​A Milano ha aperto il primo cafè e nut roastery d’Italia

Pubblicato il 1 ottobre 2021 alle 12:06

​A Milano ha aperto il primo cafè e nut roastery d’Italia

Si trova in Corso di Porta Ticinese 100 e si chiama Why Nut

Un locale del tutto diverso dalle proposte, seppur eclettiche, presenti in città.  Aperto da qualche mese (ha inaugurato la scorsa primavera) il Why Nut  nasce dalla volontà di Madi Ventura, leader in Italia nella produzione e commercializzazione di frutta secca e disidrata da più di 80 anni, di sviluppare il concept del primo Cafè e Nut Roastery d’Italia. 


“Why Nut nasce dalla volontà di Madi Ventura di trasformare il proprio universo valoriale di bontà e benessere in un’esperienza direttamente dedicata al cliente finale, facendo leva sull’heritage e sulle competenze acquisite in decenni di business”, ha commentato Michele Ingala, Retail Manager Why Nut. “Abbiamo scelto di aprire a Milano perché è il luogo in cui, in Italia, nascono e si sviluppano i nuovi trend, soprattutto in campo food. Il concept è tuttavia progettato per essere facilmente modulabile e replicabile, anche a livello internazionale: nel 2022 infatti sono previste nuove aperture.”

La colazione

Si parte dalla colazione con cake monoporzione e brioches lievitate dodici ore completate da farciture artigianali e leggere, elaborate per assaporare tutti gli ingredienti principali, come pistacchio, nocciola, cacao e limone. È disponibile, inoltre, il fruit bar che propone un’ampia selezione di estratti, smoothies e smoothies bowl da arricchire con mix di frutta secca.

Pranzo

I caratteristici wrap di Why Nut sono realizzati con un impasto home made di farine semi-integrali, farine vegetali ad alto contenuto proteico ed olio EVO, da farcire secondo i propri gusti: dal classico avocado e salmone, al crudo e fiordilatte, al pollo oppure le varianti vegetariane e vegane. Si prosegue poi con i tipici smørrebrød o il salad bar dove comporre insalate sempre arricchite da particolari mix di frutta secca.

Aperitivo

Da Why Nut, l’avresti detto? Anche il momento dell’aperitivo viene celebrato come si deve, ma in modo salutare. In carta cocktail classici, freschi e contemporanei come l’”Agua de Valencia” o il “Gin Basil Smash”, ed alcuni rivisitati a firma di Why Nut, come il “Mango Spritz”.


Foto dalla pagina Facebook di Why Nut

  • NOTIZIE

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

POTREBBE INTERESSARTI:

​World Pasta Day: l’Italia si conferma leader a livello internazionale

In Italia si producono 3,9 milioni di tonnellate di pasta con una filiera che conta 120 imprese, oltre 10mila addetti e quasi 200mila aziende agricole italiane impegnate a fornire grano duro di altissima qualità.

LEGGI.
×