Pranzo della domenica: 10 ristoranti a Firenze ognuno con la propria specialità

Pubblicato il: 6 novembre 2020

Pranzo della domenica: 10 ristoranti a Firenze ognuno con la propria specialità

L’autunno è arrivato e in questo 2020 si prospetta ricco di sorprese. Non sono arrivati solo i caldi colori dell’autunno che tingono le foglie degli alberi, i funghi che vengono raccolti nei boschi e gustati nei ristoranti di Firenze che li propongono in mille modi, i pettirossi che svolazzano allegri mentre altri animali decidono che è giunta l’ora di andare in letargo. È arrivato anche l’ultimo Dpcm che ha diviso l’Italia in zone: gialla, arancione, rossa. Non sono i colori stagionali ma le aree in cui i provvedimenti di sicurezza si vanno via via rafforzando. A Firenze i locali devono chiudere alle 18 e così hanno deciso di organizzare ognuno con le proprie specialità: brunch, aperitivi, merende. Ciò che però accomuna tutti i ristoranti di questa lista è il pranzo domenicale, immancabile momento da passare con i propri familiari.  

Quello coi tortelli artigianali

Il binomio ricette tramandate e cucina tipica toscana non sta a significare staticità, può bensì essere sinonimo di modernità e rinnovamento. La Trattoria I Fratellini ha deciso di adattarsi alle nuove normative e rimane aperta la domenica a pranzo e anche il sabato su prenotazione dalle 10 alle 18. Tra gli antipasti la tradizione si sente nel cartoccio di trippa e polpette di lampredotto impanati e fritti con maionese e salsa verde di loro produzione. Tra i primi c’è il tortello di patate artigianale con ragù di cacciagione di passo, mentre tra i secondi la scelta è ardua: dalla carne alla brace, ai piatti della cucina che la propongono in umido o bollita, a quella cotta sul girarrosto. Per un pranzo della domenica con gita fuori porta da tenere presente Da Rosario a Montemignaio, rilevato recentemente da Lorenzo Dei che è il titolare della Trattoria I Fratellini. 
Trattoria I Fratellini. Via Ghibellina, 27 – Firenze. Tel: 0552001371

Quello coi moscardini alla livornese

Se al ristorante si trovano i fuori menu significa che l’attenzione per la qualità e la stagionalità degli ingredienti è elevata e al ristorante nonché Trattoria San Pierino adesso si possono trovare piatti con i funghi porcini e col tartufo. Qui è possibile pranzare tutti i giorni dalle 12 alle 15 e dal lunedì al venerdì si può optare per il menu pranzo a 12€. Tra le proposte anche quelle di mare come la calamarata di pasta fresca al ragù di mare, o il coccio di moscardini alla livornese, che è un piatto tipico della cucina toscana.
Trattoria San Pierino. Via dell' Oriuolo, 18R – Firenze. Tel: 0552001225

Quello con la fiorentina alla griglia

Alla fine degli anni ‘80 Giuseppe Alessi ha aperto la trattoria La Pentola dell’Oro con un menu che include piatti sia di carne che di pesce. Da un anno circa la gestione è in mano alla famiglia Vita che ha mantenuto l'attenzione alla tradizione ma personalizzandola con un tocco più contemporaneo. Tra i grandi classici alla griglia non può mancare le bistecca alla fiorentina, mentre tra i piatti che si distinguono per il tocco più moderno si possono trovare gli gnocchi di patate al caffè saltati con vellutata di taleggio. La cucina sta al passo coi tempi, mentre il locale è rimasto invariato con le sedie impagliate, i tavoli di legno grezzo, la lavagna in cui si possono trovare le proposte aggiuntive del giorno.
La Pentola dell'Oro. Via Di Mezzo, 24 – Firenze. Tel: 0550457527

Quello col filetto di tonno diabolico

Per chi apprezza la buona cucina il Ristorante e Lounge Bar Inferno ha dedicato un girone: quello del buongusto. Dalle 12 alle 18, sia il sabato che la domenica si può pranzare, fare aperitivi, gustarsi una fetta di torta all’ora del te. Gli altri giorni è possibile pranzare su prenotazione scegliendo di quale girone si vuol far parte: dei lussuriosi partendo con un crostone con alici marinate, stracciatella dello Chef e cipolle Caramellate; dei golosi scegliendo una cacio e pepe infernale con Tartare di Tonno rosso del Mediterraneo; dei prodighi con il filetto di tonno diabolico in crosta di caffè su vellutata di melanzane affumicate. sabato facciamo carne e domenica pesce. Per tenersi aggiornati sui menu che cambiano settimanalmente si può consultare gli account social del locale. Qui la pagina facebook
Inferno - Ristorante e Lounge Bar. Via Ghibellina, 80 – Firenze. Tel: 055244975

Quello col brunch anche in settimana

L’attenzione per l’ambiente è uno dei punti forti al Cuculia. Sono attivi sia l’asporto che il servizio delivery e i contenitori utilizzati sono tutti in carta riciclabile. In alternativa si può pranzare al locale dal martedì alla domenica scegliendo dal menu alla carta (dalle 12 alle 17) o optando per il brunch che adesso è attivo anche durante la settimana dalle 12 alle 15 (cinque portate, un dolce e l'acqua a 18 euro, un'ottima proposta per il pranzo). Lo chef Oliver Betancourt propone una cucina contemporanea che guarda molto ai prodotti della stagione ed è attenta a tutte le esigenze.
Cuculia. Via De Serragli, 3r – Firenze. Tel: 3494344518 fisso 0552776205

