Risotto agli asparagi, mimosa d’uovo e caprino all’erba cipollina - Masi Tenuta Canova

Pubblicato il: 8 aprile 2020

Risotto agli asparagi, mimosa d’uovo e caprino all’erba cipollina - Masi Tenuta Canova

Abbiamo voluto coinvolgere i gestori dei nostri locali preferiti in una rubrica che potremmo chiamare "una ricetta per una donazione". Gli chef e i bartender ci regalano una ricetta "facile" che tutti noi possiamo replicare da casa e allo stesso tempo ci invitano a fare una donazione alla regione Veneto per la gestione dell'emergenza Coronavirus. Nella speranza che l'iniziativa ti possa piacere di seguito troverai il link per la donazione alla regione Veneto e la ricetta di Vitangelo Galluzzi di Masi Tenuta Canova a Verona.

Clicca qui per dare il tuo contributo alla regione Veneto

Ingredienti:

Risotto:
1 scalogno
30g di burro
30g di grana padano
Olio EVo
Sale
Pepe
100ml di vino bianco
80g di caprino fresco
10g di erba cipollina
2 uova sode

Brodo:
1 carota
1 costa di sedano
1 cipolla
1 foglia d'alloro
1,5l d'acqua

Preparazione:

Brodo:
In una pentola fredda e vuota inserire gli ingredienti indicati e i gambi degli asparagi. Aggiungere olio e rosolare sul fuoco. Una volta rosolate le verdure aggiungere l'acqua fredda e portare a ebollizione. Il brodo è pronto in 30 minuti.

Risotto:
Separare le punte dai gambi degli asparagi. Tagliare a rondelle i gambi e mettere da parte. Aggiungere l'erba cipollina sminuzzata finemente al caprino. Tagliare le uova soda e separare il tuorlo dall'albume (che non ci servirà). Tagliare grossolanamente il tuorlo e metterlo da parte.
In una pentola far soffriggere lo scalogno tritato in olio, una volta soffritto aggiungere gli asparagi e cuocere qualche minuto. Torstare il riso e sfumare con il vino. Salare leggermete e portare il risotto a cottura aggiungendo il brodo poco alla volta e mescolando. Dopo 10 minuti aggiungere le punte degli asparagi. A cottura ultimata spegnere il fuoco, aggiustare di sale e pepe e mantecare con burro e grana padano.
Impiattare adagiando sul riso la mimosa d'uovo, una quenelle di caprino e uno stelo di erba cipollina.

Qui i locali che hanno condiviso la loro ricetta con noi

Immagine di copertina dalla pagina Facebook di Masi Tenuta Canova
 

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
IN QUESTO ARTICOLO
×