Salento in fermento: ecco i nuovi locali di Lecce e provincia. Tu ci sei mai stato?

Pubblicato il: 10 luglio

Salento in fermento: ecco i nuovi locali di Lecce e provincia. Tu ci sei mai stato?

Il Salento da vivere – anche al di fuori della stagione estiva - sembra non conoscere crisi. Ogni giorno, infatti, ci sono numerosissimi eventi di ogni genere in programma così come inaugurazioni di nuovi locali. Ristoranti, pizzerie, masserie, cocktail bar, trattorie, pub, steak house, enoteche e via dicendo. Cosa significa questo? Che è una terra viva, giovane e dinamica, con tanta voglia di regalare alla gente (locali e turisti ovviamente) piacere e divertimento. In questo articolo abbiamo cercato di segnalarti le nuove aperture in zona e le relative peculiarità, e così continueremo a fare nei mesi a venire.

In viale Otranto: il bar bistrot di design


Se ancora non te ne fossi accorto, in viale Otranto ha aperto il Tony Bar Bistrot, un locale che è davvero unico nel suo genere, in particolare per l’architettura e il design studiati e realizzati da importanti firme del settore, che riportano alla sua originaria destinazione commerciale, un salone di parrucchiera. Lo si riconosce al volo, grazie alla sua anima vintage e al contempo futurista, dove l’atmosfera è rilassante e ci si sente come a casa. Ci puoi andare per l’aperitivo (che ti consiglio di provare), ma non solo: essendo aperto fino all’1 di notte diventa un bistrot ideale per ambientare  anche cene informali e di eccellente qualità o dove trascorrere il dopo cena sorseggiando ottimi cocktail.
Tony Bar Bistrot, Viale Otranto 60, Lecce, tel. 3896182770

Dietro Piazza Mazzini: il regno dei carboidrati


Giovane e smart lo staff così come l’idea di dar vita a un locale frizzante e simpatico, dove la protagonista fosse la pasta in ogni sfumatura. Un’immagine moderna che rendesse il prodotto made in Italy per eccellenza una valida alternativa alle offerte di street food e take away già ampiamente presenti nel centro di Lecce. La novità si chiama Menamè – l’Officina della pasta. Qui trovi pasta e salse, mentre tu devi metterci la fantasia: originalissima la formula che permette di scegliere il proprio piatto proprio a partire dagli ingredienti base come il tipo di pasta, la salsa e gli ingredienti supplementari (caciocavallo podolico, burratina, bacon croccante, polpette della nonna, pecorino, salsiccia, noci, pinoli tostati, tarallo pugliese, pistacchi in granella, stick di melanzane, pomodori secchi, cipolle croccanti, patè di olive, spiuma di ricotta). Insomma chi più ne ha più ne metta. Largo alla fantasia!
Menamè – l’Officina della pasta, Via Fabio Filzi 20/A, Lecce, tel. 0116988314

In viale della Libertà: il ristorantino specializzato in tartare


È una cucina mediterranea e basata su ingredienti del territorio e di stagione, quella proposta dal ristorante Angel di Lecce, che ha inaugurato ufficialmente lo scorso 12 aprile. Nel ricco menu di pesce, spiccano senza dubbio le numerose, fantasiose e colorate tartare, da mangiare coinvolgendo tutti i sensi. Non manca la salentina dedicata al territorio con tonno, capperi, olive nere, menta, rosmarino, briciole di frisella, così come la possibilità di ordinare la roulette, scegliendo personalmente 5 ingredienti che la compongono.
Angel, Viale della Libertà 120, Lecce, tel. 3404638834

Nel cuore di Lecce: cucina creativa di carne e di pesce


Un’altra interessante new entry è rappresentata dal ristorante Vico del Cuciniere, situata a pochi passi dai giardini della Villa Comunale e da Santa Croce. In un ambiente informale ma comunque raffinato, potrai gustare ottimi piatti di cucina italiana rivisitata in chiave creativa, con piatti sia di mare che di terra (buono a sapersi che sono disponibili anche varianti per allergie e intolleranze). Interessante anche la carta dei vini locali e nazionali con chicche che non ti aspetteresti, da degustare nelle sale interne o nel grazioso dehor all’aperto.
Vico del Cuciniere, Vicolo Mondo Nuovo 2, Lecce, tel. 0832402563

A Maglie: un ristorante & champagne bar


Nella splendida cornice di Maglie, uno dei borghi più antichi e importanti del Salento, da qualche mese ha aperto i Feudi di Maglie. Descrivere il locale è ardua missione, poiché al contempo è un club per appassionati di champagne, uno store, un ristorante, ma anche un luogo di incontro frutto di un progetto innovativo ricco di contenuti e servizi. Sono un valore aggiunto il giardino di agrumi interno e l’orto a km0, così come la location dove si ambientano cene ed eventi. Da provare le belle e buone portate in menu, cucinate con maestria assoluta.
Feudi di Maglie, Via Ospedale 23, Maglie, 08361920068

