A Bologna nasce il progetto Consegne Etiche per un delivery più giusto (per tutti)

Pubblicato il: 11 novembre 2020

A Bologna nasce il progetto Consegne Etiche per un delivery più giusto (per tutti)

Una piattaforma cooperativa di consegne a domicilio dalla parte di tutti, anche dell'ambiente

Dopo le recenti manifestazioni e polemiche espresse dai riders delle principali piattaforme di delivery che, in tutta Italia, hanno manifestato con scioperi e sit-in per condizioni di lavoro migliori  si pone all'attenzione del settore ristorativo un nuovo progetto etico che fa ben sperare in un cambio di rotta in un settore quanto mai importante in questo periodo di lockdown.

Cos'è Consegne Etiche 

Si chiama Consegne Etiche la piattaforma cooperativa di consegne a domicilio che si propone come una ventata d'aria fresca perché "dalla parte dei commercianti locali, dei fattorini, dei cittadini e delle cittadine, dell’ambiente”.
Il progetto bolognese, finanziato e promosso dal Comune emiliano segna una nuova via nel food delivery: più giusta, equa e sostenibile. 

Nasce dall'unione di due esperienze: Dynamo e Idee in Movimento, supportate dal centro universitario per la formazione e la promozione dell’impresa cooperativa AlmaVicoo e dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana, che coordina il progetto insieme al Comune.

La piattaforma è attiva su Bologna da ottobre 2020. 

Il manifesto ed i valori 

All'inizio del progetto le due realtà, insieme al Comune, si sono unite e sono partite dalla lettura della Carta dei diritti fondamentali per il lavoro digitale nel contesto urbano di Bologna e hanno steso un Manifesto di valori condivisi tra i quali: 

- il rispetto dei diritti e delle tutele dei lavoratori
- la garanzia di un compenso equo e dignitoso 
- la garanzia del diritto alla salute e alla sicurezza
- la garanzia della sostenibilità e della trasparenza del rapporto tra commerciante e rider
- il conferimento di valore al servizio territoriale per mantenere vivo il rapporto tra commerciante e cliente 
- la sostenibilità delle consegne affinchè abbiano il minor impatto ambientale possibile 
- la garanzia di un abbassamento dei costi da sostenere per il commerciante desideroso di utilizzare Consegne Etiche 

I meriti della piattaforma 

La novità della piattaforma è un vero e proprio cambio di mentalità: con il perdurare della situazione epidemiologica diventa quanto mai fondamentale affidarsi a sistemi di consegna a domicilio che permettono alle attività di continuare a lavorare, ai consumatori di godere di servizi altrimenti tagliati a causa delle restrizioni del dpcm.

L'idea è quella di costruire un sistema di consegne etico per tutti. Ecco come: 
- non sfrutta i lavoratori: i rider sono pagati 9 euro netti all'ora e godono di tutele lavorative
- è sostenibile a livello economico da parte dei titolari che non pagano commissioni alla piattaforma 
- è sostenibile per l'ambiente: le consegne sono effettuate solo con biciclette e cargo-bike

Ad oggi, si calcola che un commerciante perda un 30% dell'ordine destinandolo alle piattaforme di delivery. Invece Consegne Etiche non chiede alcuna commissione al gestore. In che modo? Fa gestire direttamente agli esercenti le transazioni. 

Come funziona la piattaforma

Consegne etiche è molto semplice. Basta andare sul sito della piattaforma, consultare sulla mappa i gestori che hanno aderito, chiamarli  o contattarli online e concludere un ordine che poi verrà portato dal rider. 

Il progetto alla fase di sperimantazione 

Il progetto, lanciato ad ottobre a Bologna copre, per ora, la sola città emiliana ed è in una fase di sperimentazione. Per ora si sta monitorando la sua funzionalità attraverso la partecipazione delle sole Dynamo e Idee in Movimento
Per ora i prodotti che possono essere ordinati comprendono cibo (da alcune realtà bolognesi) ma anche prodotti del supermercato Coop Alleanza 3.0 e libri delle biblioteche della città. L'idea è quella di coinvolgere sempre più attività, sempre più fasce di prodotto e lavoratori in una fase successiva. 

Photo Credits: sito di Consegne etiche 

  • X - DELIVERY
  • NOTIZIE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

Ma tu li conosci tutti gli 11 ristoranti Tre Stelle Michelin 2021?

Una cucina d'artista, celebrata in Italia e all'estero

LEGGI.
×