I vini da stappare per un San Valentino da ricordare

Pubblicato il 10 febbraio 2021

I vini da stappare per un San Valentino da ricordare

Non c'è Festa degli Innamorati senza un degno calice che celebri l'amore e inebri i sensi: ecco la selezione di bollicine e vini fermi con cui progettare la vostra serata romantica

San Valentino ha fagocitato allegramente il Carnevale. Senza maschere né sfilate, a meno di qualche viaggetto in zona gialla, è l'occasione giusta per esplorare nuove etichette ed inebriarsi di vino e amore. Ecco i nostri consigli per rifornire la cantina di bottiglie che fanno bene all'amore.

Bollicina rosé per Varvaglione1921


Mancava un tassello importante nella produzione della cantina tarantina Varvaglione1921. Ora la sua offerta può dirsi davvero completa, grazie alla nascita di Primo, la bollicina rosé che mette tutti d'accordo e non ha preferenze di stagione per essere stappata. Ottenuto con metodo Charmat, questo spumante unisce uve di Primitivo, Negroamaro e Verdeca, creando un inno al territorio, con una struttura elegante e finissima dal colore rosa tenue. Ideal per accompagnare tutta la cena.

Romantico aperitivo


Ideale per un romantico aperitivo, l'Altemasi Trentodoc Rosé impreziosisce la serata con il suo sapore ricco e il profumo fruttato. Questo spumante Trentodoc si accompagna anche con minestre e secondi a base di carne bianca o selvaggina: provalo con l'anatra.

Il brut rosé di Lungarotti


Dall’Umbria, terra natia di San Valentino, Lungarotti propone di festeggiare il 14 febbraio con il Brut Rosé, vino spumante metodo classico da uve Pinot Grigio e Sangiovese. La scelta ideale per la giornata più romantica dell’anno dedicata al Santo che ha reso l’Umbria la “regione dell’amore”. L’abbinamento perfetto? una cena speciale a base di sushi, fois gras, carpaccio di manzo.

Spumante raro per amanti 


Uno spumante raro, una piccola produzione di pregio: è la limited edition de Il Farnito Brut Carpineto. Fatto con metodo Charmat su uve di Chardonnay in purezza, tra le bollicine è la scelta da fare per lasciare il partner a bocca aperta. Una piccola cuvée che racconta quella Toscana dolcemente ondulata, dove ancora oggi lo sguardo dei turisti resta intrappolato. Si presenta in renana-champagnotta alta, una bottiglia esclusiva, non a caso conosciuta anche con il nome di flauto. Usa questo spumante per intonare il tuo Inno alla gioia (e all'amore).

Bollicine d'autore


Il nome Berlucchi è da sempre sinonimo di bollicine di grande classe. Il Berlucchi ’61 Rosé nasce dal perfetto equilibrio tra la complessità del Pinot nero e il corpo dello Chardonnay. Il rosa intenso, con note vivaci di frutti di bosco, ci aiuta ad accompagnare piatti di pesce crudo, frutti di mare, insomma tutti quei cibi che risvegliano i sensi a partire dal gusto.

Piano diabolico in flute


Almerita Rosé è l'espressione extra brut del Pinot Nero a Tenuta Regaleali. Questo millesimato con rifermentazione in bottiglia sosta per 36 mesi sui lieviti. Una volta nel calice, si nota il colore rosa antico, un perlage fine e continuo con sentori tipici del vitigno, cioè l'elegante frutta rossa. Tra colori e profumi, il calice perfetto per scatenare la passione.

Amate le vostre Madame Clicquot


A soli 27 anni Madame Clicquot prese le redini della Maison, divenendo una delle prime donne imprenditrici dell’epoca moderna. Una figura dalla storia unica, che riuscì con audacia e coraggio a dare concretezza alle sue intuizioni visionarie e innovative, divenendo “La Grande Dame de la Champagne”. Se avete accanto una potenziale Madame Clicquot, celebrate il San Valentino con una bottiglia straordinaria: la Grande Dame 2008, Cuvée de Prestige della Maison

Dillo in riva al mare… 


I francesi lo avrebbero definito come un Rosato “pétillant” perché Anemone di Sella&Mosca con la sua effervescenza sottile regala brio e vivacità a una bevuta che già di per sé sarebbe stata intrigante e interessante. Questo vino è consigliato a chi vuole rivivere l'ebbrezza del primo incontro.

Chiaretto degli innamorati


Il Chiaretto di Bardolino è considerato il vino rosa dell'amore. Per celebrarlo il Consorzio ha creato bottiglie speciali, che verranno donate durante l'iniziativa Lago di Garda in Love, manifestazione dedicata agli innamorati.

Amore tra le marne


Marne 180 è l'Amarone della Valpolicella di Tedeschi, che vuole omaggiare il terreno su cui sono piantati i vigneti e l'esposizione a 180 gradi delle piante. Il rosso che scivola nel bicchiere è quello di un vino ben equilibrato, con la struttura che solo alcune aree della Valpolicella possono dare. Abbinamento consigliato: formaggi stagionati e carni rosse.

San Valentino in zona comfort ma non troppo


Il Lambrusco di Sorbara di Sant'Agata di Paltrinieri è un'idea da mettere in tavola per un San Valentino formato famiglia. Infatti, questo vino naturale ben si sposa con piatti più amorevoli, come una confortevole lasagna.

Per chi ama la birra


Cuoredinapoli di Birra K.Birr nasce come un omaggio alla città partenopea. American Pale nasce nel segno di un importante scambio culturale napoletano: la liberazione da parte degli americani. La Birra infatti è realizzata con luppoli americani ma ha uno stile e una produzione 100% napoletana. 

Gin per artisti


Ginarte è il premium gin italiano dedicato al mondo dell’arte. Distillato di bacche di ginepro selvatico dell’appennino toscano, porta nel bicchiere anche i sentori di alcune piante che con l‘arte hanno un legame particolare come la nepitella, il cartamo, la reseda odorata, usati per la creazione di pigmenti colorati dai più importanti pittori del Rinascimento. Erbe come angelica, lavanda, ibisco, fiori di sambuco, germogli di pino, pino mugo e aghi di pino consentono di realizzare un gin pulito e complesso allo stesso tempo. 

Foto copertina di Jay Wennington su Unsplash

  • MAGAZINE
  • SAN VALENTINO

scritto da:

Stefania Leo

Giornalista e appassionata di cibo, amo vedere e raccontare tutte le storie che si intrecciano in un piatto. Cucino, leggo e non mi fermo davanti a nessun ingrediente sconosciuto: è solo il punto di partenza per un nuovo viaggio gastronomico.

POTREBBE INTERESSARTI:

Pasqua blindata: gite fuori porta a rischio

Gli italiani non partono e il settore turistico (sorpattutto gli agriturismi) patiscono

LEGGI.
×