Segni particolari: pizza gourmet

Alta e soffice, o sottile e croccante. Servita in piatto, in pala o in padella. Condita prima dell’infornata o guarnita a fine cottura. In tutte le sue declinazioni la pizza gourmet sta diventando ormai il sogno più colorato e profumato (ma fortunatamente non così proibito) sogno gastronomico dei golosi di mezza Italia. E il Veneto non fa eccezione, anzi: possiamo dire che la pizza gourmet sia nata nella nostra regione, e che alcune dei migliori locali specializzati sorgano da queste parti. In Veneto e nella stessa Marca Gioiosa et Amorosa. Tra i più recenti, e tra i più vicini a Treviso, non si può non menzionare la pizzeria Al 4: ricavata nelle verdissime campagne tra Roncade e Ca’ Tron, questa fucina di sapori e atmosfera vanta esattamente quella stessa qualità, quell’attenzione al dettaglio, quel “gusto” per le novità capaci d’inserirsi a meraviglia nel territorio: caratteristiche che connotano ogni idea allevata e cresciuta nell’universo H-Farm.

Pancia mia fatti capanna!

Ma la pizza gourmet, oltre che specialità della casa, Al 4 è “soltanto” (si fa per dire) la punta dell’iceberg. Dal rovente forno di questo splendido locale immerso nella natura, infatti, escono pizze gourmet in pala, pizze-focaccia in padella, pizze tradizionali a chilometro zero (la farina è del Molino Rachello dell’adiacente Musestre), e – last but not least - delizie di stagione. Se durante la calda stagione il must era quella con burrata pugliese, crudo di Parma, rucolina e pomodorini confit (vero e proprio cavallo di battaglia tutto l’anno, a dire il vero), in autunno il mio consiglio è invece una bella pizza con finferli, salsiccia di Bra, bufala ed olio al rosmarino.
A seconda del tipo di pizza scelto, poi, cambiano forma e consistenza a partire – ça va sans dire – dall’impasto: la pizza in pala, ad esempio, parte da una miscela semi-integrale di cereali macinati a pietra, lievitata 48 ore per un risultato alto e croccante; quella in padellino, invece, al tatto e al palato si presenta assai più morbida e soffice. Inutile aggiungere che la fragranza è garantita in entrambi i casi, così come per le pizze tradizionali (basse e delicate, fanno la felicità di chi vuol tenere un occhio aperto sulla linea).

Cucina veneta rivista e dessert fatti in casa

Tanto all’ora di pranzo quanto alla sera, la proposta che trovi Al 4 affianca alle squisite pizze un’intelligente proposta di cucina, che alla grande ricerca di prodotti del territorio unisce una selezione di piatti tipici della cucina veneta, rivisitata però con spirito moderno. Un esempio perfettamente calzante è il petto d’oca, grande classico della cucina trevigiana d’antàn, che qui ti servono con salsa al lampone e verdure di stagione, ad esempio melanzane perline e friggitelli. E poi, i dessert i fatti in casa. Da assaggiare, più che da raccontare.

Modernità, atmosfera e natura

Chiudiamo con una menzione, anzi una menzione d’onore, alla location. Accogliente e curata quanto giovane ed informale, la pizzeria Al 4 si lascia preferire ad alternative magari più centrali e “snob” grazie soprattutto allo spazio di cui dispone, e soprattutto al modo in cui lo organizza. Nelle ampie sale interne trovi 100 coperti dislocati in un’area in cui, altrove, ne costringerebbe il doppio, col risultato che ogni tavolo ha la sua generosa dose d’aria, silenzio, intimità e luce. All’esterno, invece, ecco una loggia da altri 100 posti, sotto un pergolato da cui fiorisce un’incantevole glicine, circondata da alberi, campagna e natura a perdita d’occhio. Vuoi a pranzo per un tuffo nel verde, vuoi verso sera per un aperitivo bucolico, birra artigianale, un assaggio di pizza gourmet e magari un po’ di musica, Al 4 hai la sempre più rara sensazione di respirare vera aria fresca.

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
  • Al 4

    Via Per Meolo 4, Roncade (TV)

×