Non hai soldi per andare in montagna? Stasera ti porto a mangiare i canederli a Milano

Pubblicato il: 25 novembre 2019

Non hai soldi per andare in montagna? Stasera ti porto a mangiare i canederli a Milano

Dove assaggiare i grossi gnocchi di patate tipici del Trentino Alto-Adige senza spostarsi dalla città

In Trentino li chiamano knödel, si tratta di grossi gnocchi di pane farciti con speck o formaggio. I canaderli vengono cotti nel brodo di carne e la loro origine è molto antica, legata alla tradizione contadina. I contadini, infatti, si sono inventati il piatto per non buttare gli avanzi di pane ormai raffermo, insieme ai prodotti del territorio come, appunto, speck e formaggio. Oggi i canaderli si sono evoluti, vengono preparati con più ripieni, dalla barbabietola agli spinaci, ma continuano a fare rima con Trentino Alto-Adige. Adesso, se il fine settimana vai a sciare, li puoi assaggiare senza problemi. Ma se non hai in programma la settimana bianca e la montagna te la puoi proprio sognare, non deprimerti. Ecco dove poter assaggiare un buon piatto di canederli anche a Milano.

In Porta Venezia

Basta passare da fuori, su viale Tunisia, per restare colpiti. C’è una grossa renna che fa subito Natale ma anche vacanza. Delicatessen è un angolo di Alto Adige a Milano. La cucina è tipicamente altoatesina e non rinuncia ad un tocco di raffinatezza. Ci sono cinque sale per 140 coperti, l’ambiente è in stile baita, merito anche degli arredi confezionati da artigiani alto atesini. La cena è all’insegna dei sapori del Sudtirolo, impossibile non assaggiare il tris tirolese: canederli al formaggio, agli spinaci e ravioli pusteresi su insalata di carpaccio. Da bere? Io sceglierei senza indugio un Gewurztraminer, con l’inconfondibile sentore fruttato.
Delicatessen - viale Tunisia 14, Milano - tel. 02.29529555

In Sempione

La Taverna della Trisa, siamo in zona Sempione, è un ristorante storico a Milano. Qui si possono mangiare le specialità del Trentino Alto-Adige, come i canederli in salsa di verze, le zuppe che cambiano in base alla stagione e un’altra specialità come la carne salada. I vegetariani apprezzano i canederli de zuca baruca, ossia gnocchi trentini di pane e zucca autunnale su fusione di Casolét, formaggio della Val di Sole al tartufo nero di monte.
La Taverna della Trisa - via Ferrucci 1, Milano - tel. 02.341304

In Porta Romana

Ci spostiamo in viale Montenero, da Kapuziner, dove si possono assaggiare i canederli ma anche bere dell’ottima birra. Ci sono i classici kaseknödel, ossia canederli al formaggio con fonduta di formaggio, e i käseknödel-gratin, ovvero canederli al formaggio gratinati con burro fuso e formaggio grana. La birra è bavarese, quella dei monaci. Per capire che si tratta di una cosa seria, da quelle parti per ordinare una pinta si chiede “1 mahlzeit”, che significa un pasto. La Kloster Hell ha un colore intenso, corpo robusto e un retrogusto di luppolo, ma puoi scolarti anche una Kapuziner Weisse, una weizen dissetante che non passa inosservata.
Kapuziner Platz - viale Montenero 34, Milano - tel. 02.54101270

In zona Chinatown

Passare al Ristorante Rifugio, in via Lomazzo, è come fare un salto sulle Dolomiti. Nell’ambiente domina il legno, sembra davvero di stare in una baita ad alta quota. La sensazione è di ospitalità e calore, che stimola il palato. Se non sai cosa ordinare, oppure vorresti mangiare tutto, puoi optare per un menu degustazione per due persone: “Roesti” (frittelle di patate) con rotolini di speck e bresaola con quark, roastbeef di cervo e porcini e tartare di manzo come antipasti. Tris di primi: tortelli di segale, mini canederli agli spinaci, al formaggio con porcini e Spätzle. E per finire bis di dolci: strudel alle mele in pasta frolla e mini cuore di castagna con panna montata.
Ristorante Rifugio - via Lomazzo 67, Milano - 02.34934905

Foto di copertina dalla pagina facebook di Delicatessen Milano

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Cortina da mattina a notte inoltrata: colazione da Lovat e quattro salti al Vip non si negano a nessuno

Perché la perla delle Dolomiti, in alta stagione, non dorme mai.

LEGGI.
×