Viaggiare "di pancia": i 5 delivery etnici di Milano che sanno di libertà

Pubblicato il: 17 marzo 2020

Viaggiare "di pancia": i 5 delivery etnici di Milano che sanno di libertà

I primi giorni di quarantena sono stati per tutti come una puntata di Master Chef. Facendo qualche rapido giro nei social, non ho visto altro che foto di cibo, stories di gente ai fornelli, come fossimo improvvisamente diventati degni eredi delle nostre nonne. Ma poi i giorni passano e la voglia cala, perché di nonna ce n’è una. Così, oltre a stancarti di cucinarlo, cominci pure a odiarlo tutto quel cibo che fa tanto cenone di Natale. Desideri non solo oltrepassare i confini di casa, ma anche quelli italiani, pur non potendo scollarti dalla sedia della cucina. Ti propongo, allora, una selezione dei delivery multietnici di Milano che non ti fanno rimpiangere le classiche lasagne al ragù della domenica.

Il greco

Se la tua fantasia viaggia, ma ha risorse limitate e può permettersi solo un low cost per una destinazione europea, Greek Fusion è di certo la scelta più azzeccata. Con i suoi quattro ristoranti a Milano, è una realtà ben consolidata. Il 70% delle sue materie prime proviene dalla Grecia. Nel menu, assai ricco, non mancano le proposte veggie, dalla pita farcita con feta e verdure, ai piatti unici, come la moussaka vegetariana. Il servizio delivery è attivo tutti i giorni dalle 12 alle 23, attraverso le maggiori app (Just Eat, Glovo, Deliveroo e UberEats).
Greek Fusion – tel: 0239814082

Il giapponese

Un ever green della cucina fuori confine è il sushi. Se sei un vero amante del genere, non puoi farne a meno, non per più di una settimana. Kanji, nonostante la chiusura delle tre sedi, ha pensato a un servizio a domicilio per gli uramaki lovers (e non solo): la Maki Box che ne contiene una selezione. Puoi oridinarla su UberEats.
Kanji Fusion Restaurant – tel: 0266703543

Il cinese

Alla lista non può certo mancare un po’ di Cina. Wok on the go propone la cucina cinese in “scatola”, quella che vedi tanto spesso nei film americani. La cosa divertente è che puoi comporre la tua wok (la tua scatoletta), oppure puoi scegliere tra quelle già in menu. Ci sono anche proposte vegan e gluten free. È possibile ordinare tramite le principali app di delivery.
Wok on the go – tel: 0289010431

L’indiano

Sono sicura che, rinchiuso tutto il giorno dentro quattro mura grigie, l’idea di qualcosa di speziato e colorato, non ti sembri affatto male. Dawat, ristorante indiano, propone un ricco menu per cene altrettanto ricche e saporite, a casa tua, ovvio. Alle tradizionali proposte a base di pollo, rigorosamente speziato, si affiancano pietanze per vegetariani e celiaci.
Dawat – tel: 0234537953

L’hawaiano

Se il budget della tua vacanza mentale te lo permette, vola diretto alle Hawaii, per un po’ di relax fronte mare… Vabbè, vai di fantasia! Mana Pokè, con il suo servizio delivery (disponibile attraverso UberEat, Just Eat e Glovo), ti fa mangiare healthy, ma anche tasty, altro che le schifezze che altrimenti ti divoreresti davanti alla tv. Le sue poke sono coloratissime e buonissime, di solito con il salmone crudo, frutta esotica e verdure. Un paradiso per chi vuole stare in forma ma con gusto.
Mana Pokè – tel: 0236523356

Foto di copertina dalla pagina Facebook di Kanji Fusion Restaurant
Foto interne dalle pagine Facebook dei locali
 

  • GOURMET IN PANTOFOLE

scritto da:

Annalisa Toniolo

Abitudinaria e noiosa, a tratti eccentrica e briosa: bipolare, forse. Quella dell’aperitivo delle 18.30 spaccate nel solito posto, ma anche quella che, nel cenare due volte nello stesso locale, ci vede un’occasione sprecata. A dieta, sempre, ma solo dal lunedì al venerdì.

×