Navi, squeri, traghetti alla Querini Stampalia

Pubblicato il 23 marzo 2013

Navi, squeri, traghetti alla Querini Stampalia

Dal 23 marzo al 12 maggio

Una mostra interessante nelle sale della Fondazione Querini Stampalia: attraverso la rappresentazione pittorica di Jacopo de' Barbari si viene catapultati in una Venezia antica, fervente di attività portuali: ricca di squeri, quelle officine tipiche veneziane dove nascono le gondole. Ma c'erano anche i sandali e i burci, tutte imbarcazioni create per addattarsi al basso fondale lagunare. Per l'industria nautica pesante i cantieri erano altri, l'Arsenale prima di tutto, e vi si progettavano le navi per solcare i mari alla conquista dell'Oriente.

In mostra, tra le altre opere, una pianta a volo d'uccello, realizzata dal de' Barbari el '500 di cui la fondazione Querini Stampalia possiede uno dei primi esemplari.
Alle opere di Jacopo de' Barbari s affianca una raccolta di 142 opere patrimonio pressochè inedito della Fondazione.
L'esposizione è a cura di Cristina Celegon e Angela Munari, con la consulenza scientifica di Guglielmo Zanelli.

Orario di apertura: da martedì a domenica 10/18. Lunedì chiuso
ingresso: intero euro 10, ridotto euro 8

Per info: 0412711411

  • ARTS
POTREBBE INTERESSARTI:

Night(s) at home: la Top10 delle birre da abbinare

10 birre per 10 differenti serate a casa: i consigli del mastro birraio Simone Brusadelli per sceglierle al meglio

LEGGI.
×