​Dopo l'Acqua Granda, il Coronavirus, Venezia non molla e riparte con un aperitivo

Pubblicato il: 28 febbraio 2020

​Dopo l'Acqua Granda, il Coronavirus, Venezia non molla e riparte con un aperitivo

Perché "ghe coremo in cu… ops!" anche a questa sciagura e una serata tra amici è il modo migliore per farlo.

L'aria che tira. A Venezia, da novembre, tira una brutta aria, la nostra delicata città ha subito colpi duri; gli episodi di acqua alta e soprattutto la piena dantesca nella notte tra il 12 e il 13 novembre, ora il Coronavirus. E con lei i cittadini e i lavoratori. Le attività. Ma non tira solo quest'aria, perché la voglia di reagire, la "testa alta", è parte integrante del DNA veneziano - se non lo sapevi, te lo dico io, "sempre vanti" - e quindi, un'altra volta, bisogna ripartire. Uno dei colpi più duri per la socialità al tempo del Coronavirus, è stato quello del rituale dell’aperitivo, anzi, dello spritz e proprio da qui è tempo di voltare pagina. Ci proviamo? Ho pensato di raccogliere un po’ di proposte aperitivo che hanno reso Venezia celebre ben oltre la regione e che sono aperte e ti aspettano. Dalla autentica Cannaregio, fino al salotto di San Marco, ma c’è anche la Giudecca e i suoi tramonti mozzafiato, perchè #venezianonsiferma

Dorsoduro


Il Chet Bar si trova nella zona più vivace di Venezia, frequentatissima dagli studenti, ma anche di passaggio turistico: Santa Margherita. Di giorno ci trovi le delizie della tradizione e tra i migliori caffè, come quello del Doge: Marocchino, Giacometto, Mocaccino, alla panna e addirittura alla Nutella. Di sera ecco l’anima da cocktail bar con vini, aperitivi e una vasta scelta di cocktail preparati con maestria. Il MercoleGin riprende regolarmente il 4 marzo. Dorsoduro, 3684.


Il Joker’s Cocktails è vicinissimo ai Frari, già il contesto merita, se con un’ottima abbinata cicchetto aperitivo, meglio. Nel locale di Gian Paolo e Stefania si respira una bella atmosfera, easy al punto giusto e quindi se è la meta per una serata tra amici che cerchi, non fa una piega. Cocktail bar, ottimi cicchetti, taglieri, non manca nulla. Calle San Rocco. 3393302833

Giudecca


Ae Botti trovi la giusta prospettiva, la migliore secondo me, per ammirare Venezia e il tramonto. Pare poco? Fuori dai giri più affannosi, concedersi uno spritz qui è relax vero. Si tratta del locale di riferimento per l'aperitivo dell'isola grazie agli ottimi vini e alla ricchezza dei cicchetti tipici veneziani, come le "polpettine della nonna". Isola Giudecca, 609. 0417241086

San Polo


All'H2No ho finalmente trovato qualcuno che ami la birra quanto la amo io, anche a Venezia. Birre a rotazione alla spina, birre artigianali in bottiglia, nuovi birrifici e microbirrifici tutti da scoprire. Non mancano comunque gli amati cicchetti e non sono sempre gli stessi: la scelta di fritti è vastissima, così come quella dei crostini. San Polo, 30125. 0418227239

San Marco


I profumi che trovi Al Volto dicono tutto di questo posto. Goduria. Sono aperti dal 1936 e di storia qui ne è passata tanta, anche nei bicchieri. Il vino è il vero protagonista. Sulle mensole, sul bancone, sul soffitto, tutto racconta di un luogo dove ci si fermava e si beveva un'ombra de vin. Allora, come adesso. Calle Cavalli, 4081. 0415228945

San Polo


In campiello San Tomà trovi Ciak, che a partire dalle frolle che sono un'opera d'arte, ma pensate per la colazione mattutina, e fino all'aperitivo con cicchetti o un tagliere di salumi e formaggi, è sempre aperto. Ma non è solo degustazione in velocità, perché seduta ai comodi divanetti, ad una battuta di carne con un ottimo calice di vino non dico mai no. San Tomà, 2087/C. 0415285150

Cannaregio


Comincio col dire che da Bacanera gli spazi non sono risicati e che si tratti di un aperitivo o di una cena, anche un bel gruppo trova la sua giusta dimensione. Poi, io guardo anche i particolari e Bacanera è arredato veramente con buon gusto, i contrasti di antico e moderno che piacciono a me. Ma andiamo al sodo, si tratta di un'osteria, risto-bacaro che propone piatti e cicchetti con il pesce del vicino mercato ittico, verdure di Sant’Erasmo e presidi Slow-Food. Vini e anche birre. Campiello de la Cason, 4506. 0412601146


Sottobanco è la novità. Un’osteria in una delle fondamenta più belle della città, sempre viva e "verace" e infatti mi dicono: "La soluzione per non demoralizzarsi in questo momento? Un buon calice di prosecco e passa tutto". Condivido, e aggiungo, cicchetti, focacce e tanto altro ben di Dio. Cannaregio, 10300417122728


Officina Ormesini è un locale molto suggestivo, d'effetto, le scelte design attirano lo sguardo. Quindi già partiamo bene, e proseguiamo meglio con cicchetti ispirati alla tradizione, ma anche rivisitati, spritz o un calice di vino e i deliziosi signature cocktail per un dopocena da "figuron". Cannaregio, 26893483415910


Lo spin off di Marciano ha da dire la sua. Formula vincente non si cambia, infatti anche a Venezia ho il piacere di bere un Americano che si fa ricordare. Tanto buono. Un vero pub nella sua essenza dove mangiare e bere bene, ma anche seguire la tua squadra. L'hamburger è imprescindibile, la birra in abbinamento ancora di più. Cannaregio, 1863/C. 0414767255

Santa Croce


Al Vecio Biavarol la differenza la fa l'oste, Puppa, un vero talento, anche di simpatia. Detto questo, hai un'altra garanzia, che tu chieda un cicchetto, un bicchiere di vino, un tagliere di affettati o una birra, al Vecio Bivarol non troverai i soliti prodotti di massa. Un’osteria che da sempre si distingue, ci riesce, e infatti è ormai istituzione. Fondamenta Dei Tolentini, 225. 0415225615

Foto di copertina by Ludovico Lovisetto on Unsplash

  • APERITIVI MEMORABILI

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

×