Carne, griglia e aria fresca: la mia estate rovente a Roma

Pubblicato il: 18 agosto 2019

Carne, griglia e aria fresca: la mia estate rovente a Roma

Non c'è nulla di più poetico e divertente allo stesso tempo di una bistecca di carne cotta come si deve alla griglia e gustata all'aria aperta. Prima dall’odore inconfondibile e poi dal primo morso, mi tornano subito in mente i viaggi in macchina con mio nonno per andare a scegliere la carne dal macellaio di fiducia, l’allegria che si respirava nell’attesa che le bistecche cuocessero, le chiacchiere in giardino con gli amici la domenica mentre si apparecchiava la tavola, le risate che si facevano sempre più rumorose all’aumentare delle caraffe di vino svuotate quando ci si riuniva dopo giorni intensi di lavoro. Che tu abbia una griglia e un giardino poco importa, perchè so che d'estate la sola idea di preparare la griglia e cuocere la carne ti fa venire un caldo che neanche in sauna. Posa tutto, lascia la cucina pulita e vieni con me alla scoperta, quartiere per quartiere, di quei locali in cui sentirsi a casa tra amici davanti a bistecche, hamburger e salsicce roventi.

Al Portuense

Nel punto di incrocio tra Villa Bonelli, Portuense e il Casaletto, Ciclostazione Frattini è pizzeria, griglieria e cocktail bar che accoglie i clienti nella grande zona all’aperto con la veranda e il giardino ricco di verde e comodi tavoli. Le spade sono la nuova proposta del locale: lunghi spiedi di carne cotti alla griglia e serviti con salse artigianali. Alla griglia vengono cotti anche hamburger, ribs di maiale, bistecca, costata e filetto di manzo danese, la fiorentina e la tagliata di manzo o di pollo.
Ciclostazione Frattini - via Pietro Frattini, 136 - Roma - 06 550 3707

Al Pigneto

Al Pigneto c’è un dehor interno che fa invidia a tutto il quartiere: è quello di Rosti, con i suoi 700m2 di spazio, alberi e piante di ogni tipo. Qui potrai cenare e pranzare (ma solo durante il week end) all’aria aperta anche nei mesi invernali. Oltre alla pizza Rosti offre una vastissima scelta di piatti di carne: alla griglia, burgers, alla brace, pastrami, galletto e ribs di maiale, giusto per farti andare nel pallone al momento della scelta.
Rosti - via Bartolomeo d'Alviano, 65 - Roma - 06 275 2608

Alla Garbatella

Alla Garbatella, all’interno del parco Cavallo Pazzo, c’è un ristorantino nato con l’obiettivo di recuperare un luogo pubblico e diventato poi punto di riferimento per gli abitanti del quartiere. Immersa nel verde e negli alberi, la Casetta Rossa ha in giardino una griglia in cui viene cotta la carne proveniente da un allevamento specializzato. La cucina che trovi è una cucina popolare e di tradizione, con pochi piatti dalle porzioni abbondanti: carbonara, amatriciana, bistecche alla griglia e altre preparazioni di giornata. L’atmosfera familiare, il gusto dei piatti e il giardino soccombono però alla poca ampiezza del menu.
La Casetta Rossa - via Giovanni Battista Magnaghi, 14 - Roma -  06 8936 0511

Sulla tangenziale est

Se vuoi mangiare carne ma dallo stile e dai sapori americani, Phil’s è una slow smoked american barbecue che ha messo le radici in via del Foro Italico. Nel giardino, in cui accomodarti per spolpare le ribs e sporcarti le mani di patatine e salsa bbq, puoi vedere lo smoker e la legna utilizzati per la cottura della carne. Phil’s propone il brisket (punta di petto di manzo cucinato a bassa temperatura per 12 ore con spezie), pollo e tacchino preparati con varie marinature e le americanissime ribs e succosissime ribs.
Phil's - via del Foro Italico, 501 - Roma - 351 026 2468

Ai Parioli

Kilo ai Parioli nasce nel 1966 e la carne, così come si nota dalla vetrina con i diversi tagli, è la regina della casa: cube roll, entrecôte, fiorentina, filetto, carne danese, black angus, kobe sono i tagli proposti da Kilo. Basta andare al banco e scegliere la provenienza, il peso e il taglio che si preferisce. Scelta la tua bisteccona, non resta che aspettare che sfrigoli sulla brace con la sola aggiunta di sale grosso e poi fiondartici su quando te la trovi davanti alta, morbida e incredibilmente provocatoria. 
Kilo - via Tirso, 30 - Roma - 06 6478 1752

Sulla Nomentana

Per gli amanti della cucina abruzzese e delle cene conviviali, L’Arrosticinaro di vi Nomentana è un’istituzione: balle di fieno, alberi di pino, uno spazio all’aperto sono l’atmosfera ideale in cui addentare la morbida carne di pecora. Gli arrosticini vengono serviti all’interno di conche di ceramica, non sia mai che si raffreddino. Prima però, ad aprirti lo stomaco (come se ce ne fosse bisogno) non puoi rinunciare al tagliere di salumi e formaggi abruzzesi, alle bruschette e alle scamorzine affumicate. 
L'Arrosticinaro - via Nomentana, 1051 - Roma - 06 8201 3152

Al Gianicolo

Sul colle del Gianicolo e in un rustico casolare Lo Scarpone, prima vecchia osteria, oggi è un ristorante dalle confortevoli sale interne e da un ampio giardino con verande esterne. Il ristorante non ha certo perso i piatti di sostanza che caratterizzano l’osteria e alla griglia cuoce, per poi servire ai clienti, filetto, abbacchio, grigliate miste, bistecca di manzo danese, entrecôte, fiorentina, lombata di vitello, salsicce e braciole di maiale. E anche se siamo al ristorante, mangiare con le mani e leccarsi le dita è un dovere.
Lo Scarpone - via di S. Pancrazio, 15 - Roma - 06 581 4094

Ai Castelli Romani

La Selvotta viene definita un’osteria all’aperto: è aperta da aprile ad ottobre ed è possibile mangiare a diretto contatto con la natura, immersi in un bosco di castagni, in delle informali e caratteristiche panche di legno. Il menu è essenziale, ma pone grande attenzione alla scelta della materia prima e alle ricette della tradizione: dopo un antipasto a base di porchetta locale e i bucatini all’amatriciana, è immancabile la bistecca alla brace. Perché diciamolo: gustata all’aria aperta, è tutta un’altra cosa.
La Selvotta - via Selvotta, 43 - Ariccia (RM) - 06 932 4521

Foto di copertina dalla pagina facebook di La Selvotta di Ariccia

  • MANGIARE ALL'APERTO

scritto da:

Irene Paladino

Romantica e testarda. Amo il cibo e gli spritz, specialmente se in piazza con un'allegra e pazza compagnia. Libri, gatti e il mare della Sicilia sono gli ingredienti della mia felicità.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Anche i grandi chef vanno in trattoria: le loro scelte sotto i 40€

I migliori prodotti del territorio, buon bere, un ambiente casalingo, ma con gusto: capitolazione, culinaria, garantita.

LEGGI.
×