Retrogusto è enoteca e wine bar dove trovare buon cibo, vino e rum. La selezione di piatti e bottiglie è affidata al titolare Leonardo Boni che vanta una lunga tradizione di famiglia nell’ambito dell’ospitalità e della ristorazione. Nel suo locale lungo Borgo San Frediano sfrutta quindi la sua passione per la cucina e le sue competenze vinicole per una proposta originale e mai banale.


Da Retrogusto si possono assaggiare piatti tradizionali fiorentini: il peposo, il cinghiale in umido, la trippa alla fiorentina, la ribollita e la pappa al pomodoro, da abbinare con i vini consigliati da Leonardo.

In menu ci sono poi i tartaburger, tartare condite e servite in un panino per hamburger da accompagnare con patatine fritte e maionese: in carta ci sono l’Autunnale (con provola affumicata, funghi, crema di carciofi e granella di nocciole), il Saporito (crema di pecorino, pomodori secchi, cipolle caramellate e granella di mandorle) o l’Hot (formaggio cheddar, friarelli napoletani, acciughe, wasabi, tabasco e granella di pistacchi).

Vengono proposti i classici taglieri con salumi, formaggi e anche solo formaggi. Focacce e crostoni con ingredienti particolari. Una intera pagina del menu è dedicata ai piatti vegetariani. Golosa la proposta di dolci: profiterole, tiramisù, tortino al cioccolato e la degustazione di mini cioccolato fondente con tre percentuali diverse di cacao e il rum giamaicano. In carta anche madeira, porto, ratafià alle amarene.


La selezione di vini toscani, italiani con alcune proposte francesi, spagnole, cilene e argentine rispecchia la passione e la competenza di Leonardo in materia. Tutte le referenze sono state selezionate da Boni che spesso approfitta del tempo libero per andare a visitare cantine e aziende vinicole in Toscana e non solo.

Retrogusto ha anche il suo vino della casa con tanto di stemma nobiliare sull'etichetta; viene prodotto da Villa Pillo a Gambassi Terme. Gli amanti del rosso non potranno fare a meno di innamorarsi però della selezione di grandi annate. Per avvicinare la clientela al mondo del vino da Retrogusto vengono organizzate di solito una volta al mese delle serate per offrire l'opportunità di degustare vini diversi. Trattandosi di un negozio, quello che si assaggia può essere acquistato. 

Cocktail, distillati, rum e birre

A integrare la proposta ecco una carta dei cocktail, tra versioni signature e classiche preparate con liquori e distillati di Du.It. In carta anche una selezione di rum e la linea completa delle Birre del Forte.


Cibo e vino vengono serviti in un contesto molto accogliente da Retrogusto: si mangia e si beve su comode poltroncine, accompagnati da musica di sottofondo. Alle pareti i dipinti dello zio di Leonardo, l'artista Marco Boni piuttosto conosciuto e apprezzato.

Una tradizione di famiglia

I genitori di Leonardo hanno gestito diversi alberghi a Forte dei Marmi. Per Leonardo quindi il rapporto con il pubblico è il suo pane quotidiano. Dopo varie esperienze ha quindi deciso di aprire una sua attività, sfruttando la sua passione per la cucina. A questo percorso ha affiancato una formazione da sommelier, seguendo i corsi della Fisar. Allo studio ha infine aggiunto viaggi in cantine e aziende vinicole per perfezionare le sue conoscenze. 

  • RECENSIONE
  • ENOTECA
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×