che esalta pesci e carni, e anche semplici patate. Il Sarla è stato aperto giusto un anno fa' da Shekhar Reikhi, insieme alla sua compagna... LEGGI TUTTO Marinella Stracchi. Shekhar, arrivato a Milano nel 1981 come agente di viaggio, è colto, affabile e parla un ottimo italiano: sarà lieto di spiegarvi non solo i piatti ma anche la loro storia: " Tra le varie ricchezze dell'India ci siamo affezionati all' Ayurveda e al Bharat Natyam. Convinti della necessità dell'unione ayurvedica 'body and mind', ovvero mens sana in corpore sano (e viceversa). Secondo il pensiero upanishadico dell'India antica il corpo altro non è che un involucro dello Spirito, chiamato annamayakosha. Si puo' tradurre alla lettera questo termine con "corpo fatto di cibo", concezione a cui gli antichi saggi indiani giunsero con attenta osservazione e acuta speculazione dei fenomeni della natura. Le sue sale offrono spesso in sala spettacoli di danza e musica. Noi, un venerdì, abbiamo assistito ad uno spettacolo di danze indiane con reading Bharata Natyam. Non esiste insegna: dalla strada si vede un tremolio di lumini, un piccolo e caldo benvenuto. Dentro, una sala grande e
due piccole, laterali. I tavoli sono grandi e gli
spazi abbondanti. Cucina a vista, arredamento indiano originale elegante che non cade nel kitsch. Di sapore indiano le opere alle pareti, ma sono di un milanese, Davide Grazioli (sul sito potrete vedere le sue belle opere). In cucina, due chef: Naresh per il tandoor, Arvind per il curry. Oltre alla carta, a mezzogiorno proposte più svelte (ma non fast). A 12 euro il thali(vassoio), che ha incorporate sei ciotole di cibo più un pane (naan) e una porzione di riso basmati al vapore. Col pesce, 18 euro, sempre servizio incluso. La carta è ricca e si capisce il perchè di due chef: i piatti tandoori sono 16, 17 i piatti curry, tutti da provare. Abbiamo provato il gelato artigianale e ottimi digestivi in abbondanza (al cardamomo, zenzero, mango). Accettabile la carta dei vini tra cui anche le proposte indiana: il Kamasutra bianco e rosso: leggerino e corretto. Per una cena si spende sui 25/30 euro, bevande escluse. Ultima nota positiva: la cucina chiude alle 23.30.

Luglio 08

2night 2009-07-03
 
comments powered by Disqus