Il Panettone Patrimonio Unesco: la Lombardia avvia la candidatura

Pubblicato il 23 febbraio 2021 alle 10:52

Il Panettone Patrimonio Unesco: la Lombardia avvia la candidatura

L'annuncio a Milano durante la finale della Coppa mondiale del Panettone

La finale della Coppa mondiale del Panettone, che si è tenuta il 20 febbraio a palazzo Bovara in zona Porta Venezia a Milano, quest'anno ha portato con sè una novità: l'annuncio della candidatura del Panettone a Patrimonio immateriale dell'Umanità dell'Unesco.
A dare la notizia è stato lo stesso Fabio Rolfi, assessore regionale all'alimentazione della Regione Lombardia. 

Il Panettone, simbolo di Milano, è anche un chiaro esempio dell'eccellenza dell'arte dolciaria italiana a livello internazionale. Una vera e propria forma d'arte che si tramanda di generazione in generazione. I maestri pasticcieri milanesi saranno ambasciatori della candidatura.

Un riconoscimento mondiale dovuto ad un prodotto tanto caratteristico. 

La finale della Coppa del mondo 

La finale ha visto la partecipazione di 32 pasticceri provenienti da tutta Italia che si sono qualificati in occasione dei tre eventi di selezione: Sud, Nord e Centro, organizzati a Reggio Calabria, Rebecco sul Naviglio e Pistoia. Non poteva mancare  nella giuria tecnica della finale il Maestro dei maestri della pasticceria italiana: Iginio Massari.

Sul sito della manifestazione è possibile scoprire tutti i finalisti. 

Prossimo appuntamento a novembre a Lugano per la finale internazionale. 

Photo Credits: ​Photo by Food Photographer | Jennifer Pallian on Unsplash

  • NOTIZIE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

A Roma la pizza a casa si mangia come in pizzeria

Adesso si può! Per rendere ineccepibile il servizio delivery, Quintili Lab, motore creativo delle due omonime pizzerie romane, ha modificato leggermente l’impasto.

LEGGI.
×