C'è un premio dedicato ai ristoranti di nuova apertura e il voto lo dà anche il pubblico

Pubblicato il 7 ottobre 2021 alle 05:24

C'è un premio dedicato ai ristoranti di nuova apertura e il voto lo dà anche il pubblico

New openings o nuove gestioni dei ristoranti più apprezzati dai Top Chef italiani.

Ha preso avvio il 4 ottobre un’edizione speciale dei TheFork Restaurants Awards dedicata alle nuove aperture o nuove gestioni dei ristoranti più apprezzati dai Top Chef italiani. Il progetto, giunto alla sua terza edizione, è concepito e curato da TheFork in collaborazione con Identità Golose - The International Chef Congress. 

Le novità

Un’edizione 2021 diversa, abbiamo detto, infatti prende in considerazione le realtà nate o che hanno cambiato gestione tra gennaio 2019 e agosto 2021, un arco di tempo più ampio rispetto agli scorsi anni. Soprattutto un arco di tempo che comprende anche i momenti più tragici vissuti dal comparto causa Pandemia Covid. L’obiettivo dell’iniziativa è identificare e valorizzare le più convincenti nuove aperture o nuove gestioni con il contributo autorevole di 80 fra i più affermati protagonisti della ristorazione italiana.

Come votare

Sul sito theforkrestaurantsawards.it è possibile scoprire la lista delle selezioni dei Top Chef, individuati da Identità Golose, che hanno espresso la propria preferenza indicando ben 64 nuove aperture e gestioni. E fino al 24 ottobre gli utenti di TheFork potranno votare sul sito dell’iniziativa la propria insegna preferita che, oltre al supporto della giuria tecnica, otterrà così anche quello del pubblico. Il 15 novembre saranno annunciate le insegne più votate in assoluto.

