Niente di meglio del giardino di Strizzi per godersi una serata all'aperto, tra ottimi cocktails e piatti per un viaggio intorno al mondo

La loro cocktail list è da sempre un riferimento in città quando si parla del buon bere, dell'arte della miscelazione e del bartending. Sono stati tra i primi ad insegnare che bere bene è un'attitudine ed ha portare il rito dell'aperitivo da Milano a Firenze. Sono i ragazzi dello Strizzi Garden, una delle realtà che negli ultimi anni si sono imposte fuori da centro, che hanno dato riscatto alla periferia dimostrando che se hai le idee chiare ed una buona proposta, la clientela viene da se.


Siamo a Rifredi, nella nuova zona di San Donato a due passi dalla storica Piazza Dalmazia: un in triangolo diviso tra studenti universitari, fiorentini residenti e manager di grandi aziende che alle 18 si godono volentieri un buon drink, il giardino di Strizzi si può definire un'oasi urbana di relax. Danni ormai il luogo è frequentato per i suoi ottimi cocktail e per i suoi ricchi aperitivi; da qualche mese, anche e soprattutto a seguito alle nuove regole per i locali, ha rinnovato la sua offerta. Un gran bel segnale che dimostra come dalle difficoltà possano nascere anche delle buone idee di rinnovamento! 


Una tra queste: il nuovo aperitivo. Non più buffet, per ovvie ragioni, ma a ciascuno il suo. Le regole sono molto semplici: anzittuto prenotare il tavolo perchè le consumazioni sono soltanto al tavolo; poi, scegliere un cocktail dall'ampia lista che spazia dai grandi classici, ai sapori del nuovo mondo e del vecchio mondo, dagli aromi orientali, ai signature ed ai bestsellers.


In orario di aperitivo, dalle 18:30 alle 21:30, sarà poi possibile abbinare al drink un tagliere con salumi, affettati, verdure e frittini al costo di 3€. Oltre a questo, c'è un ampio menù alla carta da cui scegliere che è un vero e proprio viaggio nelle cucine del mondo, da fare ovviamente in accompagnamento al drink.



Avete scelto un cocktail a base di tequila? Allora non potrete resistere ai tacos o ai nachos con cheddar e guacamole. Vi sentite più in vena di un american whisky? Ecco il BBQ, il Chicken burger o il California Roll che sono un abbinamento perfetto! Non mancano poi i classici della nostra terra: la pinsa, i gran taglieri e le friselle.



Se il viaggio nel mondo da Strizzi si può fare con i piatti, non di meno sarà quello che potrete fare attraverso gli aromi dei liquori e spirits che i ragazzi sanno abilmente miscelare. Quello che vi arriverà al tavolo non sarà solo buono da sorseggiare, ma anche molto bello da vedere. Questi sono alcuni dei cocktail che gli abili bartender e barlady creano ogni sera: partiamo con il Provence Air (Maraschino, liquire alle violetta, limone ed aria di lavanda), per poi proseguire con lo scenografico Cinema (Burbon whiskey, cinnamon, sciroppo di popcorn, limone).



Proseguiamo con il romantico Miky at the Cocotongo (citrus vodka, St.Germain, sciroppo di vaniglia, lime e passion fruit), per arrivare all'elegante Gloom Lifter (Gin, St.Germain, sciroppo di mirtilli e lemongrass, pompelmo giallo) e terminare con il Bet Martini (Gin, cocchi al rosmarino, marmellata di pesca).




Lo staff giovane che dal 2005 guida il locale ha saputo dare una bella impronta di rinnovamento, giocando sul tema del viaggio, partendo dai barili di spirits e dai liquori che trovano da tutto il mondo, e su questo hanno costruito una nuova proposta dalla cucina. Dietro la guida di Simone e Daniele, la squadra si completa con Chiara e Michele in cucina, affiancati dai veri alchimisti della mixology Cecilia, Giacomo e Edoardo. Tutti giovanissimi, non si sono affatto fatti spaventare dal blocco degli ultimi mesi e già in periodo di lock down si sono inventati il modo di portare i loro cocktail & aperitivo a casa. Hanno poi guardato avanti e pensato a come proseguire il loro viaggio...e pare ci siano riusciti anche parecchio bene!


Strizzi Garden è aperto tutte le sere dalle 18:30 alle 1:00, il venerdì ed il sabato, fino alle 2:00. L'aperitivo viene servito fin verso le 21:30, ma la cucina rimane aperta dino a mezzanotte.
Viene consigliata la prenotazione dovendo limitare il numero dei tavoli e non potendo più servire al bancone. Per anche lasciare la macchina a casa così da non avere poi paura di incorrere in multe: c'è una comoda fermata della Tramvia proprio a due passi!

  • RECENSIONE
  • APERITIVO
IN QUESTO ARTICOLO
×