Per un aperichat tra amiche su Zoom – La ricetta di Fabio de Il Lupo Cattivo

Pubblicato il: 7 aprile 2020

Per un aperichat tra amiche su Zoom – La ricetta di Fabio de Il Lupo Cattivo

Sono sempre stata poco fisica e zero affettuosa, però anche per me, di questi tempi, è dura. E mi metto nei panni di chi è tipo l’Orso Abbraccia Tutti. Ecco, per loro deve essere decisamente peggio. Thanks God esiste la tecnologia.
Va molto di moda, ultimamente, l’aperichat, un modo alternativo per essere #lontanimavicini. Anche se online, stiamo parlando pur sempre di aperitivo e per farne uno degno, non essendo la tipica tipa tutt'uno coi fornelli, ho chiesto una ricetta non troppo impegnativa al mio amico Fabio Torcolini de Il Lupo Cattivo, il club dell'Ortica, momentaneamente chiuso per la situazione. Perché Fabio? Perché di aperitivi e cocktail ne sa a pacchi.
 
Buona notizia, così, in anteprima, è adatta anche a chi, in cucina, massimo scalda i sofficini in microonde.

Il mojito al cetriolo

Iniziamo con il beverage, perché con la gola secca non si va da nessuna parte e non voglio pensare che qualcuno stia affrontando la quarantena senza scorte d'alcol.* Fabio mi ha insegnato a preprare una versione particolare del mojito, ovvero al cetriolo, in 3 minuti (il tempo di mettersi decentemente l'eyeliner insomma). 

Per 2 porzioni (sì, siamo tristemente soli, quindi via di doppia dose) occorrono:
- 120 ml di rum chiaro
-  ½ cetriolo
- ½ mazzetto di menta
- 1 lime
- 50 ml di zucchero di canna liquido
- ghiaccio
- 250 ml di soda, più quanto serve per riempire i bicchieri (in alternativa acqua frizzante).

La preparazione:
- Sbucciare il cetriolo, tagliarlo a pezzi e metterlo nel frullatore; aggiungere il ghiaccio, il rum e qualche foglia di menta.
- Spremere il lime e versarne il succo nel frullatore.
- Aggiungere lo zucchero di canna liquido e 250 ml di soda.
- Frullare il tutto e versare il contenuto, filtrato, nei bicchieri (idealmente tumbler alti) fino a metà, poi aggiungere la soda per riempire il resto.
- Ultimo tocco (se disponibile): una fogliolina di menta e un pezzo di lime.

*N.B. è risaputo che un massiccio consumo di alcol può abbassare le difese immunitarie. Non è quindi il caso di esagerare in questo periodo. Un singolo mojito risulta innocuo ma può essere realizzato anche senza la parte di rum.

Le treccine di pasta sfoglia

E adesso passiamo al finger food con la ricetta delle treccine di pesto e parmigiano, top per l’aperitivo.
C'è bisogno di:
- 1 rotolo di pasta sfoglia
- 2 cucchiai di pesto
- parmigiano grattugiato (in alternativa va bene anche un altro tipo di formaggio stagionato)
- 1 tuorlo d’uovo.
Le quantità sarebbero per 6, ma una tira l’altra e allora… “peccato, già finite!”.

E ora, si passa all'azione:
- Per prima cosa prendere il rotolo di pasta sfoglia e stenderlo; spalmarci il pesto uniformemente e spolverare il tutto con il parmigiano.
- Poi piegare la sfoglia a metà e tagliare delle strisce di circa 1 cm di larghezza.
- Attorcigliare le strisce ottenute tenendo ferma un’estremità e girando l’altra, in modo che ne esca una sorta di spirale.
- Disporre le treccine su una teglia da forno e spennellarle con il tuorlo dell’uovo.
- Poi spolverare con altro parmigiano.
- Preriscaldare il forno e cuocere a 180° per 10 minuti circa.
Consiglio: nell’attesa, bere il cocktail appena preparato, aspettare sarà sicuramente più piacevole.

Ultima cosa da fare: accendere la webcam e far morire d'invidia le amiche. 

Club Il Lupo Cattivo – Via Arnaldo Fraccaroli 2/N001 – tel: 3389932019 o 3246983531

Foto di copertina di Andrew Neel su Unsplash
Foto interna di eddie howell su Unsplash

 

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • APERITIVO
  • RICETTE

scritto da:

Annalisa Toniolo

Abitudinaria e noiosa, a tratti eccentrica e briosa: bipolare, forse. Quella dell’aperitivo delle 18.30 spaccate nel solito posto, ma anche quella che, nel cenare due volte nello stesso locale, ci vede un’occasione sprecata. A dieta, sempre, ma solo dal lunedì al venerdì.

IN QUESTO ARTICOLO
×