Le tappe del Giro d'Italia da non perdere (anche se non sei un ciclista)

Pubblicato il: 29 gennaio 2016

Le tappe del Giro d'Italia da non perdere (anche se non sei un ciclista)

Mio nonno era un “ciclista della domenica”, io non ho ereditato questa passione. Però il Giro d'Italia mi piace, sarà forse che ci fa sentire tutti un po' più patriottici? In effetti tutti quanti ne parlano, chi più chi meno: sull'autobus, al bar, a lavoro, in coda alla posta… anch'io qualche commento me lo lascio scappare (e no, non sono questa grande esperta di sport). In fondo il giro d'Italia è uno di quegli eventi “storici” come Sanremo o Miss Italia: tutti, almeno un poco, lo seguono e ne parlano.

Comunque quest'anno ho deciso di dare il mio personale contributo al giro d'Italia e, visto che lo sport non è il mio forte, ho deciso di fare… il giro dei ristoranti! In Veneto il giro passa per Noale e Bibione, e io ho già segnato i locali perfetti da abbinare a entrambe le tappe. Te li voglio consigliare, perché sono sicura che ti verrà fame mentre aspetti il passaggio dei ciclisti. E dopo pranzo, concediti una passeggiata “digestiva” in centro: i negozi e le vetrine saranno decorati di rosa per l'occasione.

Che dire… cominciamo il nostro giro?

La tappa nel borgo storico

Foto di Marek Maurizio

Noale è la prima tappa veneta del Giro d'Italia, che passerà qui il 19 maggio. Per l'occasione, Noale si veste di rosa: le vetrine dei negozi e il centro saranno decorati in tema per la gara. Ti sei mai chiesto perché il rosa è il colore del giro d'Italia? Te lo spiego: questo evento è organizzato dalla Gazzetta dello Sport sin dalla sua prima edizione, e ha preso il colore proprio dal quotidiano dello sport. Se ti dovesse venire un certo languorino dopo aver visto passare i ciclisti, ti consiglio il ristorante Al Gallo. I suoi piatti veneti di pesce ti conquisteranno: ti ho già parlato del famoso fritto dea Santa? Se invece vuoi tenerti leggero (si sa mai che ti venisse voglia di fare una scampagnata in bicicletta dopo pranzo) hai l'imbarazzo della scelta tra la i primi, la grigliata di pesce o le specialità a base di baccalà mantecato.

Un pranzo in rosa

La gara continua poi con la tappa di Bibione, famosa località di mare. Per la tappa di Bibione, anch'io ho deciso di “intonarmi” al colore del giro d'Italia scegliendo un ristorante... in rosa! Il ristorante PrimoAmore, con i suoi interni e decorazioni rosa è perfetto per partecipare alla gara anche senza essere un ciclista. Se tuttavia il rosa non ti piace, puoi sempre distrarti con gli ottimi piatti di carne: ti consiglio le scaloppine al vino bianco. Le pizze, preparate con la base classica oppure napoletana, sono davvero golose e speciali. Se invece vuoi provare qualcosa di diverso ti consiglio gli involtini alla messicana, preparati con la pasta della pizza.
Ristorante Primoamore, viale Aurora, 28, Bibione (VE)

Foto di copertina di Engie Italia

Vuoi rimanere aggiornato sugli eventi della tua città? Iscriviti alla nostra newsletter
 

  • MAGAZINE
  • TOUR

scritto da:

Emma Simonato

Mi piace scoprire posti nuovi, mi piace scrivere ciò che vedo, mi diverto con poco, odio le diete. La vita è troppo breve per prendersi sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Giornate Europee del Patrimonio 2019: ingresso gratuito nei luoghi della cultura

Sabato 21 e domenica 22 settembre, un weekend di aperture straordinarie e ingressi gratuiti nelle perle del nostro patrimonio.

LEGGI.
×