Voglia di Spagna: 4 locali di cucina iberica a Milano che dovresti conoscere

Pubblicato il: 27 novembre 2018

Voglia di Spagna: 4 locali di cucina iberica a Milano che dovresti conoscere

Cosa mi sono portata a casa dall’ultima vacanza a Barcellona – sonno arretrato a parte – ? Dalla festa laurea madrileña di mia sorella – doppio sonno arretrato a parte – ? Dal viaggio ontheroad in Andalusia – gomma bucata a parte – ? Dalla di Bilbao che, quasi per caso, son felice di aver scoperto – tentativo mal riuscito di surf a parte – ? Un sacco di cose, ma forse una su tutte: la dipendenza dalla cucina iberica. Fortunatamente vivere in una grande città come Milano mi permette di soddisfare la mia obsesión anche in mancanza di tempo e, soprattutto, di offerte aeree low cost. Ti racconto i locali che più mi sono piaciuti:

La Tienda che me encanta

Un localino di Porta Venezia mi ha letteralmente fatta innamorare, si chiama la Tienda de Juan e, con la sua atmosfera allegra e informale, ti fa sentire davvero in un tapas bar del centro storico di Madrid, senza alcun manierismo o dettaglio naif. Il cavallo di battaglia sono certamente le tapas e i taglieri di salumi da degustare, tra cui un ottimo jamon, sorseggiando una sangria, della cerveza o qualche etichetta vinicola iberica, per un aperitivo da sostituire tranquillamente alla cena. I frequenti eventi di musica spagnola live e le performance di flamenco, rendono l’atmosfera ancor più viva, facendoti sentire con un piede ancora in vacanza. Degna di nota, poi, la cordialità e il calore umano che il proprietario, Juan, e il suo staff sanno trasmetterti. Dovresti sapere, infine, che la Tienda (in spagnolo “negozio”) è anche bottega di prodotti tipici, da utilizzare nella propria cucina in attesa del prossimo aperitivo o cena iberici.

Tradicion y inovacion

La cucina spagnola di Albufera si pone giusto giusto a metà tra tradizione e innovazione. I proprietari, Mateus e Alice, dopo una lunga esperienza in Spagna, hanno dato vita e sapore a un ristorante in zona Buenos Aires, dal design raffinato e contemporaneo, ma allo stesso tempo informale, capace distinguersi sulla scena milanese per la qualità e l’originalità della sua offerta. Il suo must sono certamente le tante tapas rivisitate, delizie inedite e ricercate da gustare tanto a pranzo quanto a cena, come i piquillos con brandada (peperoni spagnoli ripieni di crema al baccalà), i puntillas bravas (calamaretti fritti con salsa brava e alioli) o l’Jamon de Bellota iberico. Le alternative di business lunch sono differenti, tutte incentrate sulla condivisione. Da un “menu bianco” e un “menu nero” si attingono i piatti da compartir, con possibilità di ordinare anche una paella o una fideuà (tipica pasta spagnola) del menu alla carta. Quest’ultimo, disponibile la sera, spazia dalle tapas (oltre 20 tipi con proposte del dìa) ai primi (varie ricette di paella e fideuà). Sbaglieresti però se non tenessi uno spazietto per il dessert. Per rimanere nel classico ti consiglio la Catalana o la Tarta de Santiago, se vuoi provare invece qualcosa di inedito vai sull’arroz con leche: riso al latte con marmellata di rabarbaro e schiuma al dulche de leche.

La Spagna sui Navigli

In zona Navigli la Spagna è da Redondo Iglesias, altro marchio che ha spopolato ormai in diverse città italiane, frequentato tanto per l’aperitivo quanto per pranzo e cena. A Milano piace molto perché ci si respira allegria e professionalità, oltre che per la sua proposta culinaria, prelibata ma con prezzi nella media. È il posto giusto per mangiare del Patanegra al coltello degno di questo nome, specie quello stagionato 48 mesi. Le tapas si dividono in fredde, tanto di terra quanto di mare (con possibilità di piatti misti), calde (come il polpo alla galiziana con patate o l’uovo fritto con chorizo iberico) e classiche, tra cui la gustosa tortilla chorizo, la tortilla mallorquina o il gazpacho. Se ami da pazzi la carne è il posto che fa per te: il controfiletto di maiale iberico alla piastra, la presa scottata con crema di peperone, o il lomo al rosmarino, sono solo alcune delle alternative. Interessante e nutrita anche la scelta del beverage, tra sangria rossa, bianca, Agua de Valencia, diverse etichette di cerveza – anche artigianale di Santander – e di vino spagnolo: tinto, blanco e cava. Anche Rodondo Iglesias è bottega, in cui poter acquistare tipicità spagnole da utilizzare nella propria cucina.

La Spagna a Brera

Localino intimo e informale, dall’atmosfera calda e caratteristica, se la voglia di tipicità spagnole ti coglie nei pressi di Brera fermati in via Mercato 3 dove La Casa Iberica ha aperto il suo secondo locale e shop. Il primo si trova in Viale Premuda, non lontanissimo da Piazza Cinque Giornate. Essenziale il menu, in senso positivo, ci trovi cioè le più emblematiche specialità del Paese, a cominciare da otto varietà tra prosciutti ed insaccati DOP, passando per i formaggi, le tortillas de patatas (tradicional, con morcilla, con queso cabra) le anchos del Cantabrico (acciughe), le empanadas gallegas e il gazpacho. Panini farciti, bruschette e taglieri misti completano l’offerta. Fatalità La Casa Iberica è stato il posto in cui ho scoperto la Tarta de Santiago, tipico dolce galiziano con mandorle, zucchero e uova. Molto interessante la cantina di vini, con bianchi e rossi di diverso pregio, alcuni ordinabili anche al calice. Ti segnalo che anche qui i prodotti utilizzati sono acquistabili, volendo anche online, accedendo al sito.

Foto di copertina dalla pagina facebook di Albufera

  • RISTORANTI E CIBI ETNICI
  • EAT&DRINK

scritto da:

Martina Vascellari

La letteratura è il mio grande amore, la biblioteca il mio ambiente ideale, ma appena chiudo il mio libro mi piace immergermi tra la folla. Adoro andare a locali, provare nuovi piatti e soprattutto ballare in discoteca.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Whisky bar da conoscere. Perché lo stereotipo whisky, uomo di mezza età (e da bere liscio) è roba vecchia

E' prepotentemente di moda bere vintage, ovvero, cocktail a base di whisky dietro al bancone di speakeasy dal fascino indiscusso.

LEGGI.
×