​A Roma apre un nuovo ristorante dedicato alla carne cruda

Pubblicato il 11 giugno 2021 alle 12:21

​A Roma apre un nuovo ristorante dedicato alla carne cruda

Si chiama Carpaccio: la storia del carpaccio risale al 1950 quando Giuseppe Cipriani, proprietario dell’Harry’s Bar a Venezia, creò un piatto di filetto tagliato sottilmente per l’amica Amalia Nani Mocenigo.

Carpaccio, situato nel quartiere Prati, si sviluppa su 170 mq tra interno ed esterno, per un totale di 100 posti. L’arredamento, un gioco di equilibri tra tonalità calde e fredde, si connota per le cornici dorate dalle varie dimensioni e forme con i ritratti di Carpaccio e dei pittori a lui contemporanei che hanno utilizzato le stesse tonalità di colore.


Al centro del menu di Carpaccio c’è ovviamente la carne che proviene prevalentemente dagli allevamenti selezionati da Germano e Angelo. La proposta prevede varie tipologie di Carpacci, come il Cipriani con lemon dressing, germogli e parmigiano in scaglie; Kaffir con foglie di lime, mayo allo zenzero, lemon grass, spicy dressing; Cacciatora con vinaigrette alla cacciatora, timo, rosmarino, pimienton, olive, capperi; Truffle con scaglie di tartufo, pane crunchy, burro nocciola.


“Abbiamo scelto di rendere protagonista il Carpaccio, mettendolo al centro di un format italiano dedicato al mondo della carne scegliendo le selezioni migliori e fondendole con sapori e cucina internazionale, perché il Carpaccio è per il mondo” spiegano i fondatori, Germano Bertollini e Angelo Di Nicola.


Altra grande protagonista del locale di via Ennio Quirino Visconti è la carne alla griglia, ma da evidenziare sono anche gli Special, una selezione di carni pregiate internazionali che variano a seconda le disponibilità.

Aperto tutti i giorni 12.30 - 15.30; 19.00 - 23.00
Via Ennio Quirino Visconti, 8B
0647548964


Foto da ufficio stampa

  • NOTIZIE

scritto da:

Elsa Ricucci

Ti racconto Roma come piace a me, con i suoi colori, i suoi sapori, la sua musica, i suoi tramonti e le sue mille albe. Roma è la mia città: mi piace viverla di giorno e di notte, in bici, in motorino, in autobus...ma sopratutto, di corsa!

POTREBBE INTERESSARTI:

Da oggi fine del Coprifuoco in tutta Italia nell’attesa dello stop alle mascherine all'aperto

In zona bianca e gialla cessano le restrizioni d'orario che erano in vigore da novembre 2020.

LEGGI.
×