Perché in questi 6 locali di Firenze la colazione è tutto tranne che anonima

Pubblicato il: 28 agosto 2019

Perché in questi 6 locali di Firenze la colazione è tutto tranne che anonima

Quella voglia di particolarità fin dal primo mattino

La solita colazione? No, grazie. Ti suggeriamo 6 proposte diverse in 6 ambienti diversi, dallo storico al contemporaneo, dal romantico al cosmopolita, per iniziare la giornata nel modo giusto con una colazione indimenticabile. Tutti nel centro di Firenze.

Perchè è in un bistrot francese


Al bistrot Gilda la colazione diventa lenta e speciale. Puoi scegliere tra paninetti salati, brioche e budini dolci oppure una fetta di torta artigianale. Se preferisci, puoi spalmare di burro e marmellata una fetta di pane casalingo. Ordina il tuo caffè, tè o cappuccino e siediti su uno dei tavolini nel dehor esterno oppure all’interno del bistrot apparecchiato con la tovaglia di pizzo e tazzine decorate, per una colazione raffinata e al femminile.
Gilda bistrot, piazza Lorenzo Ghiberti, 40 R, Firenze. Tel: 055 2343885

Perchè è in un concept store


Ti piacciono i locali in cui farti fotografare per far schiattare di invidia i tuoi amici? La Ménagère è uno di quelli. Una ristrutturazione straordinaria curata nel dettaglio ha trasformato il locale in un luogo da visitare non solo per il cibo ma anche per la sua bellezza. Si possono acquistare fiori, piante ed elementi di home decor, dopo aver fatto colazione con pezzi dolci o salati, fette di torte belle e buone accompagnate da caffè, tè o cappuccino.
La Ménagère, via de' Ginori, 8, Firenze. 055 0750600

Perchè è viennese


Se adori le pasticcerie austriache, la tua colazione è al Caffè Rainer, un angolo di Vienna nel centro di Firenze. A fondarlo Rudolf Rainer, figlio d’arte del mitico Caffè Rainer di Innsbruck. Solo lui può creare brioche burrose (più di 25 tipi diversi), biscotti e le immancabili torte appetitose come in Austria. Col caffè e il cappuccino, scegli una fetta di Sacher Torte o di Strudel di mele, Linzer o Foresta Nera. Sono creative le proposte di Rainer realizzate senza lievito, aromi e margarine ma solo con vecchio caro burro.
Caffè Rainer, via S. Zanobi, 97 R, Firenze. 055 5276634

Perchè è americana

Piace ai bambini (e le cameriere sui pattini a rotelle anche ai loro papà) l’American Diner che ci proietta nei telefilm americani anni ’50 con i suoi colori fluo e le luci al neon. Per colazione puoi trovare caffè e tè di tutti i tipi e, ovviamente, il caffè americano e i milkshake. Se hai fame, puoi orientarti su uno dei 5 ricchi menu colazione: con uova strapazzate o all’occhio di bue, bacon o salsiccia, funghi e pomodori, pane tostato o pancake guarniti con frutta. In alternativa french toast, torte o torri di pancake con marmellate, sciroppi o cioccolato fuso.
1950 American Diner, via Guelfa, 43, Firenze. 328 8286117

Perchè è bio


Tra una caffetteria e un wine bar, l’informale Simbiosi Cafè ti aspetta tutti i giorni per una colazione completamente bio. Ad accompagnare i pezzi dolci o salati, non solo cappuccino o caffè espresso ma anche caffè filtrato da scegliere alla carta (con torrefazione, provenienza, caratteristiche, abbinamenti). Sempre e solo rigorosamente biologico e artigianale di 4 torrefazioni locali: Ditta Artigianale, La Tosteria, D612 e Nero Scuro, per il caffè specialty. E puoi scegliere anche diversi tipi di zucchero.
Simbiosi Organic Cafè, via de' Ginori, 64 R, Firenze. 334 8120188

Perchè è in un locale storico


Fondato nel 1733, Gilli è il più antico caffè di Firenze, affacciato su piazza Duomo. Da generazioni al Caffè Gilli si producono ininterrottamente specialità dolci che, dalle ciambelle zuccherate, si sono evoluti in torte e brioche, bonbon e gelatine, cioccolatini e bignè. Caffè Gilli fa parte dell’Associazione Locali Storici d’Italia e merita una visita non solo per la deliziosa colazione ma perchè è l'unico esempio di caffetteria in stile Liberty Fiorentino.
Caffè Gilli, via Roma, 1 R, Firenze. 055 213896

Foto di copertina dalla pagina facebook di La Ménagère

  • COLAZIONE
  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Laura De Benedetto

La sua comfort zone è il moto perpetuo. Lavora in luoghi dinamici a progetti innovativi con gente sorprendente. Il suo core business? Creare relazioni e sinergie tra le persone. Amava Milano e, adesso, ama Firenze, città natale di suo figlio. Negata in cucina, apprezza chef e locali emergenti.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Le migliori pasticcerie d'Italia 2020: la wishlist dei dolci, ecco i premiati

Esattamente... perché tra bignè, macaron, torte e semifreddi l'ingordigia è in agguato.

LEGGI.
×