Non c'è solo Castel del Monte: una giornata da turista ad Andria

Pubblicato il: 24 luglio 2020

Non c'è solo Castel del Monte: una giornata da turista ad Andria

Tra storia e grande tradizione culinaria, ecco cosa fare in città e nei dintorni

Con i suoi quasi 100.000 abitanti, Andria è uno dei comuni più popolosi d'Italia. Ma l'alta densità non scalfisce il fascino di un centro abitato che ha conosciuto i fasti del regno di Federico II di Svevia. Le tracce del grande imperatore sono visibili ovunque, dal centro storico fino al più importante monumento pugliese: il Castel del Monte. La città è vivace: sia dal punto di vista gastronomico sia da quello storico non c'è da annoiarsi. Inoltre, c'è anche una ricca via dello shopping in cui perdersi prima di rifugiarsi in uno dei locali della città per un invitante aperitivo, una cena ben strutturata e un divertente dopo cena in piazza Catuma. Ecco come trascorrere una giornata da turista ad Andria.

Visitare Castel del Monte


Costruito su un banco roccioso, il Castel del Monte è famoso sia per la sua forma ottagonale sia per il mistero che aleggia sulla funzione che potrebbe aver avuto ai tempi in cui Federico II. Considerato la sua tenuta di caccia, in anni recenti è stata avanzata l'ipotesi che fosse invece un privilegiato osservatorio astronomico. Contornato da otto torri, anch'esse ottagonale, è orlato di monofore, bifore e una sola trifora, che guarda verso Andria. Negli anni è stato sfregiato e saccheggiato, ma il restauro e il recupero dell'interesse storico e turistico del sito, hanno fatto in modo da incentivarne la riscoperta. Il Castel Del Monte è diventata anche una location molto ambita da registi e organizzatori di eventi. Molte associazioni astronomiche utilizzano il sito come punto di ritrovo, per avvicinare gli appassionati allo studio delle stelle. È possibile visitare il castello con un tour guidato.
Strada Statale 170, Andria (BT)

Museo del Confetto Mucci Giovanni

I confetti Mucci sono un must per tutti gli appassionati di matrimoni o semplici golosi di bon bon ripieni. L'azienda nata nel 1894 ha un'unica sede ad Andria. Qui è possibile lanciarsi negli acquisti più folli, grazie all'assortito punto vendita. Vale il viaggio anche la visita all'annesso Museo del Confetto. Qui sono raccolti documenti, macchinari, utensili e stampini per la produzione di confetti, caramelle e cioccolato. La degustazione dei famosissimi Tenerelli Mucci, tipici della zona, è d'obbligo. Con le sue oltre 200 tipologie di confetti e dragées, tutti prodotti con le migliori materie prime, vi renderanno la vita difficile. Uscire dal Museo senza aver fatto scorte sarà impossibile!
Via Museo del Confetto, 12, Andria (BT) – Tel. 0883 591871 - 320 7913020

Degustazione di olio e vino da Azienda Agricola Giancarlo Ceci

Scendendo dal Castel del Monte si apre l'agro di Andria. Qui, a 250 metri di altitudine, a 20 chilometri dal mare, sorge l'Azienda Agricola Giancarlo Ceci. Fondata nel 1819 da Consalvo Ceci, oggi è guidata ancora da un membro della famiglia, frutto del sapere tramandato da otto generazioni di viticoltori. L'azienda produce ortaggi, frutta, olio extravergine d'oliva e vino. Su prenotazione è possibile visitare la tenuta, immergendosi in questa imponente storia di famiglia, cresciuta grazie alla tradizione, ma con lo sguardo sempre prepotentemente volto al futuro.
Contrada Sant'Agostino, Andria (BT) - Tel. 0883 565220

Pranzo ad Antichi Sapori

Se cerchi un posto aperto a pranzo, in cui conoscere il vero volto gastronomico di Andria, non puoi perdere la degustazione di Antichi Sapori. Pietro Zito ha praticamente inventato la cucina con orto annesso al ristorante. Da oltre vent'anni questo chef valorizza le materie prime della sua terra, offrendo agli avventori un'esperienza unica. Caciocavalli, burrate, fave, cicorie, cipolle, grano arso, e gli altri innumerevoli eccezionali doni della terra circostante sono gli ingredienti fondamentali della sua cucina. Consigliatissima la prenotazione.
Piazza Sant'Isidoro, 10, 76123 Montegrosso (BT) – Tel. 0883 569529

Un pranzo più informale da Evō RistoBistrot


Evō RistoBistrot nasce ad Andria nell’ottobre del 2013, dalla voglia di due giovanissimi imprenditori della ristorazione di mettersi in gioco e misurarsi con la propria voglia di mangiar e bere bene nel luogo in cui sono cresciuti. In un ambiente caldo e accogliente, tra la freschezza del e la fragranza del pane fatto in casa, i prodotti tipici dominano la carta. I piatti cambiano con le stagioni e con ciò che è disponibile giorno per giorno. Perfetto per una pausa pranzo meno formale, al centro della città.
Via Arco Marchese,1 Andria (Bt) – Tel. 389 0942022

