Gita fuori porta d’inverno: dove mangiare in Lombardia

Pubblicato il: 27 dicembre 2017

Gita fuori porta d’inverno: dove mangiare in Lombardia

In Lombardia non c’è solo Milano. Lo so, è stato difficile anche per me accettarlo, ma il territorio della regione è molto ampio (circa 24mila chilometri quadrati) con paesaggi che cambiano in continuazione: si va dalle Alpi agli Appennini, passando per laghi e sterminate pianure. A proposito di laghi, se pensi che in Lombardia ci sia giusto quello di Como, il Maggiore e quello di Garda, dovresti aggiornarti. Ci sono ben 52 laghi e 28 fiumi, su 12 province.

Va bene, finita la lezione di geografia, adesso è probabile che ti sia venuta voglia di fare una gita fuori porta. Perfetta in inverno, magari sotto le Feste, come d’estate. Si parte da Milano per raggiungere facilmente un castello, una città da visitare o per fare una bella passeggiata sul lago, magari mano nella mano con la fidanzata. Oppure anche con qualche amico, non deprimerti! E se poi ti viene fame? Ecco dove vale la pena fermarsi per riempiersi lo stomaco. Taaac.

Sul Lago di Garda in coppia

Io ho un debole per il lago, in generale. Lo dico subito perché leggendo il pezzo ti capiterà di trovare ancora un paio di località lacustri. Molto romantico, tutto perfetto per la gita fuori porta di coppia. Per esempio a Salò. Dove mangiare? Al QB Duepuntozero: vista magnifica, proprio sul lungolago di Salò. Lo chef Alberto Bertani vuole far scoprire l’autenticità del Lago di Garda in ogni proposta. Il pesce di lago, certo è il protagonista del menù, ma anche i particolari contribuiscono a creare il legame con il territorio, come il limoncello 100 per cento artigianale con i limoni che arrivano da Gargnano, come i capperi raccolti dal padre e messi sotto sale.
QB Duepuntozero - via Pietro da Salò 23, Salò (BS) - tel. 0365.520421

Alla corte dei Gonzaga con la famiglia

Mantova è una città da scoprire. Non tropo distante da Milano, circa 150 chilometri, nel 2016 è stata capitale della Cultura Italiana. Una visita al castello dei Gonzaga è d’obbligo ma la città offre molto altro, perfetta per una gita fuori porta con tutta la famiglia. E se viene fame? Perché non provare la cucina stellata, non con una ma bensì con tre stelle Michelin? Allora la meta dove ripiegare è Dal Pescatore, appena fuori Mantova, a Canneto sull’Oglio. La chef Nadia Santini trova il punto di equilibrio tra tradizione e velleità gourmet. Per una cena si spendono minimo 200 euro a testa.

Sul Lario ma dalla parte di Lecco

Se hai deciso di fare un giro sul Lario, ma dalla parte di Lecco, allora Varenna è una soluzione perfetta. Io ci sono stato un sabato, un paio di mesi fa: viuzze strette e splendida passeggiata lungolago. Camminando si passa anche davanti al Cavatappi, ristorante con vista lago, of course, ma piccolino. Cucina a vista, con una vetrata che la separa dal resto della sala, cena a base di pesce di lago, servizio attento e atmosfera intima. Perfetto se la gita fuori porta è di coppia.
Il Cavatappi - via XX Settembre 10, Varenna (Lecco) - tel. 0341.815349

Una visita nel parco più grande d’Europa

Sapevi che il parco di Monza è il più grande d’Europa tra quelli recintati? Merito di Napoleone che decise di ampliarlo. In mezzo la Villa Reale, costruita dal Piermarini per volere di Maria Teresa d’Austria e frequantata poi dai Re d’Italia. Meta ideale per una gita fuori porta anche d’inverno, magari dopo la visita agli appartamenti nobili si può pensare ad una bella comminata nel verde. Lo so, ti è venuta fame. Se vuoi assaggiare una pizza buonissima, fermati all’Enosteria Lipen, a Triuggio. Pizza napoletana e cucina prettamente mediterranea. Da assaggiare la pizza classica margherita con mozzarella di bufala STG.

Sulla Rocca di Angera

Altro giro, altro lago. Te l’ho detto che ho un’autentica passione. Spostiamoci sul Lago Maggiore, ad Angera. C’è da visitare la bellissima Rocca, che domina l’estremità meridionale della distesa d’acqua. Dopo la visita al Museo della bambola e del giocattolo, all’interno della Rocca, puoi fermarti a trovare ristoro nella vicina Taverna del Pittore. Panorama irripetibile, proprio di fronte al Castello di Angera, in un edificio del Seicento. Serve altro? Ah, sì: si mangiano squisite pietanze di pesce.

Foto di copertina di Lago di Como

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

  • ANDARE PER BORGHI
  • TURISMO

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

IN QUESTO ARTICOLO
  • villa reale

    Via Manara 25, Monza (MI)

POTREBBE INTERESSARTI:

Le migliori Osterie d'Italia, i premiati tra piatti della tradizione e osti che la sanno lunga

Le menzioni della Guida alle Osterie d'Italia 2020 di Slow Food, giunta all'edizione numero trenta (e sempre fonte affidabilissima).

LEGGI.
×