Migliori vini d’Italia: la guida della Fondazione Italiana Sommelier “Bibenda 2021” svela la top ten

Pubblicato il 7 novembre 2021 alle 04:24

Migliori vini d’Italia: la guida della Fondazione Italiana Sommelier “Bibenda 2021” svela la top ten

In questa ventiquattresima edizione sono quasi 700 i vini da “cinque grappoli”

"Come si fa a scegliere solo dieci vini sui circa 27.000 assaggiati durante le lavorazioni della Guida? Come si può individuarne solo 10 per rappresentare la migliore qualità? Non è per niente facile" .

La top 10 dei vini per il 2022 è stata presentata il 3 novembre con queste parole sul sito di Bibenda, la guida della Federazione Italiana Sommelier su cui troviamo le schede di "22000 aziende per 29000 vini, 2000 ristoranti, le migliori grappe, i migliori oli".  E per la selezione dei 10 migliori vini si sono affidati a quelli che hanno dato emozioni, ascoltando "l’anima, la mente e il cuore"

Alla testa della Federazione Italiana Sommelier troviamo Franco Maria Ricci che è stato anche ideatore del progetto "Roma Capitale del Vino". Ricci pone l'accento sulla cultura e sull’arte insite nei prodotti italiani in generale e, in particolare, nel vino. Dirige “Bibenda” dal 1999, anno di nascita della guida, e in quest’ultima edizione ha seguito assieme a circa 70 degustatori la recensione di 2200 aziende produttrici di vino.

Il totale dei vini assaggiati si attesta attorno alle 27.000 bottiglie, un numero significativo che rende l’idea del lavoro e dell’attenzione posta nella stesura di una classifica oggettiva e quanto più puntuale possibile. La valutazione parte dai 91 centesimi per arrivare ai 100, range che porta all’attribuzione dei “cinque grappoli”. Questo riconoscimento è stato assegnato a 621 aziende per un totale di 698 vini premiati.

Gli esperti della FIS spiegano che con una schiera così alta la top ten è stata conquistata da «i vini che oltre ad aver ottenuto i Cinque Grappoli, con una valutazione da 91 centesimi in su, ci hanno suggestionato, hanno colpito la nostra sensibilità, ci hanno dato emozioni. Li abbiamo individuati proprio così: ascoltando l'anima, la mente e il cuore».

Conterno è la singola cantina più premiata con ben 4 vini: il Barolo Monfortino Riserva 2015 e i Barolo Arione, Francia e Cerretta 2017. Viene seguita da altre cantine prestigiose di tutta Italia con 3 etichette (Gaja, La Spinetta, Cantina di Terlano, Duca di Salaparuta, Girolamo Russo, Tasca d’Almerita, Feudi di San Gregorio) e da tante griffe pluripremiate con due etichette.

I migliori vini della top ten sono:

(Valle d'Aosta) Anselmet - Vallée d'Aoste Pinot Noir Semel Pater 2019,
(Piemonte) Borgogno - Barolo Cannubi 2016,
(Toscana) Batavigna - Miticaia 2016,
(Marche) Tenuta Cesaroni - Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Poggio Novo 2015,
(Umbria) Castel Noha Cantine Cirulli - Risvegli Il Nome del Futuro 2020,
(Lazio) Tenuta di Fiorano - Fiorano Bianco 2019,
(Campania) Antonio Mazzela - Ischia Biancolella Vigna del Lume 2020,
(Campania) Di Meo - Greco di Tufo Vittorio Riserva 2008,
(Puglia) "Vespa Vignaioli per passione" - Donna Augusta 2019,
(Sardegna) Francesco Cadinu - Cannonau di Sardegna Fittiloghe 2019.

Oltre ai vini, vengono premiati dalla guida anche i ristoranti con i “Cinque Baci”, gli oli e le grappe. A questo proposito Franco Ricci sul sito di Bibenda scrive: «L’Italia è un paradiso, mentre i suoi abitanti pensano di essere all’inferno. Un grido di allarme che ha una sola soluzione: capirlo il vino e il distillato, sentirlo il cibo, amarlo l’olio e bussare nei Ristoranti dei nostri “Baci”. Nel 2022 facciamoci felici!».


Foto di copertina di Zachariah Hagy da Unsplash

  • NOTIZIE

scritto da:

Alice Burato

Un nome e un destino: vivere nel Paese delle Meraviglie. Amo la pasta alla carbonara, l'odore delle pagine dei libri mentre li sfoglio e giocare a tennis quando ho bisogno di staccare la spina. La mia attività preferita? Cercare nuovi ristoranti da provare.

POTREBBE INTERESSARTI:

Le migliori pasticcerie d'Italia 2022: quando i dolci sono belli e buoni, sani e sostenibili

Tra bignè, macaron, torte e semifreddi l'ingordigia è in agguato. Soprattutto in questo periodo dell'anno.

LEGGI.
×