Il motto di Fabio: chi si ferma è perduto. Ecco perché Alla Villa Fini ha una nuova sfida, il catering

Pubblicato il: 5 dicembre 2019

Il motto di Fabio: chi si ferma è perduto. Ecco perché Alla Villa Fini ha una nuova sfida, il catering

Viviamo in un'epoca che dà molto per scontato. Ad esempio, che i ristoranti lungo la Riviera del Brenta siano esclusivamente di pesce e che il fatto in casa sia un lusso da pagare (troppo) caro. Alla Villa Fini, prima che un ristorante di livello e riscoperta delle tradizioni, è l'idea di due fratelli nati nel mondo della ristorazione - Fabio e Diego D'Orfeo. Un'idea capace di contraddire molte delle frasi fatte che circolano in questo ambiente e in continua evoluzione: ora si punta alla nuova frontiera del catering e del banqueting, senza tradire le premesse di qualità e stile del ristorante. 



Ciao Fabio, qual è il bilancio a un anno dall'apertura di Alla Villa Fini? Credi che la scelta di proporre una cucina di terra vi abbia premiati?

Il trend è decisamente positivo. Chi viene a mangiare da noi lo fa perché riconosce la nostra identità e ama la nostra linea distintiva, quella di proporre piatti della tradizione trasportati ai giorni nostri, seguendo la stagionalità del prodotto per cogliere al massimo la semplicità della materia prima. 

La materia prima ... c'è un motivo per cui la vostra cucina è definita "di terra" e non "di carne"?

Assolutamente sì, oltre alla carne, prestiamo grande attenzione alla primizie di stagione e utilizziamo ingredienti come i funghi, le uova e il tartufo bianco e nero, a seconda delle stagioni. Inoltre, in carta ci sono piatti vegetariani e vegani, dunque senza carne. Però c'è una novità che riguarda il pesce...

Raccontami di questa novità assoluta...

Abbiamo pensato di includere un percorso degustativo dedicato al baccalà, principalmente per due motivi. Per dare un'alternativa a chi non ama la carne, soprattutto nel caso in cui vegano a cena gruppi numerosi, e per completare la nostra idea di recupero delle tradizioni del territorio. In fondo, il baccalà è un ingrediente povero, una volta era il cibo dei contadini. Insomma, un cibo dei nostri vecchi. Noi lo interpretiamo in chiave moderna. Ad esempio abbiamo il baccalà "conso” allo zafferano con ostriche in confit e borlotti e il baccalà bruschettato con patate viola e purea di carote e zenzero.



Ma le degustazioni Alla Villa Fini riguardano anche il vino, giusto? 

Ogni mese organizziamo un evento qui al ristorante con una cantina ospite durante il quale il produttore racconta di persona le caratteristiche del suo prodotto. Spesso riusciamo a portare cantine praticamente sconosciute che fanno vini eccellenti e di nicchia, una bella opportunità per gli amanti della ricerca che possono degustare i vini in abbinamento ai piatti della nostra cucina. 

La ricerca mi sembra un termine chiave anche all'interno della cucina di Alla Villa Fini. So che quella del "fatto in casa" è una vera e propria fissazione...

Confermo, qui è tutto fatto in casa: pane, pasta, finger food di benvenuto e dolci, compreso il gelato che prepariamo senza additivi partendo dal frutto fresco o dalla frutta secca, come nel caso del gelato alla nocciola. Ogni ingrediente è scelto con estrema cura e attenzione per garantire la massima resa in cucina.

E se si viene Alla Vini a pranzo?

Abbiamo pensato a Light Menu per i lavoratori che vogliono mangiare qualcosa di buono ma veloce, senza rischiare di rientrare tardi in ufficio. Il Light Menu indica tre antipasti, tre primi piatti e tre secondi tra cui scegliere. Con 23 € si mangiano due piatti con acqua, caffè e coperto inclusi.



Dunque tutto procede per il meglio, c'è qualche altra novità?

Da un po' di tempo a questa parte stiamo esplorando con successo le attività di banqueting e catering. Devo dire che è una sfida che mi appassiona molto. Studiamo e organizziamo questi servizi su misura per eventi privati e aziendali, cooking class con dimostrazione o interazione degli ospiti, in ville, aziende o case private. La cucina segue la stessa filosofia del nostro ristorante e mantiene lo stesso standard di qualità. Tutto è curato nel minimo dettaglio e sopralluoghi e preventivi possono essere richiesti gratuitamente.



E se qualcuno volesse organizzare il suo evento speciale proprio qui Alla Villa Fini? 

Alla Villa Fini si può riservare completamente, anche per i matrimoni. L'idea è che qui si possa festeggiare un matrimonio informale ma di classe con aperitivo rinforzato, tanti finger food e qualche piatto servito al tavolo. D'altronde, il nostro giardino è molto romantico e l'edificio risale al XVIII: si tratta  dell'antica scuderia di Villa Fini, restaurata da noi nel 2015.

  • GLI ADDETTI AI LAVORI

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Cantine aperte a Natale 2019: tutti gli eventi regione per regione. Per veri winelovers, ma non solo

In programma mercatini, degustazioni, caccia al tesoro tra le botti... e molto altro.

LEGGI.
×