Quello col cheeseburger d’anatra

Nicola Langone, di origini lucane, è il proprietario di Gunè e in questo periodo ha deciso di organizzare una merenda il sabato e la domenica, dalle 14:00 alle 17:00, al costo di 15€ per un piatto e un cocktail. Chi se ne occupa è lo chef Mirko Margheri che propone le frittelle di Aliano ripiene di burrata e pezzente Lucana, un mini Cheeseburger di anatra con maionese di crusco e Moliterno, i Dorayaki con crema di mascarpone e gelato e per finire la schiaccia briaca con mela cannella e vino. La bartender Veronica Costantino per l’occasione ha ideato dei cocktail a tema come l’"Er Tisanino" con Fernet Branca, Infusione a freddo di Camomilla, peel di limone, anice stellato e un Top di acqua bollente.
Gunè. Via Del Drago D'Oro, 1/3 R – Firenze. Tel: 0554939902

Quello coi ravioli orientali

Lo stile è urban chic con l’utilizzo di materiali con il vetro, l’acciaio e il cemento usati per l’ambiente. Non poteva essere altrimenti all’Urbano Food & Spirits, cocktail bar e ristorante aperti solo domenica e sabato a pranzo dalle 12 alle 15 per poi continuare fino alle 18. ll sabato è più incentrato sui piatti di carne mentre la domenica sul pesce.  Il menu cambia sempre e lo chef si diverte a proporre piatti fusion dalle diverse contaminazioni, come dei ravioli di gamberi e salmone con una julienne di verdure croccanti e aceto di riso  che si ispirano allo stile orientale, oppure i classici come i cannelloni ricotta e spinaci gratinati alla scamorza. I menu si possono consultare ogni settimana sugli account social del locale. Qui la pagina facebook
Urbano Food & Spirits. Via Pisana, 39r – Firenze. Tel: 0552053372

Quello con gli impiattamenti da fotografare

Il momento particolare ci permette di provare e riscoprire con un nuovo menù un ristorante come il Logò che abitualmente si frequentava solo per la cena. L'impostazione del locale e l'attenzione certosina a fare stare bene il cliente sono caratteristiche che sono rimaste ma il menù è più snello e più leggero, più in linea con le esigenze della clientela per il pranzo. Del resto lo chef Davide si diverte a cambiare spesso le sue proposte per comprendere le diverse reazioni dei clienti e adattare i suoi piatti in base ai feedback ricevuti. Per ogni voce del menu c’è alle spalle una costruzione pensata fin nei minimi particolari come nei ravioli di faraona su crema di funghi, jus di faraona; ma non mancano i piatti della tradizione come sua maestà il peposo. Gli ingredienti si trasformano in vere e proprie opere d’arte come nel caso del polpo patate e "fantasia dello chef". Ogni proposta è unica e esula dal pregiudizio che un piatto curato non possa anche essere sostanzioso.
Logò. Via Romana, 80 r – Firenze. Tel: 0557093901

Quello coi drink steampunk

L’ambiente è quello di uno steampunk pub che si rifà al filone narrativo fantascientifico: Dragonfly propone un salto in un mondo fantasy con cocktail originali e una ricca selezione di birre alla spina, che accompagnano un’ottima pinsa romana con diverse farciture, o golosi nachos messicani con salsa piccante. Il locale è aperto domenica e sabato a pranzo dalle 12 alle 18 e in alternativa si può approfittare del servizio delivery prenotando tramite whatsapp tra le 11 e le 21 e attendendo la consegna tra le 17 e le 22.30. Aperti per l'aperitivo merenda anche giovedì e venerdì dalle 15:30 alle 18. Tra i drink speciali da provare il Chocopaery con rum, liquore alle pere e alle albicocche, succo di lime, bitter al cioccolato, sciroppo di agave; mentre tra gli intramontabili c’è anche il Cosmopolitan con vodka, triple sec, succo di lime, succo di cranberry.
Dragonfly. Piazza Gaetano Salvemini, 10 – Firenze. Tel: 0553892429

Quello col castagnaccio autunnale

Esiste un dolce tipicamente toscano che viene proposto nelle trattorie in autunno. Ecco perché Da Burde è tornato il castagnaccio con una base di farina di castagne, pinoli, uvetta, noci e rosmarino, preparato seguendo le tante ricette della nonna utilizzate dal cuoco Paolo Gori. Il fratello Andrea è un sommelier sempre pronto a consigliare quale vino abbinare ai piatti, soprattutto durante le cene degustazione che adesso si sono tramutate in pranzi che si possono gustare sia il sabato che la domenica. Per esempio la Carne salata di Calvana si sposa benissimo con il vino della cantina Endrizzi Trentodoc Piancastello, Riserva Brut del 2015.
Trattoria Da Burde. Via Pistoiese, 154/R – Firenze. Tel: 055317206

Se pranzare stando seduti al ristorante non è la scelta giusta per una domenica di sole, l’alternativa è acquistare una delle specialità dei locali che prevedono cibo street food a Firenze, farsi una bella passeggiata per la città e arrivare a casa con il giusto grado di fame per godersi ancora di più il pasto.


Foto di copertina dalla pagina Facebook di Gunè
Foto interne dalle pagine social dei locali

  • PRANZO
  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Alice Burato

Un nome e un destino: vivere nel Paese delle Meraviglie. Amo la pasta alla carbonara, l'odore delle pagine dei libri mentre li sfoglio e giocare a tennis quando ho bisogno di staccare la spina. La mia attività preferita? Cercare nuovi ristoranti da provare.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Sharper night 2020: la Notte Europea dei Ricercatori è online

27 e il 28 novembre novembre, per la notte europea dei ricercatori, si terranno oltre 500 appuntamenti da 13 città a cui parteciperanno più di 700 ricercatori e oltre 100 istituzioni culturali

LEGGI.
×