A Firenze la tradizione è giovane: la storia degli under 35 a capo di quattro trattorie fiorentine

Pubblicato il: 19 gennaio 2020

A Firenze la tradizione è giovane: la storia degli under 35 a capo di quattro trattorie fiorentine

La tradizione culinaria a Firenze si rinnova e punta sui giovani. Nelle trattorie fiorentine la presenza di personale under 35 non è un fatto raro, tutt'altro. Un'intera generazione di ragazzi, spesso con esperienze anche all'estero, ha scelto di tornare proprio con la voglia di confrontarsi con un passato illustre, nella convinzione di poter dare un contributo importante e soprattutto un'iniezione di vitalità. E' grazie a loro quindi se la tradizione non invecchia ma al contrario si rinnova e va avanti. Conosciamo chi sono i quattro giovani chef under 35 a capo delle trattorie fiorentine.

Il ritorno dei Fratellini

C'è uno staff tutto giovane dietro lo storico nome della trattoria I Fratellini fondata nel 1958. Riaperta dopo uno stop di due anni, oggi a guidare l'attività in Via Ghibellina c'è lo chef fiorentino Lorenzo Dei, tral'altro anche un calciante, legatissimo alla sua città. Dopo esperienze di livello a Milano, ha deciso di tornare a casa a Firenze. Dai Fratellini attinge a piene mani al repertorio di ricette della tradizione, concedendo spazio alla creatività grazie ad abbinamenti insoliti. 
I Fratellini - Via Ghibellina 27/R, Firenze - Tel.  0552001371

Tre soldi, quattro generazioni

E' già alla quarta generazione la Trattoria Tre Soldi a Coverciano. Lorenzo Romano ha seguito il percorso tracciato a cominciare dagli anni Cinquanta dal bisnonno Torello e dal nonno Santo, poi proseguito dal padre Massimo negli anni Ottanta. Oggi, da autentico figlio d’arte, porta avanti la tradizione di famiglia con successo e un pizzico di creatività e allegria. E’ di questi mesi la trasformazione avviata nel locale, con il cambio di nome da “L’Antica” all’ “Insolita Trattoria Tre Soldi”. Menu classico e creativo: così il gusto raddoppia.
Insolita Trattoria Tre Soldi - Via D'Annunzio 4R/A, Firenze. Tel.  055679366

L'orgoglio dell'Oltrarno

La trattoria Da Ginone in Oltrarno è un’istituzione. Aperta nel 1949, è giunta ai giorni nostri fiera della sua dimensione familiare. In cucina, accanto alla madre, c’è Cristian Civale: un giovane e brillante chef che sa conciliare tradizione e innovazione. Il padre, in sala, è sempre pronto a fornire consigli soprattutto per il vino migliore. Civale, pur rimanendo nel solco della tradizione, innova e crea le sue ricette: con riconoscimenti a dir poco significativi.
Da Ginone - Via de' Serragli 35/R, Firenze - Tel. 055218758

Un'Osteria giovane

Una trattoria giovane sotto tutti i punti di vista. L’Osteria de’ Cicalini ha aperto da circa due ann a pochi passi dal Duomo. In cucina troviamo lo chef Leonardo Baggiani, un giovane che dopo l’alberghiero a Firenze, ha fatto esperienze di alto livello lavorando nello staff dell’Enoteca Pinchiorri. Dopo un periodo trascorso a Parigi, è tornato a Firenze. All’Osteria de’ Cicalini propone una cucina che guarda alla tradizione senza per questo rinunciare a proposte dall’approccio più contemporaneo per l’uso delle materie prime e le tecniche di cottura.
Osteria de' Cicalini - Via delle Oche 15/R, Firenze - Tel. 0555052610

  • GLI ADDETTI AI LAVORI

scritto da:

Raffaella Galamini

Sono nata a Viterbo ma Firenze con i suoi tramonti mi ha conquistato: da 15 anni abito in riva all’Arno. Qui scrivo, mangio, corro e scopro posti nuovi, non rigorosamente in quest’ordine. Il mio passatempo preferito è consigliare agli amici un ristorante da provare a cena o cosa fare nel week-end.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Dining bond. Una scommessa sui pranzi e le cene che torneremo a fare

La “cena che verrà”, ma che fa del bene in tempo di chiusura forzata.

LEGGI.
×