​Le nuove aperture 2018, i 10 locali italiani più attesi dell’anno

Pubblicato il: 23 febbraio 2018

​Le nuove aperture 2018, i 10 locali italiani più attesi dell’anno

Da Cracco a Milano, alla Gucci Osteria di Bottura, la ristorazione è in fermento e pare d'obbligo provare tutte le novità. Hai un anno di tempo.

Il 2018, gastronomicamente parlando, si sta rivelando ricco di novità e di trepidanti attese. Siamo a febbraio e già le inaugurazioni importanti strombazzano in ogni dove, dalle righe del Corriere alla pagina Instagram della influencer più gettonata, Carlo Cracco gran cerimoniere. Diamoci un anno di tempo e proviamole queste nuove tavole, stando alle anticipazioni - e agli insider - ne vale la pena.

# Cracco in Galleria a Milano


Ha inaugurato al pubblico il 21 febbraio - in piena fashion week, e non è una casualità, quale visibilità migliore degli scatti condivisi delle tante celebrity di passaggio - Cracco, in Galleria Vittorio Emanuele II, 5 piani tra caffè con bistrot, laboratorio di pasticceria, ristorante e salone dei ricevimenti. Scenografie curate nel dettaglio, materiali pregiati, stoviglie esclusive realizzate da Richard Ginori, offerta gastronomica articolata per tutta la giornata, e 10mila bottiglie in cantina. Bellissimo e con vista impareggiabile.

# Condividere di Ferran Adrià a Torino


Il ristorante curato da Ferran Adrià all’interno della nuova sede Lavazza di Torino, disegnata da Cino Zucchi, aprirà in primavera. Alla guida del locale lo chef Federico Zanasi che punterà tutta la cucina sul concetto di condivisione. E spiega: "Il cliente dovrà sentirsi libero di scegliere, per questo non ci sarà un menu degustazione e le portate saranno appoggiate al centro dei tavoli, come in un pranzo della domenica".

# Il Quadri restaurato da Philippe Starck a Venezia 


Il Quadri, lo storico gran caffè e ristorante in Piazza San Marco, dal 2010 di proprietà della Famiglia Alajmo, si rinnova, o meglio si preserva con un importante intervento di restauro. Riapre a febbraio dopo una trasformazione che ha rivelato l’originaria magia del locale e l'ha contestualizzata al quotidiano grazie al tocco di Philippe Starck. La maestria degli artigiani veneziani con la supervisione dell'architetto ed ex Rettore dello IUAV Marino Fulin ha fatto il resto; un locale romantico, ça va sans dire e lievemente surrealista. 

# Gucci Osteria di Massimo Bottura a Firenze


Alessandro Michele ha fatto di Gucci il brand più desiderato, e pagato, del pianeta. Quindi regaliamoci anche un ristorante. Gucci Osteria ha aperto all’interno del Palazzo delle Mercanzia, in Piazza della Signora, e unisce sotto la stessa cucina sapori messicani, giapponesi e italiani. Un trio eccentrico condotto da Ana Karime Lopez Kondo, la chef di origini colombiane che ha lavorato per il Central Lima, uno dei ristoranti più prestigiosi del Sud America.

# Bulgari di Niko Romito a Milano


Aprirà entro la prima metà del 2018 il "Ristorante Romito" all’interno dell’Hotel Bulgari di Milano: lo chef tre stelle Michelin abruzzese porterà l’alta cucina italiana sotto forma di grandi classici alleggeriti e ammodernati.

# Palmerie, il nuovo ristorante con giardino a Roma


Da marzo una novità per la movida romana al numero 7 di viale Parioli, Palmerie, deus ex machina Coffee Pot, la squadra romana che vede, tra gli altri, anche Alessandro Borghi, l'attore protagonista della serie Suburra. 400 metri quadri sviluppato su due livelli, comprensivi di terrazzo, giardino tropicale coperto e una sala dedicata ad eventi privati. Palmerie sarà ristorante e cocktail bar, offrirà una vasta scelta tra piatti internazionale e healthy food, la cucina sarà nelle mani di Maurizio Zezza, Marco Fontana e Chiharu Igarashi (Yae Sushi Tokyo, Zuma Abu Dhabi, Zuma Rome).

# Banchina 63 a Roma


E per un pubblico più giovane e hipster, di o di passaggio a Roma, ecco Banchina 63 che ha inaugurato il 14 febbraio in Via Emilio Faà di Bruno. Un locale nel quale poter assaporare pesce fresco accompagnato da vini selezionati e cocktail di prima qualità. Atmosfera calda, accogliente, con un pizzico di sana mondanità quanto promette Banchina 63.

# Ristorante Club Med di Andrea Berton a Cefalù


Il 2018 si apre nel migliore dei modi per lo Chef stellato Andrea Berton, già proprietario del Ristorante Berton di Milano, che da ora curerà i piatti per gli ospiti del nuovo ristorante al Resort Club Med di Cefalù in Sicilia. E i numeri parlano chiaro, già “tutto esaurito” per la stagione estiva 2018.

# Cambio di location per Alex Ristorante a Lecce


La brava chef salentina, in profumo di Stella, si dice, Alessandra Civilla ha spostato la sede dell’Alex Ristorante per dare ancor più lustro ad una cucina che è sempre più apprezzata e premiata; vedi Michelin, Gambero Rosso... Destinazione, Piazza Sant’Oronzo, fra la bellezza dell’Anfiteatro e la storica statua del protettore. I capisaldi della cucina rimangono, ma ora c'è anche un bistrot per pranzi veloci e aperitivi. 

# Restyling per il Duomo di Ciccio Sultano a Ragusa


All'inizio del 2018 la chiusura stagionale del Duomo ha coinciso con una ristrutturazione importante del ristorante. Ha raccontato Ciccio Sultano a Gambero Rosso: “58 giorni per rimodulare gli spazi, razionalizzare la cucina, ripensare la sala senza compromettere l'atmosfera familiare che si respira”. E lavorare sull'apertura di un nuovo spazio, un locale adiacente che fa parte di Palazzo La Rocca, dove nascerà entro la fine del 2018 il “salotto” del Duomo: “Un ambiente rilassato dedicato all'aperitivo e all'after dinner, prosecuzione naturale del ristorante".
Vuoi conoscere tutti i migliori eventi nella tua città? Iscriviti alla newsletter!

Foto di copertina da Ufficio Stampa Gucci

  • TENDENZE FOODIES
  • EAT&DRINK

scritto da:

Mariagiovanna Bonesso

Una mamma tacco 12? Anche un paio di ballerine Prada vanno bene, ideali per (rin)correre (il pargolo). Non ho smesso di "fare cose e vedere gente", coltivare la mia passione per arte, design, fotografia e moda, of course. A sdoppiarmi ancora non riesco, ma un Hugo cocktail e un cigarillo Cohiba mi ridanno i superpoteri istantaneamente.

POTREBBE INTERESSARTI:

​I grandi chef italiani e i loro piatti distintivi. Ovvero, quelli che non possono togliere dal menu e che tu devi provare almeno una volta

Il risotto alla zafferano di Gualtiero Marchesi lo conoscono anche in Perù, ma c'è molto altro da provare.

LEGGI.
×