Qualità Certa e Tramezzini Gourmet: il locale che ha fatto innamorare piazza Carducci a Jesolo

Pubblicato il 29 settembre 2021

Qualità Certa e Tramezzini Gourmet: il locale che ha fatto innamorare piazza Carducci a Jesolo

Centralissimo, ben frequentato, molto chiacchierato. Sin dal giorno dell’apertura, il QC di Piazza Carducci è diventato un instant cult, a Jesolo Lido, e il segreto è presto detto: la qualità. Qualità Certa, per essere precisi. Naturalmente, da buongustaio impenitente quale sono non potevo certo esimermi dal testare questo wine&cocktail bar dalla forte vocazione mangereccia. Sicché, oltre a recarmici più volte per un aperitivo estivo a base di ottime bollicine, o per un raffinato drink dopocena, ci sono stato a mangiare a pranzo: Lasciandomi coccolare dalle creazioni di Daniela, Davide e del loro staff. Sono capaci di viziare qualunque cliente: specie quelli che apprezzino un certo grado d’inventiva.


Piatto-vetrina del QC di Jesolo, creato dalla vena culinaria di Daniela Montagner, è il "tramezzino gourmet". Un qualcosa di assolutamente peculiare, un vero e proprio “tramezzino da mangiare con coltello e forchetta”, come recita lo slogan del giovane imprenditore veneto, capace in pochi anni di lanciare diversi format e locali non solo in mezza Italia, ma pure a New York City. Tre strati di pane e farcitura (con l’ultimo livello a guarnirne la faccia superiore, per un effetto coreografico di grande impatto), ricette originali e bizzarre, abbondanza e pregio in ogni dettaglio… Non potevo dunque non concentrarmi anzitutto sui tramezzini gourmet, assaggiandone ben due: il più particolare e il più amato della casa. Il primo, un incredibile tramezzino a base di pomodoro nasone, pesto alla genovese, grana: oltre all’assoluto livello degli ingredienti scelti, la particolarità di questo snack sta nel fatto che viene servito leggermente caldo, addirittura… Soluzione che esalta al meglio tutti i sapori presenti. Certo, qualcosa di davvero strano, solo a sentirlo dire, “tramezzino caldo”: ma basta assaggiarlo per convincersi della genialità gastronomica dietro questa invenzione.

 
Per il bis invece ho scelto, ben consigliato dalla bravissima Daniela, un grande classico: il tramezzino con salmone, philadelphia e pepe, la specialità più amata della casa. Un evergreen, insomma, una di quelle golose leccornie che puoi concederti con soddisfazione in qualunque istante della tua giornata. Autentico peccato di gola, da abbinare magari ad un fresco calice di Franciacorta Rosé.

 
Ora, per quanto due super tramezzi del QC sarebbero più che sufficienti a riempire una pausa-pranzo, saziando serenamente anche lo stomaco del sottoscritto, c’è stata un’altra meraviglia, servita ad un tavolo accanto al mio dove alcuni distinti signori stavano consumando il loro lunch-break: impossibile resistere ad un qualcosa di così fresco, colorato e invitante. Et voilà, ecco arrivare il mio pazzesco piattone di mozzarella di bufala farcita con stracciatella, e guarnita, come una torta, con salmone, avocado e pere. Qualcosa di talmente bello a vedersi che quasi ti dispiace affondarci la forchetta nel mezzo. Un piatto comunque eccezionale, un’altra “bandiera” di successo del QC, declinabile – a richiesta - anche con crudo e melone oppure mortadella e pistacchi di Bronte.


Deliziato, gratificato, ovviamente sazio, per concludere il mio lauto pranzo al QC ho chiesto una semplice insalata, sentendo a questo punto bisogno solo della mia immancabile dose di verdura. Peccato però che nulla, in questo fantastico cocktail bar di nuova generazione, possa venir servito senza essere infiocchettato da standard preparatori fuori dal comune. Risultato: una rigogliosa terrina con misticanza, feta greca, finocchio, pane tostato alla curcuma, e persino una guarnitura esterna di fettine d’arancio tagliate con l’affettatrice, per un effetto finale, ça va sans dire, favoloso. Ah, quanto al gusto, è difficile da raccontare, venendo l’insalata condita con una segreta emulsione realizzata dalla cambusa.

Fatto 30, sarebbe da far 31, e concludere tutto questo bendiddìo con un dolce della casa, come il tiramisù QC… Ma me lo tengo per la prossima volta. O magari, lo vai ad assaggiare tu, in questo delizioso locale di Piazza Carducci a Jesolo. E poi vieni a raccontarmi com’era.

  • RECENSIONE
  • CENA BLOGGER
  • STREET FOOD

scritto da:

Alvise Salice

Con lo pseudonimo di Kintor racconto da anni i miei intrattenimenti. Sport e hi-tech gli amori di gioventù; mentre oggi trovo che viaggiare alla ricerca di culture, gusti e sapori della terra sia la cosa più bella che c'è. O magari la seconda, via.

IN QUESTO ARTICOLO
  • The Qc

    Piazza Carducci 23, Jesolo (VE)

POTREBBE INTERESSARTI:

Panettone World Championship a Host Milano, ecco chi ha vinto

Una competizione che nasce con l'obiettivo di far conoscere l'eccellenza a livello internazionale del Panettone artigianale mettendo a confronto le diverse culture di chi produce questo dolce partendo esclusivamente dal lievito madre.

LEGGI.
×