Un capodanno senza vincoli, da prenotare anche all'ultimo minuto, e spendi quanto vuoi tu

Pubblicato il: 23 dicembre 2017

Un capodanno senza vincoli, da prenotare anche all'ultimo minuto, e spendi quanto vuoi tu

Una mia collega ieri mi ha detto: siamo troppo giovani per fare il cenone, e penso che abbia ragione. Sedersi a tavola per almeno quattro ore di fila divincolandosi tra teorie infinite di antipasti, bis, quadris, doppi secondi, contorni e mostarde, senza ovviamente dimenticare il gong di mezzanotte quando si ricomincia con pasta e fagioli, cotechino con le lenticchie e pandoro.

Ho sempre pensato che il menu alla carta sia la soluzione, ma è difficile da gestire per un ristorante quella notte, solo i migliori ci riescono. A Mestre ne ho trovato uno: Officine Italia, per il cenone di capodanno tiene aperto alla carta, senza nessuna maggiorazione sui prezzi di listino, il che di per sè una piccola grande dimostrazione di savoir faire.


Inoltre i piatti del menu hanno il grande pregio di essere preparati interamente in casa, compresi la pasta e il pane (farina di grano Khorasan, farina di canapa, cereali antichi...). Le materie prime provengono da aziende agricole nazionali, con una grande attenzione ai prodotti tipici di tutta Italia.  Molte materie prime, per di più, sono biologiche.


Preparano sia carne che pesce che piatti vegetariani, quindi anche se la tavolata è mista non si fa fatica ad accontentare tutti (altro vantaggio del menu alla carta) e la ristorazione è attiva dalle 19 alle 3 di notte.
In più si può arrivare anche dopo cena, con un ingresso di 10 euro per assistere alla festa animata da dj set.


Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter di 2night

  • CAPODANNO

scritto da:

Margherita Maggio

Mi piace farmi raccontare una storia, cambiare umore ogni 5 minuti e collezionare stampi per i dolci. Per guadagnarmi da vivere vado a cena fuori la sera, e poi lo racconto su 2night: in fondo mi è andata alla grande.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Te lo racconto io lo yoga. Wanderlust 108, ovvero come ho trovato la mia dimensione, divertendomi

L’unico Mindful Triathlon al Mondo. Cinque chilometri da percorrere correndo o camminando, una sessione di yoga e una di meditazione guidata.

LEGGI.
×