Dolceria Sapone, pasticceria artigianale con sede ad Acquaviva delle Fonti (BA), sogno realizzato dal maestro pasticcere Eustachio Sapone che, nel 2005, dopo aver appreso al cospetto di pasticceri di fama internazionale le tecniche della pasticceria moderna, prende la decisione di avviare questo progetto ambizioso proprio nella sua città, Acquaviva. 

Dolceria Sapone offre sempre nuovi prodotti, il perché è presto detto: come un novello Mago Merlino, Sapone si cimenta alla sperimentazione continua tanto negli ingredienti (attraverso l’utilizzo di materie ricercate e nobili), quanto nelle tecniche, e infine anche nel modo di proporsi sul mercato (un plauso da fare è, assolutamente, quello all’agenzia che gli cura la comunicazione). Il panettone artigianale di Eustachio Sapone, uno dei cavalli di battaglia della sua produzione, è stato premiato nel 2017 come “Miglior Panettone Artigianale d’Italia” nel concorso di “Mastro Panettone” e nel 2020 ha ricevuto il premio “Puglia Food Award” nella categoria dolci.

Un esempio di filosofia applicata: il pugliettone



In quel prodotto così particolare si ritrova ben esplicitata la filosofia di questo pasticcere: tutta la varietà di una regione, la più lunga d’Italia, tutta l’unicità di una terra che si fa ricca proprio delle sue differenze è diventata il Pugliettone. Si tratta di un prodotto unico, caratterizzato dal particolare metodo di cottura in terracotta e nella cui farcitura vengono utilizzati solo ingredienti regionali. Declinazione del panettone in versione pugliese, il Pugliettone non è solo un dolce ma l’unione di sapori, profumi e tradizioni di un territorio dalle mille sfaccettature, e un’occasione per fare rete, per mettere assieme produttori che vanno dal Gargano al Salento, veri e propri cavalieri dell’eccellenza, i quali, in questo periodo difficile, continuano a guardare al futuro con ottimismo.
Bene, dopo questo primo Natale, tracciamo un primo bilancio del Pugliettone? Avrà venduto o meno? “Ha sbancato!” - ci ha risposto il maestro pasticcere - “Le richieste sono esplose molto prima delle festività natalizie. Speravamo nel successo, ma non di questa portata clamorosa.”
Probabilmente è andato a ruba perché racconta la Puglia dei sapori tipici e delle sue tavole imbandite, delle carezze di una nonna ai suoi nipotini e delle luminarie durante una festa patronale. E poi probabilmente anche perché è molto buono!
La collaborazione con il territorio
Inutile mentire, uno dei punti forti del Pugliettone è lo scrigno che lo custodisce come un tesoro e che è figlio di un’altra tradizione millenaria: quella dell’artigianato della terracotta.
In terracotta sono stati realizzati i piatti in cui avviene la cottura dei panettoni, che prima vengono delicatamente adagiati su pampini di vite di uva Primitivo delle Tenute Chiaromonte. E nella preziosa ceramica artistica di Grottaglie, opera del maestro ceramista Marcello Fasano, sono stati realizzati i singoli contenitori per la vendita, ispirati alle linee delle cupole dei trulli, in cui sono confezionati i panettoni. Pieno zeppo di incavi e di feritoie, suddetto contenitore diventa lampada, luminaria, punto di luce, dopo aver magari degustato il Pugliettone, diventa focolare di una famiglia.

Le altre punte di diamante della pasticcera: i biscotti e i babà

Oltre ai grandi lievitati, tra i quali panettone e pandoro, che hanno conferito grande fama alla Dolceria, non sono meno degne di nota le offerte della pasticceria fresca e secca. Quest'ultima, nello specifico, è possibile  acquistarla già confezionata, in eleganti box, ordinabili su internet, andando sul sito dolceriasapone.it. 
Menziono la collezione "I Biscotti", tra i quali spiccano cantucci friabili e cookies golosi, ideali per colazione, merenda e, più in genere, per ogni momento felice.


Come non citare, per finire, il Babà artigianale, tipico dolce della tradizione gastronomica italiana? Qui li trovate in vari gusti, tutti accumunati, però, da una particolarità: sono di una bontà commovente. Io, da buon meridionale, amo quelli bagnati al Limoncello. Eustachio prepara i babà in vasocottura, una tecnica culinaria molto antica che negli ultimi tempi è tornata di moda. Consente di preparare prodotti sani e di grande effetto senza disperdere le sostanze nutritive che restano all'interno del barattolo. I biscotti e i babà, come gli altri prodotti della dolceria, hanno la caratteristica di essere del tutto privi di additivi alimentari, come coloranti, aromi chimici, conservanti ed emulsionanti.

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
×