Gli ultimi trend ristorativi più in: dall'all day eating al pre-aperitivo

Pubblicato il 25 febbraio 2021 alle 08:27

Gli ultimi trend ristorativi più in: dall'all day eating al pre-aperitivo

La ristorazione si reinventa e propone nuovi format per venire incontro alle nuove esigenze

Colazioni “tardive” a tutte le ore della mattinata e in declinazioni gourmet da gustare nel weekend; “late lunch” con servizio in cucina aperto anche oltre le 16.00, merende e tè delle cinque, fino al “pre-aperitivo” che anticipa il momento dell’happy-hour alle 17.00: ecco i nuovi trend dei consumi italiani di una ristorazione che, dopo un 2020 tanto difficile, adatta il proprio servizio alle nuove norme ed esigenze degli ospiti.

Le nuove esigenze 

Le limitazioni imposte al settore dall’emergenza sanitaria hanno portato i professionisti del food service a sperimentare nuove occasioni di consumo. Basti ricordare il movimento delle "cene all'alba" del primo lockdown. Si sta assistendo ad un vero e proprio cambio dei paradigmi e delle esigenze di un settore che ha dovuto adattarsi alle continue limitazioni imposte.

I trend della ristorazione più in del momento

Per questo, in tutta Italia, i ristoratori e i gestori di bar e locali si sono attrezzati e hanno pensato a nuove possibilità e format. I più trendy del momento? Si va dal “late lunch” al pre-aperitivo all'all-day-eating. 

Infatti, la tendenza ad allungare i momenti dedicati ai pasti e, quindi di fornire un servizio del pranzo anche al pomeriggio o in tarda mattinata, nasce anche dalla necessità di evitare momenti di assembramento nei locali: obbligo a cui i professionisti della ristorazione non si sono mai sottratti, rispondendo prontamente con le misure necessarie fin dall’inizio della pandemia. Una capacità di adattamento che, già dallo scorso anno, si è tradotta nella crescita del food delivery e dell’asporto. Infatti i due fenomeni hanno consentito agli operatori del settore di diversificare il proprio business e creare nuove fonti di fatturato durante il lockdown e nei periodi di “zona rossa”.

La prova della flessibilità creativa dei ristoratori è proprio la creazione di nuovi momenti “gourmet” per i propri affezionati che permettono loro di gustare piatti e dessert anche al di fuori delle canoniche fasce orarie dedicate ai pasti principali.

La ristorazione per nuove figure professionali

Le nuove tendenze ed i nuovi trend, compresi quelli ormai assodati come il food delivery, fanno crescere anche la richiesta degli operatori di ingredienti performanti, capaci di garantire ricette codificate e prestazioni di alto livello riducendo gli sprechi.

Inoltre le nuove tendenze sono del tutto capaci di rispondere alle esigenze di nuove figure come gli smart-worker e gli studenti in didattica a distanza.

Le modifiche allo stile di vita degli italiani imposte dalle normative per limitare la diffusione del virus,  impongono flessibilità, velocità e qualità degli ingredienti e delle preparazioni.

I professionisti del food service hanno quindi bisogno di materie prime genuine e sicure, che permettano di ottenere prestazioni di alto livello in tempi brevi.

Nuovi prodotti adatti al periodo

Anche l'industria alimentare, così come la ristorazione, si adatta alle nuove esigenze e ai nuovi format. Per questo alcune aziende hanno deciso di puntare su prodotti innovativi e già pronti ma che conservano genuinità e freschezza per rendere meno difficoltoso il lavoro di una cucina aperta tutto il giorno.

Ad esempio, Gruppo Eurovo (leader nella produzione di uova e ovoprodotti in Europa), attraverso il premium brand professional Eurovo Service e le sue linee Élite e Bakery Innovation, ha realizzato alcuni prodotti come ovoprodotti pastorizzati, uova sode e semilavorati freschi e sicuri e pronti all’uso. Referenze che non solo sveltiscono il lavoro ma garantiscono anche una riduzione degli sprechi, in quanto il loro formato consente di dosare il prodotto con maggiore precisione. Oppure i semilavorati Bakery Innovation, caratterizzati da una “clean label” con pochi ingredienti oltre all’uovo, consentono di creare ricette codificate, facilmente replicabili, assicurando in laboratorio un notevole risparmio di tempo agli chef, che possono così dedicarsi alle fasi più creative e allo studio di nuove ricette.

Spiega Danilo Ceci, Direttore Vendite Food Service di Gruppo Eurovo: “In un periodo estremamente complesso come quello che stiamo affrontando da circa un anno, il food service ha dimostrato una grande capacità di adattamento, confermando di essere un settore resiliente, flessibile e creativo. L’organizzazione è un argomento su cui il settore sta ponendo grande attenzione, su tutti i fronti: quello della cucina e della sala, ma anche del magazzino, con un’esigenza sempre maggiore di ridurre gli sprechi ed evitare stock di prodotti in scadenza. Con le linee Élite e Bakery Innovation di Eurovo Service garantiamo ai professionisti della ristorazione, della pasticceria e della bakery prestazioni elevate e massima flessibilità, per adattarsi alle nuove occasioni di consumo e a fenomeni in consolidamento come il food delivery e l’asporto”. 

Photo Credits: Pagina Facebook Eurovo Service

  • NOTIZIE
×