I ristoranti in lizza e il patrocinio di…

1. Acquada, Milano – nominato da Marta Grassi  

2. Ahimè, Bologna – nominato da Mauro Buffo

3. Altatto, Milano – nominato da Riccardo Gaspari 

4. Altriménti, Milano – nominato da Rosanna Marziale

5. Antica Friggitoria La Masardona, Roma – nominato da Salvatore Bianco

6. Aprudia, Giulianova (Teramo) – nominato da Errico Recanati

7. Aromaticus Trastevere, Roma – nominato da Cristina Bowerman 

8. Balice, Milazzo (Messina) – nominato da Moreno Cedroni e Pietro D’Agostino

9. Bianca sul lago, Oggiono (Lecco) – nominato da Danilo Ciavattini

10. Bites, Milano – nominato da Viviana Varese e Antonio Guida 

11. BOP Dumpling, Napoli – nominato da Marianna Vitale 

12. Cà dei Volti, Cembra (Trento) – nominato da Alessandro Gilmozzi 

13. Carnal, Roma – nominato da Anthony Genovese e Alfio Ghezzi

14. Caro Melo, Donnalucata (Ragusa) – nominato da Pino Cuttaia

15.Casa Buono, Trucco (Imperia) – nominato da Ugo Alciati 

16. Ciciarà, Milano – nominato da Niko Romito

17. Coco Loco, Milano – nominato da Pasquale Palamaro

18. Contaminazione Restaurant, Somma Vesuviana (Napoli) – nominato da Marco Sacco e Lino Scarallo

19. Coxinendi, Sanluri (Sud Sardegna) – nominato da Claudio Melis

20. Cresci, Roma – nominato da Francesco Apreda

21. Cucina Rambaldi, Villa Dora (Torino) – nominato da Davide Palluda e Karime Lopezi 

22. Cucina Nervi, Gattinara (Vercelli) – nominato da Davide Oldani

23. Da Lucio, Rimini – nominato da Chiara Pavan

24. Da Sebastiani, Ortezzano (Fermo) – nominato da Carlo Cracco

25. Dalla Gioconda, Gabicce Monte (Pesaro Urbino) – nominato da Massimo Bottura, Matteo Metullio e Alberto Faccani

26. DLR DopoLavoroRicreativo, Frascati (Roma) – nominato da Antonio Ziantoni

27. Felix Lo Basso Restaurant & Home, Milano – nominato da Maurizio e Sandro Serva e Vitantonio Lombardo

28. Fratelli Torcinelli, Milano – nominato da Alessandro Negrini e Fabio Pisani

29. Gennaro Amitrano Ristorante, Marina Piccola, Capri (Napoli) – nominato da Ernesto Iaccarino

30. Hazama, Milano – nominato da Takeshi Iwai

31. Hosteria Toblino, Madruzzo (Trento) – nominato da Peter Brunel

32. Hyle, San Giovanni in Fiore (Cosenza) – nominato da Caterina Ceraudo

33. I Tenerumi del Therasia Resort, Vulcano (Messina) – nominato da Isabella Potì e Proietti Refrigeri

34. Il Bikini, Vico Equense (Napoli) – nominato da Alfonso Caputo

35. Il Fenicottero Rosa, Faenza (Ravenna) – nominato da Gianluca Gorini

36. Irina Trattoria, Savigno (Bologna) – nominato da Christian Milone

37. Itaj Un Ristorantino, Porto Sant’Elpidio (Fermo) – nominato da Philippe Léveillé

38. La Barca Tellaro, Lerici (La Spezia) – nominato da  Cristoforo Trapani

39. La Cucina de La Darbia, Vacciago (Novara) – nominato da Antonino Cannavacciuolo

40. La Locanda di Ditirambo, Castro dei Volsci (Frosinone) – nominato da Antonello Colonna

41. Landi Degustazione e Mescita, Ostia (Roma) – nominato da Daniele Usai 

42. Languorino Montefiascone, Montefiascone (Viterbo) – nominato da Iside De Cesare

43. Locanda de Banchieri, Fosdinovo (Massa) – nominato da Valentino Cassanelli e Giuseppe Mancino

44. Loste, Milano – nominato da Davide Caranchini

45. Luigi Lepore, Lamezia Terme (Catanzaro) – nominato da Luca Abruzzino

46. LuLa Pane e Dessert, Trani – nominato da Annie Féolde e Riccardo Monco

47. Makorè, Ferrara – nominato da Giancarlo Perbellini e Antonia Klugman 

48. Marotta, Squille (Caserta) – nominato da Andrea Berton, Giuseppe Iannotti e Domenico Candela

49. Marzapane, Roma – nominato da Gianfranco Pascucci 

50. Mercato Trattoria Pop, Senigallia (Ancona) – nominato da Mauro Uliassi 

51. Mos Ristorante, Desenzano del Garda (Brescia) – nominato da Martina Caruso

52. Opera, Torino – nominato da Matteo Baronetto, Michelangelo Mammoliti Christian e Manuel Costardi

53. Orto by Jorg Giubbani, Moneglia (Genova) – nominato da Giorgio Servetto 

54. Osteria degli Assonica, Sorisole (Bergamo) – nominato da Nicola Portinari 

55. Osteria Novo, Borgo Novo Val Tidone (Piacenza) – nominato da Mazzocchi Isa 

56. Osteria Torre a Cona Rignano sull’Arno (Firenze) – nominato da Luca Marchini

57. Ottolire, Locorotondo (Bari) – nominato da Domingo Schingaro

58. Ristorante Bolle, Lallio (Bergamo) – nominato da Enrico e Roberto Cerea

59. Borgia, Milano – nominato da Claudio Sadler

60. Sintesi, Ariccia (Roma) – nominato da Valeria Piccini

61. Terramira, Capolona (Arezzo) – nominato da Gaetano Trovato

62. TheLodge, Firenze – nominato da Marco Stabile

63. Tracina, Cesenatico (Forlì-Cesena) – nominato da Alessandro Dal Degan 

64. Vitique, Greve in Chianti (Siena) – nominato da Rocco De Santis


Foto da ufficio stampa The Fork e dalla pagina Facebook ufficiale 

  • NOTIZIE

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

POTREBBE INTERESSARTI:

​World Pasta Day: l’Italia si conferma leader a livello internazionale

In Italia si producono 3,9 milioni di tonnellate di pasta con una filiera che conta 120 imprese, oltre 10mila addetti e quasi 200mila aziende agricole italiane impegnate a fornire grano duro di altissima qualità.

LEGGI.
×