Basilica di Santa Maria dei Miracoli

Lasciata alle spalle la campagna andriese, è tempo di visitare la città. La Basilica di Santa Maria dei Miracoli è una delle tappe obbligate per chi vuole conoscere il lato storico e suggestivo di Andria. Leggenda vuole che la basilica sia sorta in seguito all'apparizione in sogno della Madonna a un bambino del luogo. Fu lui a guidare gli scavi verso l'icona bizantina di un quadro che è ora il centro pulsante del santuario. Infatti, qui è custodita un'immagine della Madonna con il Bambino ritenuta miracolosa. La basilica si sviluppa su tre livelli. Quello inferiore è occupato dalla chiesa rupestre di Santa Margherita, risalente al IX secolo, dov'è stata rinvenuta l'icona. Poi c'è il livello medio, detto Tempietto, risalente al XVI secolo. Infine, c'è il livello superiore, progettato da Cosimo Fanzago nel XVII secolo. Un vero tuffo nella storia religiosa locale.
Piazza San Pio X, Andria (Bt)

Cattedrale di Santa Maria Assunta

La cattedrale di Santa Maria Assunta è il cuore pulsante del culto cattolico andriese, nonché sede vescovile dell'omonima diocesi. Qui si venera la Sacra Spina che, secondo la tradizione, avrebbe fatto parte della corona indossata da Gesù Cristo durante la crocifissione. Inoltre, qui sono custodite le spoglie di San Riccardo, vescovo di Andria e suo santo patrono. La cattedrale fu fatta costruire da Goffredo d'Altavilla, signore di Andria, tra la fine dell'XI secolo e l'inizio del XII secolo. L'edificio fu eretto su una precedente chiesa, dedicata a san Pietro.
Piazza Duomo, Andria (Bt)

Epitaffio della Disfida


Tornano nelle campagne circostanti, gli appassionati di storia potranno ammirare l'unico riferimento rimasto in piedi della famosa disfida di Barletta. Ogni anno nella vicina città, co-capoluogo di provincia, si celebra una commemorazione dell'evento. Ma qui, a pochi chilometri dal centro cittadini, c'è l'epitaffio che ricorda con la sua pietra l'accesa battaglia tra cavalieri italiani e francesi, combattuta il 13 febbraio 1503.
Strada Provinciale 231, 76123, Andria (Bt)

Chiesa Rupestre di Santa Croce

A qualche chilometro dal centro, circondata da palazzi di nuova costruzione, c'è un gioiello dell'architettura rupestre incastonato nel cuore della città. La Chiesa Rupestre di Santa Croce offre un viaggio nella cultura bizantina. Le aperture al pubblico sono molto rare, ma entrare e ammirare gli affreschi bizantini e l'altare coevo vale l'attesa.
Via Marco Antonio 27, Andria (Bt)

Lo shopping in via Francesco Crispi

Andria è la città perfetta per soddisfare la tua voglia di shopping! Dal centro cittadino si dipanano diverse vie in cui trovare botteghe artigianali ricercate, ma anche punti vendita di grandi firme. Le vie pedonali offrono un tranquillo rifugio dalle auto, per sentirsi in un elegante centro commerciale a cielo aperto.
Viale Francesco Crispi 76123 Andria (Bt)

Cena o dopocena da Est - Vinum et Cibus


Dopo lo shopping e le lunghe esplorazioni, è il tempo di destarsi ai piaceri della tavola. Fatevi coccolare da Michele Muraglia e la sua brigata di Est con apericena, cena o semplicemente con una bottiglia di vino accompagnata da alcune delle oltre 30 referenze di formaggi in carta. L'ambiente è informale, spesso ci può essere della musica dal vivo o degli eventi in cui si può fare conoscenza con produttori locali. Tra ingredienti Slow Food, golosi hamburger di carne di cavallo e tartare di carne podolica su acquasala o panzanella disidrata, sentirsi a casa sarà fin troppo facile.
Via Carlo Troia 11, Andria (BT) tel. 3803691547

(credits foto: la foto di copertina viene dalla libreria creative commons di Wikipedia, la foto del Castel del Monte è Pixabay, le foto interne sono tratte dalle pagine Facebook dei posti citati tra cui Evō RistoBistrot)

  • ANDARE PER BORGHI

scritto da:

Stefania Leo

Giornalista e appassionata di cibo, amo vedere e raccontare tutte le storie che si intrecciano in un piatto. Cucino, leggo e non mi fermo davanti a nessun ingrediente sconosciuto: è solo il punto di partenza per un nuovo viaggio gastronomico.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Calici di Stelle 2020 nella notte di San Lorenzo (ma non solo). Tutti gli eventi regione per regione

Fino al 16 agosto nelle piazze e nelle cantine italiane c'è il brindisi più atteso dell'estate.

LEGGI.
×