A Minervino: cucina semplice e genuina


Merita una tappa anche il ristorante Manna dei Re di Minervino, interessante locale la cui filosofia si basa sulla semplicità, le genuinità e la ricerca dei migliori prodotti del territorio. Nessun preparato, ma tutto fatto in casa per intenderci. Non è di certo una cucina barocca e arzigogolata, ma lineare, pulita e più che piacevole. Ho provato gli spaghetti trafilati al bronzo con gli scampi, ciliegino locale e prezzemolo fresco .. me ne sono innamorata.
Manna dei Re, Piazza Umberto I, 3, Minervino di Lecce, tel. 3357730111

A Squinzano: una masseria di charme


Recentissima anche l’inaugurazione (lo scorso 25 maggio), della Masseria Ogliarola che si è presentata al pubblico in abito da sera. Come vuole l’appellativo stesso, infatti, una masseria è un edificio rurale con un passato (talvolta anche presente) di azienda agricola, trasformata in un secondo momento in location di fascino e personalità. Bene, questo accogliente e raffinato luogo oggi è diventato un relais con piscina e ristorante, dove assaporare il vero gusto del Salento circondati da una natura ancora incontaminata.
Masseria Ogliarola, Via Casalabate km 2, Squinzano, tel. 3923866079

A Matino: buona cucina, arte e ospitalità


Descriverti con una sola parola il locale di cui la foto sopra… beh è impossibile. Perché Foscolo è un ristorante, un cocktail bar, una galleria d’arte contemporanea in continuo mutamento, e molto altro. Una sfida nata dalla comune passione dei titolari per tutto ciò che è bellezza (tra cui appunto arte, cibo e vino). In tavola, dunque, cucina italiana con una strizzata d’occhio alla classicità d’oltralpe, mentre nella zona lounge la possibilità di ordinare un drink, un distillato o un pregiato vino. Al piano sotterraneo, infatti, c’è una cantina dove i vini riposano e invecchiano al buio, a una temperatura naturale e ottimale.
Foscolo, Via Ugo Foscolo 15, Matino, tel. 3668719532

A Nardò: un caffè, bistrot, ecoretreat


Nel Parco Naturale di Porto Selvaggio esiste un luogo senza tempo per rifugiarsi dal resto del mondo, un nuovo modo di vivere lo spazio caratterizzato dalla connessione tra uomo e natura. Si chiama MoreMì e la cosa che promette a chiunque decida di intraprendere un viaggio al suo interno è fargli vivere un’esperienza di benessere. La cucina? Ricca, gustosa, fantasiosa e raffinata, che segue la stagionalità. Non manca la terrazza vista mare e un menu per vegani.
Moremì, Strada Cucchiara, 161, frazione Cafari di Nardò, tel. 3273942458

A Scorrano: Radici profonde che fanno sognare


Alzi la mano chi di voi non ha sentito parlare di Roots, la nuova trattoria che porta la firma dello chef Floriano Pellegrino e di Isabella Potì, sua splendida compagna di vita e lavoro. Un modo come un altro per rivendicare quelle che sono le loro radici profonde con la Puglia più autentica. La cornice, ovviamente, bucolica, circondata da ulivi secolari, e il menu una sorpresa. Niente di prestabilito, ma proposte che variano ogni giorno in base alla disponibilità dell’orto. Si prediligono verdure, pasta fatta in casa al sugo di pomodoro fresco con ricotta forte, cipolle cotte al forno, minestra di fave, i carciofi, pitta di ricotta, e il gelato così come si faceva una volta. Prenotare è più che consigliato.
Roots, Strada Provinciale Muro Leccese, Scorrano, Supersano, tel. 0836010329

A Castro Marina: ristorantino di pesce a picco sul mare


Mettici il mare, il rumore delle onde che si infrangono sugli scogli, il profumo della salsedine,  un tramonto mozzafiato, l’atmosfera romantica, una buona compagnia e dell’ottimo pesce. Cosa vuoi di più dalla vita?! A questo punto direi essere coccolata dalle ricette di Fabiano Viva e della head chef Paola Renni, i quali con abile maestria propongono una cucina sincera e spensierata, fatta di passione e amore per il mare. Dove? A La Roccia, il loro nuovo ristorante vista mare di Castro Marina
La Roccia, Via Litoranea per Tricase , Castro Marina, tel. 0836979013
 
Immagine di copertina tratta dalla pagina FB del Ristorante La Roccia
 

  • NUOVE APERTURE
  • TENDENZE FOODIES
  • CENA

scritto da:

Laura Sorlini

Vanta un’esperienza giornalistica competente e versatile maturata in anni di redazione. Appassionata di enogastronomia e turismo e sommelier, è alla continua ricerca di aspetti ed eventi da raccontare nelle rubriche che cura periodicamente per alcune delle più autorevoli riviste di settore.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Tony Bar Bistrot

    Viale Otranto 60, Lecce (LE)

POTREBBE INTERESSARTI:

​10 bistrot degli chef stellati: quando l'alta cucina è anche accessibile

Dalla celebrity Cannavacciuolo, ai tre stelle Michelin Enrico Crippa e Niko Romito, tante le tavole dove si mangia bene, spendendo il giusto.

LEGGI.
×