Alla ricerca del tocco dello chef: i sapori più intriganti di Verona e provincia

Pubblicato il: 25 settembre 2018

Alla ricerca del tocco dello chef: i sapori più intriganti di Verona e provincia

Chi l’ha detto che i grandi chef si trovano soltanto in televisione, o nelle irraggiungibili cucine dei ristornanti stellati? Non è necessario sognare, andare lontano o spendere una fortuna per sedersi a una buona tavola, basta saper cercare i migliori chef in provincia di Verona. Ognuno di loro ha una storia da raccontare e tante emozioni da trasmettere, il loro tocco personale è originale, riconoscibile e a portata di tutte le tasche, in ambienti belli che ti metteranno a tuo agio… Sei pronto per conoscerli?

Andrea Costantini

Lo Chef Andrea Costantini è un ex allievo di Bruno Barbieri ma anche uno dei cuochi ad aver ottenuto il maggiorn numero di stelle Michelin nei suoi ristoranti. Da dieci anni è al Regio Patio, raffinato e romantico ristorante in centro a Garda. La sua cucina crede nel rispetto dei sapori, con piatti che vogliono far riscoprire il gusto dei prodotti stagionali e del territorio  e un che menù cambia almeno sei volte all’anno; al Regio Patio il rispetto per la materia prima è assoluto, viene donata “dignità alle verdure, e una rapa viene trattata come un controfiletto” esaltando anche il pesce di lago in piatti unici come il Coregone gratinato sedano, limone e prezzemolo. Da provare anche i Quasi Dolci, piatti pensati per modulare con gusto il passaggio aromatico dal secondo al dessert. 

Simone Gottardello 

Una cena al ristorante Evo Bardolino, all’interno di Aqualux Hotel Spa Suite & Terme, è un’esperienza che devi assolutamente provare quando cerchi un ambiente votato al benessere e le tue papille gustative ti chiedono qualcosa di multiforme con cui mettersi alla prova. Simone Gottardello è un giovane talento che vanta diverse esperienze a tutti i livelli della ristorazione e una formazione gourmet a fianco di Giancarlo Perbellini, il timbro della sua cucina è pulito ed equilibrato, alla ricerca di un dialogo con il cliente fatto di scelta attenta degli ingredienti e di combinazioni di gusto di livello eccellente: da provare le paste ripiene.

Javier Corredor 

Zibò Bistrò è il ristorante interno di The Ziba Hotel a Peschiera del Garda, ambiente luminoso che risente del bel clima del Garda e di quell’atmosfera speciale che fa sempre un po’ vacanza. Dimentica la cucina molecolare e i giri di parole, perché lo chef Javier Corredor è uno che va dritto al sodo e ama i sapori decisi, nelle sue ricette predilige il pesce (soprattutto di lago), la carne di Garronese veneta e le erbe aromatiche per un tocco fresco ed esotico, esaltando tutto il gusto mediterraneo di una cena da non dimenticare. Vuoi un assaggio? Risotto con acqua di pomodori, gamberoni e burrata; Cheesecake di trota; Polpo croccante.

Vitangelo Galluzzi 

Masi Tenuta Canova si trova a Lazise, e basta il nome per capire che qui ti attende un’esperienza unica legata al vino in tutti i suoi aspetti: la Wine Experience di Masi inizia con l’ingresso in una delle tenute dell’omonima casa vinicola, fra vigneti e panorami impagabili; prosegue con tour guidati nelle cantine e nell’esclusivo museo del vino; e finisce a tavola, sorseggiando un aperitivo nel wine bar, un calice importante sotto gli ulivi della tenuta o una buona bottiglia per accompagnare una cena, tutte rigorosamente dalla selezione delle oltre quaranta etichette Masi presenti. Qui lo chef Vitangelo Galluzzi ha creato un menù assolutamente originale, tutto ispirato alla tradizione veneta in perfetto abbinamento ai vini della casa.

Luca Basso 

La Torre 22 è il ristorante interno di Hotel Veronesi La Torre a Dossobuono di Villafranca, aperto tutto l’anno, per ospiti dell’hotel e per clienti esterni che vogliano provare l’atmosfera e lo charme di un luogo elegante che fonde storia e design, moda e bellezza. Qui ci sono due sale ristorante e anche due salette private per meeting ed eventi privati, immagina quanto sarebbero speciali una proposta di matrimonio o un anniversario festeggiati qui! Lo chef Luca Basso è giovane e creativo, ama sperimentare affidandosi alla qualità di celebri presidi Slow Food stagionali che definiscono i sapori dei menù ispirandosi alla tradizione locale e ai prodotti del territorio.

Saimir Xhaxhaj 

Il ristorante La Canonica si trova in via Catullo a Verona, nel cuore del centro storico della città, in un luogo che richiama celebri poesie d’amore antiche ma sempre attuali. E qui la cucina di Saimir Xhaxhaj è veramente una storia d’amore e di emozioni nate dalla passione per il mestiere, perché Saimir crede nella ricerca e nei tentativi finché non raggiunge la perfezione! Seduto in questo ambiente intimo e curato, con un’eccellente carta dei vini, un servizio impeccabile e un menù stagionale con proposte sempre nuove, potrai provare i sapori mediterranei più classici, rivisitati in chiave gourmet: come la nuova proposta di Bigoli alla carbonara bianca con anatra e tartufo nero.
 
Foto di copertina dalla pagina Facebook di Ristorante Evo Bardolino
Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter! 

  • TENDENZE FOODIES
  • EAT&DRINK

scritto da:

Camilla Cortese

Due lauree, otto redazioni, sette lavori, un licenziamento, due romanzi. Una casa, due gatti, trenta piante, milioni di parole. Del più brutto libro della storia salvo il titolo: Mangia (tutto), prega (la tua psiche), ama (te stesso e chi lo merita).

POTREBBE INTERESSARTI:

Te lo racconto io lo yoga. Wanderlust 108, ovvero come ho trovato la mia dimensione, divertendomi

L’unico Mindful Triathlon al Mondo. Cinque chilometri da percorrere correndo o camminando, una sessione di yoga e una di meditazione guidata.

LEGGI.
×