Sempre più birra (e birre) da H2 NO, il pub-osteria che non smette mai di conquistare, giorno dopo giorno, il palato di veneziani e visitatori di Venezia. Un locale che guadagna la fiducia dei clienti perché trasmette passione e competenza, perché guarda avanti senza dimenticare la tradizione e non riposa mai sugli allori. Ecco perché è così interessante la filosofia di H2 NO: rinnovare senza stravolgere, conoscere per rivalutare e amare per coinvolgere. Davide e Mariangela lo sanno bene e proprio a Venezia gestiscono un pub-osteria contemporanea che si nutre di contaminazioni sempre più profonde con il fantastico mondo della birra.

Pub o osteria, sempre nel segno della qualità

Un’osteria moderna e classica allo stesso tempo, dove trovare quello che ti aspetti, ma anche molte, piacevoli sorprese, sempre diverse. Su tutte l’ultima variazione sul tema:
Pur non rinnegando le solide fondamenta di osteria veneziana, H2 NO ha scelto di scommettere ancora una volta su qualcosa di diverso. E ha fatto bene. Sempre un passo alla volta (l’umiltà e la passione vanno di pari passo, da queste parti, per fortuna), l’antico, nuovo amore per la birra ha già raggiunto un notevole grado di maturità da H2 NO, per la gioia dei clienti e dei titolari.
La voglia di offrire ai propri clienti nuovi, gustosi stimoli è sempre la stessa. In fondo, guardare avanti fa bene allo spirito e al palato. Quello che di sicuro non cambia è l’atmosfera conviviale, la voglia di condividere e socializzare che ha sempre caratterizzato questo locale.

Francobolli e birra: l’abbinamento definitivo

La grande passione per il vino a Venezia, dall’ombra al Prosecco, non è di sicuro un segreto. Ma anche le abitudini più radicate possono trovare insperate aperture. E così, anche al cicchetto doc di H2 NO - i Francobolli, con il pane nero, possono rivelare accostamenti sublimi e sempre diversi come schie o canocie e fiori di zucchine, asparagi e gorgonzola o tonno e cren - può essere abbinato a una birra con grandissima soddisfazione. I Francobolli sono uno dei marchi di fabbrica del locale e, ovviamente, non possono mancare. Ma l’apertura verso il grande mondo della birra di qualità porta con sé un rinnovato amore per piatti e cicchetti di carne, che di volta in volta potranno essere abbinati alle birre artigianali consigliate e raccontate da Davide e Mariangela. Quindi non solo pesce: costine, filetti di maiale con pancetta, stinchi e hamburger fatti in casa si aggiungono al consueto menu ricco di specialità veneziane.
Non mancano comunque gli amati cicchetti e non saranno sempre gli stessi: la scelta di fritti è vastissima (anche le moeche), così come quella dei crostini. I grandi classici non possono mancare, ma  in ogni caso dipende dalla stagione e da quello che Davide trova al mercato, proprio come dovrebbe essere (in inverno potrete gustare addirittura trippa, musetto, anche fritto, e una fantastica castradina, quand'è il momento).

Il mondo della birra in campo a Venezia

Per Davide e Mariangela (ora anche Beer Sommelier) la birra è una vera passione che ha trovato compimento grazie anche alla collaborazione con H2 NO di un Mastro Birraio e un rapporto di fiducia con tutti i rappresentanti della filiera che porta la schiumosa bevanda nel nostro bicchiere. Ecco perché è così facile trasmettere la conoscenza e la varietà del mondo della birra a tutti i clienti, agli amanti del genere, ma anche agli avventori più diffidenti. Birre a rotazione alla spina, birre artigianali in bottiglia, nuovi birrifici e microbirrifici tutti da scoprire. E ancora: eventi dedicati (come l’Ocktober Fest), degustazioni e "sperimentazioni” a base di birra (anche nella piccola cucina).
Per tutti gli altri, anche la cantina non rimarrà a secco: anche per i vini, non aspettatevi sempre le stesse etichette. Una buona selezione di bianchi e rossi da diverse regioni, a rotazione, per provare sempre qualcosa di nuovo.

Venezia sempre al centro

A due passi da Rialto, in un tipico campo veneziano come San Silvestro, H2 NO, oltre alle salette interne, offre anche un affasciante plateatico in una zona tranquilla. Il contesto si presta perfettamente a ospitare serate di musica live di gruppi conosciuti (sempre nel rispetto delle misure di sicurezza), ma anche delle sperimentazioni musicali per i talenti emergenti che volessero mettersi alla prova. C’è anche spazio per esposizioni artistiche a rotazione e per serate a tema con degustazioni di prodotti regionali della tradizione (ovviamente da abbinare a birre selezionate per l’occasione). Per chi ama lo sport poi, questo è il posto giusto per vedere le vostre partite di calcio preferite, ma anche di basket, veneziano - e non solo - incluse.

Atmosfera veneziana, ma da tutto il mondo

Da H2 NO si può venire in diversi momenti della giornata e non restare mai delusi. I piatti forti li trovi dietro il bancone, ma anche il contorno artistico-musicale non scherza. Non c’è niente di più facile che bere una buona birra (ma non solo) in un ambiente accogliente e invitante. L’aria che si respira qui ha il profumo della tradizione e il design curato di un locale contemporaneo. L’ampio bancone carico di cicchetti lo rende immediatamente familiare, mentre la progettazione degli altri spazi, con un tavolone rotondo, sgabelli alti e tavolini tranquilli nella saletta più intima, consente di creare situazioni diverse per momenti diversi e per le molte occasioni di feste a tema che portano a Venezia un po’ dell’atmosfera di altri paesi, dal Brasile alla Finlandia. La simpatia e cortesia degli osti contemporanei fa il resto.

  • RECENSIONE
  • BACARO
IN QUESTO ARTICOLO
  • H2 NO

    San Polo 30125, Venezia (VE)

×