100 eventi online per la V settimana della cucina italiana nel mondo di Enit

Pubblicato il: 18 novembre 2020

100 eventi online per la V settimana della cucina italiana nel mondo di Enit

Dal 23 al 29 novembre saranno disponibili online più di 100 eventi, show cooking, interviste e trasmissioni in streaming. Coinvolto anche lo chef Bottura

Enit- Agenzia Nazionale del Turismo Italiano presenta la Settimana della cucina italiana nel mondo che si terrà dal 23 al 29 novembre online con più di 100 eventi tra cui show cooking, interviste, masterclass e approfondimenti.
Sarà interamente online l'appuntamento della Settimana della cucina nel mondo presentata da Enit in occasione dei 10 anni dall'inserimento della Dieta Mediterranea fra i patrimoni immateriali UNESCO.

Enit-Agenzia Nazionale del Turismo continua, così, ad abbracciare la mission e prosegue anche quest'anno l’educational tour virtuale per diffondere le bontà e la cultura del cibo ed esportare il made in Italy a tavola, nutrendo l’immagine della Penisola nei mercati internazionali.

Il tema presentato quest’anno sarà “I territori fra tradizione e innovazione“. L'attenzione è tutta concentrata sul patrimonio enogastronomico italiano, ricchezza diffusa nei territori e nei borghi che costituisce uno tra i principali attrattori di turismo in Italia.

Il fitto programma: c'è anche Bottura 

Si contano oltre 100 eventi con viaggi premio in Italia offerti da Enit, incontri con celebrity chef, influencer e divulgatori del settore, live show cooking in video streaming, trasmissioni tematiche e guide interattive, oltre a quiz su food e luoghi turistici a cui rispondere per vincere premi enogastronomici e ancora concorsi realizzati con le Ambasciate per la realizzazione di piatti italiani tipici in collaborazione con Il Gambero Rosso. E questi sono solo alcuni degli appuntamenti messi a punto per la settimana che vuole celebrare il Made in Italy e la cucina che gira attorno ad esso, della tradizione italiana fatta di sapienza, tradizione e cultura millenaria.

Al centro delle iniziative della rassegna non solo la qualità delle ricette e della ristorazione italiana, ma anche l'unicità dei prodotti e degli ingredienti originali italiani, a partire da quelli Dop e Igp come anche le peculiarità delle produzioni meno note e dell'offerta vitivinicola nazionale con il coinvolgimento anche di chef del calibro di Bottura. 

Il ciclo di eventi tematici ideati da Enit crea una rete di salvaguardia dei prodotti italiani e consente di valorizzazione le eccellenze del territorio in una sinergia che coinvolge l’industria culturale nazionale. Chef stellati, mostre e masterclass virtuali sui prodotti tipici regionali, show cooking in video streaming per esperienze sensoriali nell’enogastronomia italiana.
Eventi che puntano a mantenere vivo l'interesse per la Penisola e l'identità radicata dei suoi prodotti gastronomici simbolo di cultura e valorizzazione sociale.

101 anni dalla nascita dell'Ente 

Enit, attraverso la settimana della cucina utaliana nel mondo, vuole "portare il mondo a lezione di cibo e felicità" radunandolo attorno ad "una tavola ideale" per la V edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo dal 23 al 29 novembre con centinaia di iniziative organizzate dalle 28 sedi dell’Agenzia Italiana del Turismo. Un appuntamento consolidato in base al piano annuale dell'ente che ha da poco festeggiato i suoi 101 anni, e ideato , realizzato e coordinato dalla Farnesina con Mise, Mipaf, Miur, Mibact, enti, associazioni e istituzioni che promuovono l’Italia a livello globale.

L'importanza della cucina italiana: una delle principali attrattive del turismo in Italia 

L'attenzione è tutta puntata quindi sul patrimonio enogastronomico italiano, ricchezza diffusa nei territori e nei piccoli borghi del Belpaese e tra i principali attrattori di turismo in Italia, come raccontano diverse ricerche dell'Ufficio Studi Enit. Un turismo che, nel Belpaese fino ad ottobre 2019 ha generato introiti 354,5 milioni di euro nel 2019, con un aumento del +17,0% sul 2018. Per oltre 1,4 milioni di viaggiatori (+29,9%) si rilevano circa 3,4 milioni di pernottamenti (+30,2%). Il turista è sempre più al centro dell’esperienza di vacanza che si basa definitivamente sulla sostenibilità, attraverso la consapevolezza che il proprio divertimento ha fatto del bene alla destinazione e non ne ha consumato la qualità ambientale, sociale ed economica. 

  • NOTIZIE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

La bellezza dei territori raccontata da 1700 sindaci in un Social Digital Contest

Più di 1700 sindaci partecipano al contest social per raccontare le bontà e bellezze del proprio paesaggio. Il giudice sarà Edoardo Raspelli

LEGGI.
×