Sei di Bari se...

Pubblicato il: 20 novembre 2018

Sei di Bari se...

Ci sono periodi dell'anno che richiamano le folle a riversarsi nel centro di Bari: periodi come la storica festa di San Nicola (a Maggio), o quello natalizio, quando le strade sono invase per lo shopping, per il passeggio, per il clima di festa, e per il piacere di sentire quella vera sensazione di appartenenza alla città che si percepisce appieno solo quando si sta tutti insieme.

In vista di San Nicola il 6 Dicembre (tutti a Bari Vecchia per la messa all'alba e per la cioccolata calda!) e delle feste di Natale, abbiamo dato una rispolverata ad un articolo che celebra la baresità buona e quel senso di appartenenza al capoluogo barese di cui abbiamo parlato. Scopri se anche tu sei di Bari.


Sei di Bari se già da prima di avere la (temporanea) ruota panoramica che gareggia con la Torre Eiffel, non temi confronto accostando la tua città a La Ville Lumière dicendo: "Se Parigi avesse il mare sarebbe una piccola Bari". 
Sei di Bari se quando salti la scuola e non lo dici ai tuoi vuol dire che hai fatto "X". 
Sei di Bari se per te la Fiera del Levante è un rito annuale fisso, ma assolutamente gratuito (quindi in sella alla bici e free entry).
Sei di Bari se ordinando un caffé per te è normale avere al seguito "un goccio d'acqua" (un bicchiere di acqua gratuito).
Sei di Bari se sai che Cassano non è solo un giocatore di calcio.


Sei di Bari se quando hai voglia di birra chiedi rigorosamente una Peroni (guai se è calda!). 
Sei di Bari se al bar ordini un "espressino" in alternativa al caffé. 
Sei di Bari se per te gli allievi sono qualcosa che si mangia.
Sei di Bari se la domenica non ti alzi da tavola come minimo prima delle 16:00. 

Dal film "Mio Cognato"


Sei di Bari se quando offri una Peroni ad un amico e questi ti risponde: "No, grazie", gli chiedi se è di Bari, e aggiungi pure: "No, perché dalla voce sembrava che eri della Georgia" (cit. "Mio Cognato" di Alessandro Piva). 
Sei di Bari se sai cos'è la "r'cott 'scquànt" (ovvero la ricotta forte) e in questo momento ti è saltata in mente l'immagine di un gustoso panzerotto (ovviamente fritto!). 
Sei di Bari se quando senti parlare di "ciole di cavallo" sai che non si tratta di nulla di volgare, ma al massimo di estremamente puzzolente!
Sei di Bari se festeggi San Nicola il 6 Dicembre non tanto con la tradizionale messa delle 5:00 in Basilica, quanto con la cioccolata calda a Bari Vecchia subito dopo la celebrazione. 

Il panemmerda di U' Russ


Sei di Bari se per te lo street food si chiama "pane e merda", ma senza alcuna nota dispregiativa. 
Sei di Bari se per te la pizza è rigorosamente sottile e croccante.
Sei di Bari se sai benissimo come si prepara una buona tiedd d' patàne ris e cozz
Sei di Bari se la tua spiaggia è quella di Pane e Pomodoro. 

Foto di Marco Busdraghi, Wikimedia Commons


Sei di Bari se quando vai in spiaggia non ti limiti ad abbronzarti, ma giochi ai rigori tra bagnasciuga e mare, e soprattutto se torni dalla nuotata con un polpo e qualche riccio da mangiare al momento. 
Sei di Bari se lavare rapidamente il pavimento per te si dice: "Dare una mazzata a terra". 
Sei di Bari se il tamarro lo chiami "zampo" o "cozzàlo". 
Sei di Bari se ti parlo del "cantante di Via Sparano", ma tu non immagini un uomo elegante nella via più importante della città, ma un gentile omone che canta tutto il giorno brani italiani amarcord con grande lirismo. 

La chiesa di S. Maria Maddalena... o di Goldrake!


Sei di Bari se in giro per la tua città trovi tutto chiuso dalle 13:30 alle 17. 
Sei di Bari se sei convinto che si possa dire: "Ho uscito la carne dal freezer", o che la scatola possa anche essere chiamata al maschile. 
Sei di Bari se il parcheggio in centro è un delirio, ma ti ostini ad andarci con l'auto.
E infine sei di Bari se sai qual è la "chiesa di Goldrake"... la nostra sede è proprio di fronte!

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti alla Newsletter


Foto copertina di Francesco De Leo
 

  • MAGAZINE
  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Mirko Galletta

La tastiera del pc per scrivere e quella del pianoforte per suonare, vagonate di documentari sull'arte assieme a libri letti, da leggere o rileggere, lo stereo canta i Doors, e io che stacco per farmi una birra e scoprire il nuovo locale appena aperto.

POTREBBE INTERESSARTI:

10 piscine di hotel molto belle, per un tuffo o un aperitivo a bordo vasca

Visto l'affollamento delle nostre spiagge, l'alternativa piscina di hotel (con tutti i comfort) è molto allettante.

LEGGI.
×