Pole position: i tavoli da accaparrarsi a Giovinazzo per pranzare con vista

Pubblicato il 20 maggio 2021

Pole position: i tavoli da accaparrarsi a Giovinazzo per pranzare con vista

È tempo di ricominciare a mangiare a due passi dal mare: ecco dove farlo in una delle città più romantiche della Puglia

L’estate è alle porte e, con essa, temperature miti e giornate più lunghe. In questa nuova normalità è normale sentire la voglia di riappropriarsi di riti semplici eppure preziosi come una frittura di paranza mangiata vista mare, con il calice giusto e la compagnia desiderata. Al momento possiamo accomodarci solo all’esterno dei locali, ma molti dehors di Giovinazzo promettono di regalare esperienze indimenticabili.

Una terrazza speciale


Al confine meridionale della città, distanti dal dedalo di stradine della città marinara, Toruccio Terrazza Adriatica è tornato a splendere. Tutto merito di Daniela e Giancarlo Arcieri, che hanno coraggiosamente raccolto la sfida di riportare in vita un punto di riferimento della ristorazione giovinazzese. Al loro fianco la vulcanica mente dello chef Corrado Amato. Oltre alla materia prima di grande qualità, qui la bellezza è ovunque: sulla terrazza vista mare e nei piatti, che Amato cura nei minimi particolari. Inoltre, questo è il posto giusto per sentirsi liberi ed evadere finalmente dalle mura domestiche perché qui niente è “come a casa”.
Via Papa Giovanni XXIII, Giovinazzo - T: 0803947564

A due passi dal mare


Ricavato da una vecchia torre di guardia, Romanazzi’s Restaurant è la meta perfetta per un rendez-vous romantico. Dopo aver affidato le nostre emozioni e sentimenti a Tinder è ora di tornare a giocare nella vita reale, scoprendoci occhi negli occhi. Romanazzi’s vi aiuta a creare la sua magia, riservando uno scorcio indimenticabile di Giovinazzo, quello di un piccolo porticciolo dove il tempo sembra essersi fermato. Iniziate a risvegliare i sensi con il crudo di mare: texture e sapori, aiutati dalla giusta bottiglia (per questo, lasciate fare al preparatissimo personale di sala), vi aiuteranno a svelare le vostre intenzioni amorose anche senza parlare.
Piazza Porto 32, Giovinazzo - T: 0803323845

Un dehors di divertimento


Da Sosò Vineria & Cucina il dehors è un po’ una stanza dei giochi. Qui c’è spazio per divertirsi a tavola con piatti come il Salmon Smoke, cubotti di salmone marinato allo zucchero di canna e affumicato accompagnato dalla zucchina al cartoccio e dressing di yogurt ai grani di senape. Da non perdere anche il tonno alla “barese”, in cui il più pregiato filetto di pesce incontra la stracciatella e il tartufo nero. Per scegliere il vino giusto non esitate a chiedere. Sul Salmone Smoke si raccomanda un Negramaro bianco, il Maccone, mentre per il tonno meglio rifugiarsi nello Chardonnay Edda. Se dal lunedì al venerdì si può cenare dalle 18 alle 22, il sabato e la domenica il dehors è disponibile anche per pranzo.
Via Fossato 46/48, Giovinazzo - T: 3920586448

Il dehors del borgo antico


Il dehors di Mattarella Ristorante Pizzeria vi permetterà di ammirare l’altra faccia di Giovinazzo, quella del borgo antico (sempre a due passi dal mare). Protetti dalla pietra bianca con cui sono fatti i bellissimi palazzi della città, è possibile degustare un menu tutto nuovo, che punta su sapori freschi e materia prima di grande qualità. Al centro di tutto, il sapore del mare. 
Piazza Costantinopoli 8, Giovinazzo - T: 3403981321

Il dehors delle mura

Dall’atmosfera da bar alla classica carta da ristorante, Allamuraja è il rifugio ideale per ogni momento della giornata, a Giovinazzo. La voglia di pizza a pranzo trova risposta tra questi tavoli all’aperto, dove il mare si respira protetti dalle mura di cinta della città. Marisa e Beppe, da sempre innamorati di questo lavoro, non vedono l’ora di saziare la vostra voglia di stare bene. E anche la vostra fame, ovvio!
Via San Domenico Maggiore 14/16, Giovinazzo - T: 3298720878


Foto: Cover e Romanazzi, 2night; Toruccio Terrazza Adriatica, Sosò, Mattarella, Allamuraja, Faceboo.

  • MANGIARE ALL'APERTO
  • RISTORANTI ROMANTICI

scritto da:

Stefania Leo

Giornalista e appassionata di cibo, amo vedere e raccontare tutte le storie che si intrecciano in un piatto. Cucino, leggo e non mi fermo davanti a nessun ingrediente sconosciuto: è solo il punto di partenza per un nuovo viaggio gastronomico.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

La Commissione Ue ha dato parere favorevole alla registrazione del Prosek croato

Si preannuncia battaglia contro il vino bianco da dolce che proviene dalla zona meridionale della Dalmazia.

LEGGI.
×