Se odi Mestre consolati in questi 5 locali di Mestre

Pubblicato il: 22 giugno 2020

Se odi Mestre consolati in questi 5 locali di Mestre

Le hai provate tutte, ma Mestre non ti piace. Anzi, credi di odiarla: è troppo piccola, si vedono le solite facce, la biblioteca è chiusa il lunedì mattina, dopo le 20 lo scenario è post apocalittico. Sei bloccato nel limbo della città a misura d'uomo quando invece sogni la grande metropoli dove JustEat consegna anche oltre le 22 oppure, tanto vale rifugiarsi in campagna dove l'aria è buona e ti sorridono i monti.

Io Mestre la amo, non so bene perché, ma i suoi difetti li riconosco e non sarò di certo io a volerti fare il lavaggio del cervello. Però ho una terapia: prova questi 5 locali di Mestre dove non sembra di essere a Mestre. Perché hanno un'ambizione cosmopolita, si mangia qualcosa di insolito o perché non ci hai mai messo piede prima d'ora. Dai a Mestre una chance, iniziando da qui.

Perché l'all you can eat è raffinato 

La tanto bistrattata formula del "mangi finché vuoi" è entrata a far parte del nostro modo di cenare, dunque non fare il sostenuto. Se siamo stati abituati a ristoranti all you can eat non esattamente invitanti perché spartani e poco stilosi, ora possiamo ricrederci: Saikesushi è sushi restaurant dove mangiare è bello, oltre che buono perché l'interior design è studiato e gli ingredienti sono locali e controllati. C'è anche la teppanyaki a vista. 
Saikesushi. Via Forte Marghera, 77 - Mestre (VE). Tel: 0414768155

Perché ha aperto da poco 

Non essere introverso e dai una chance alla recente apertura sotto la Torre dell'Orologio, nel cuore di Mestre. Questa osteria ha un banco dei cicchetti che ti farebbe salire la fame anche dopo aver svaligiato una gastronomia: polpette di ogni tipo, arancini, mozzarelle in carrozza, panini, mezze uova, sarde in saor e tutta un'altra serie di scatena-fame molto attraenti. Ah, c'è anche il risottino espresso.
Ceola. Galleria della Torre, 4 - Mestre (VE). Tel:  3480530894

Perché di mestrini ce ne sono pochi

È così? Mestre ti sta bene ma i mestrini ti piacciono un po' meno. Rifugiati allora da Alai Bar all'interno di Anda Venice Hostel: anche se la clientela è sempre più local perché l'atmosfera è molto festosa e drink niente male, potrai facilmente attaccare bottone con gli ospiti dell'ostello provenienti da tutto il mondo. Livello di mimetizzazione massimo!
Alai Bar, Anda Venice Hostel. Via Ortigara, 10 - Mestre (VE). Tel: 0418622291

Perché la food boutique vegana è stimolante

Oltre che necessaria, visto che lo stile di vita veggie-gree-ecofriendly è sempre più apprezzato. In Viale Ancona c'è un piccolo ristorante vegano con shop di prodotti in linea con la filosofia che fa anche consegna a domicilio. L'ambiente è degno di una grande città e finalmente si ha l'opportunità di allargare i propri orizzonti di sapore: sushi, lasagne, pasta, crespelle e muffin tutto senza carne, pesce, latte e uova.
VgOloso. Viale Ancona, 10/a - Mestre (VE). Tel: 0413095669

Perché la Torre dell'Orologio diventa gourmet

In Piazzetta Pellicani, con tanto di plateatico esterno, fresco fresco d'apertura c'è La Torre, birreria e ristorante d'impronta gourmet. Tra i soci Fabio Cavallarin, noto gestore del Dining Room di Marghera. In attività dal mattino al dopocena, la proposta culinaria, piuttosto ricercata, si focalizza soprattutto sulla cucina di carne, sugli hamburger e sui club sandwich ricercati, contemplando alternative vegane. Aperitivo con cicchetti in onore delle radici. E poi non si dica che a Mestre non c'è mai nulla di nuovo.
La Torre, Via dell'Orologio, 16 - Mestre (VE)


Immagine di copertina dalla pagina Facebook di Ceola Osteria & Cicchetteria

  • LOCALI PARTICOLARI
  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
×