Dove fare brunch il sabato a Milano

Pubblicato il: 22 maggio

Dove fare brunch il sabato a Milano

“Andiamo a farci un brunch?”. Domanda semplice con riposta quasi automatica: “Va bene, facciamo la prossima domenica”. D’accordo, il brunch per eccellenza è quello domenicale. Prima di tutto perché il sabato notte si tira più facilmente tardi e la domenica non si ha alcuna voglia di mettersi a cucinare per pranzo. Però, eh sì, c’è un però, a Milano il brunch si può fare anche al sabato mattina.

Adesso, mettiamo caso che si sia scelto il venerdì per fare serata. Che poi, a pensarci bene, è anche una serata migliore perché solitamente meno incasinata, locali sensibilmente meno imballati perché i diciottenni il giorno dopo vanno a scuola e si registra in costante crescita il numero di coloro che lavorano la mattina successiva. Tu no, il tuo unico pensiero del sabato, dopo che la sveglia è suonata, anzi non l’hai proprio sentita, è trovare il locale giusto per il brunch. Ecco dove viene servito anche al sabato, a Milano!

Sciroppo d’acero e pancakes

A Milano ce ne sono due, in via Tortona e in Brera, in piazza del Carmine. God Save The Food è sempre una buona idea, anche per il brunch del sabato mattina. La proposta coniuga alla perfezione il gusto con l’estetica. Dalle 12 alle 16 di sabato (ma anche alla domenica), vengono serviti pancakes con sciroppo d’acero, sandwich, scrambled eggs, e squisiti dolci ovviamente homemade, come brownies e crostate. Per i più attenti al drink salutare, c’è una vasta scelta di centrifugati, iniziando dall’Açai-Banana, ricco di potassio e flavonoidi.

Per il brunch con il salmone

Quando si va alla Santeria per il brunch, è sempre meglio prenotare per evitare lunghe attese. Con la bella stagione è un piacere passare al sabato all’ora del brunch perché si può anche mangiare fuori nel cortile, di fronte al negozio di dischi, perfetto per iniziare il week end senza fretta. Leggendo la carta, ci sono tre proposte: Paladini, Veggie e Vegan. Uova all’occhio di bue con bacon croccante, crostone con salmone affumicato e hummus di ceci; nel veggie spazio alle zucchine marinate, pere caramellate al forno, e crostone con zola e semi di zucca. Oppure, crema di bietola rossa, crostone con guacamole, tofu e torta di carote. Succo di arancia o pompelmo a volontà, insieme al caffè americano. Molto hipster!

Quello insolito: lo scandinavo

Se il brunch all'anglosassone non ti soddisfa più, eccoti un'alternativa che alternativa lo è veramente: ovvero, scandinavo! Il Bjork di via Castaldi è l’unico ristorante di cucina svedese a Milano e anche il sabato propone la sua formula brunch. Il menu brunch si compone di 4 portate con pietanze a scelta dal menu: ovvero lo smorrebrod - il tipico crostino danese di pane di segale farcito -, una zuppa, un piatto principale e il dessert. Tra merluzzo, salmone e carne di agnello, anche pietanze vegetariane. Sicuramente un brunch dai sapori particolari ma da provare. Costo menu 4 portate, 35 euro a persona. 

Per fare una foto ai gatti

Un’occasione più unica che rara. Sicuramente a Milano. Il Crazy Cat Cafè serve un brunch (il sabato e la domenica) a misura di felino. Alba e Marco appena tornati dal Giappone hanno deciso di aprire anche qui in cafè dove i gatti possano scorrazzare liberi tra i clienti. I mici hanno dei percorsi studiati per loro e sono abituati a stare con gli avventori che appena possono concedono coccole a profusione. Tre proposte brunch, con prezzo che varia a seconda della corposità del menù : Sphynx (mousse, crazy roll con frittata speziata al curry e pancakes, tra l’altro), Europeo (con succo di frutta, muffin e avocado toast) e il faraonico Main Coon con yogurt naturale, muffin, brownie e cookies, apple pie, caffè gourmand, tagliere di salumi e patate al forno.

La scelta del sabato di qualità

Da quando c’è l’atelier, è ancora più piacevole fare una sosta al Baobar. Si tratta di una saletta riservata ed esclusiva che può ospitare fino a 30 clienti, dove degustare spiriti selezionati, come uno scotch single malt. Ambiente ricercato, elegantino ma senza esagerare. Ti senti sempre a tuo agio, l’attenzione verso il dettaglio si nota sia nella scelta dei complementi d’arredo che nella cura delle materie prime. Il brunch è accompagnato da una selezione gourmet raffinata e ricercata, proprio come il nuovo atelier.

Per il brunch a misura di famiglia

Shambala è un locale suggestivo, prima di tutto. ha il sapore di terre lontane con tocchi di spiritualità, immerso nel verde e propone piatti della tradizione vietnamita e thailandese. L’atmosfera è unica nella “Locanda asiatica con grandi alberi” e particolarmente accogliente anche per i più piccoli. Ogni sabato e domenica, dalle 12 alle 16, mentre i genitori possono allietare il palato con proposte orientaleggianti, nel giardino zen, i bimbi dai due anni in su sono coinvolti nei laboratori artistici, organizzati dall’Associazione Cuore e Parole Onlus.

Foto di copertina di Santeria - da Facebook
Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

  • BRUNCH
  • TENDENZE FOODIES
  • EAT&DRINK

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

POTREBBE INTERESSARTI:

Per design addicted: ristoranti belli dove tutti vogliono cenare (e farsi fotografare)

La raffinatezza degli interni e la struttura stessa fanno da cornice a pietanze e cocktail.

LEGGI.
×