Eleonora Costantini è pura energia, un po' come Lob's

Pubblicato il 28 novembre 2022 alle 07:00

Eleonora Costantini è pura energia, un po' come Lob's

Incontrare Eleonora Verdica Costantini - Responsabilie Marketing di Lob’s - è diventato, negli anni, come rivedere quell’amica che abita lontano e che senti poco ma che appena riabbracci svela un Mondo che un po’ non conoscevi ancora e un po’ avevi via via dimenticato. Chiacchierare con lei insomma, di cibo, cocktail, ristorazione e tempo che scorre inesorabile sotto i piedi di ciascuno di noi, è un regalo che amo sempre farmi e che qui faccio anche a te che mi leggi, sperando di riuscire a restituirti almeno la metà della passione, della capacità e della positività che Eleonora sa regalare. 

Eleonora dicci: come stai, ma soprattutto come sta Lob’s?

Possiamo dire che stiamo bene entrambi o dici che porta sfortuna farlo a voce alta? Vabbè ascolta, le cose qui vanno molto bene, noi siamo veramente molto felici e non ho paura del domani, scrivilo: siamo felici. Certo, dopo la pandemia il Mondo non ci ha riservato il migliore dei periodi questo lo devo riconoscere anche io, però devo essere anche obiettiva, l’annata è andata bene considerando tutto e l’estate, seppur torrida, ci ha regalato moltissime gioie e anche qualche sorpresa. 

Sorpresa? Quale sorpresa?

Beh forse sorpresa non è la parola esatta, possiamo definire una conferma? Aspetta ti spiego. Che Padova sia una città molto, ma veramente molto turistica non è un dato che sorprende, eppure nel mondo della ristorazione padovana questa sembra essere una cosa che non so, forse non interessa, forse non è molto considerata o forse - più semplicemente - pochi si sono resi conto dell’infinito potenziale. Non lo so, ci sto ragionando ora a voce alta ora ti dico la verità, eppure questa estate ci ha confermato che Padova non solo è una città turistica, ma che anche la ristorazione - con qualche piccolo accorgimento - può fare al caso del turista. 
Banalmente il menù appeso all’esterno del locale che qui da Lob’s è in doppia lingua fa già moltissimo da solo, se poi aggiungi il fatto che è pure corredato di prezzi beh, è un modo per mettere tutti a proprio agio e, chiariamolo, non parlo solo per il cliente turista eh. 

Una ristorazione che, a tuo avviso, nei momenti di difficoltà dovrebbe imparare a rinnovarsi; ho capito bene? 

Diciamo che è sempre difficile sfruttare questi momenti di enorme difficoltà per rilanciarsi, per farlo infatti bisogna sicuramente avere le spalle grosse e non sempre si ha questa fortuna (o capacità). Quello che voglia dire è che per molti anni questo Mondo ha come dire, vissuto un poco di rendita, e oggi che le cose si fanno dure per condizioni non dipendenti dal settore, ma dove vi è anche una enorme presenza di competitors beh, restare fermi fatico a considerarla una possibilità di crescita efficace. 

E cosa si potrebbe fare? 

Considero la presenza sui social fondamentale, soprattutto per le nuove realtà che devono per forza farsi conoscere. Poi credo anche nell’importanza di fare rete “nella vita vera”, parlarsi tra ristoratori, legarsi, unirsi, affrontare alcuni problemi insieme o realizzare iniziative insieme, perché no. 

E qui da Lob’s Padova nello specifico cosa state facendo per “restare al passo”? 

Allora diciamo che il nostro punto fermo è quello di una qualità che non prevede sconti, questo comunque fa ancora la differenza perché stiamo sempre parlando di mangiare. La qualità è il punto primario di ciascuna realtà, il cliente da noi la riconosce, la approva e infatti torna sicuramente per questo. Poi tutt’attorno cerchiamo di mantenere sempre alta l’attenzione, ideando nuovi prodotti, facendo nuove iniziative o offrendo possibilità in più. Qualche esempio? Lanciamo sempre dei “panini special” che restano un tempo limitato, abbiamo appena realizzato una cocktail list pazzesca con Enrico Fiore della Flair Academy e stiamo offrendo la possibilità di prenotare direttamente da sito. Piccole cose, ma che contano molto, soprattutto sul lungo termine. 


Lob’s Padova 
Piazza Eremitani 2, Padova 
Tel. 0497300461

 

  • GLI ADDETTI AI LAVORI

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×