Appena fuori dal caos del porto cittadino e dell'afoso lungomare di Trani, c'è un'oasi gastronomica in cui ristorare e appagare tutti i nostri sensi

Dimentica la confusione, l'afa, il passeggio. Lascia la macchina in una tranquilla strada laterale lungo la via che separa Trani da Bisceglie, e vieni a rifugiarti nella frescura dei bellissimi ulivi del giardino di Cinquesensi. Qui la carne domina la carta con qualche deroga alla cucina tipica locale, che al pesce non dice mai di no. 

Dalla vista al gusto

Nato nel 2011, Cinquesensi è il frutto della decennale esperienza di Leonardo Lambo nella ristorazione. Sin dai primi passi nella cucina di famiglia, al Patriarca, fino ai corsi di specializzazione frequentati in tutta Italia, Leonardo ha costruito una sua consapevolezza culinaria, riversata in un ricettario che oggi rende appagante l'esperienza nel suo ristorante. 
Dalla vista al gusto, ogni parte del corpo è sollecitata.

C'è il profumo degli ulivi nel dehors esterno e il calore degli ambienti interni, destinati al servizio invernale. C'è la quiete e il piacere della musica, espresso con serate a tema. Poi c'è la vista di piatti curati, da toccare anche con le mani. E poi c'è il gusto: carne, pesce e dolci coccolano tutte le papille gustative.

Dalla carne al pesce e ritorno

Largo spazio al pesce negli antipasti: da non perdere il Carpaccio di spigola con insalatina estiva, gelato al fiorone e mayo al wasabi o i Gamberi rossi di Gallipoli con bufala e tartufo nero estivo. Per i più esigenti è possibile banchettare con le celebri ostriche Gillardeau.


Ma se ciò che vuoi è l'esperienza carnivora, il Cous Cous alle piccole verdure e musciska di cavallo affumicata o il Crackers croccante, stracciatella, cialletta e la celebre “salsizz m’bumat” sono le rispoete alle tue voglie. Spazio alla tradizione con la Parmigiana di melanzane, servita esattamente come la farebbe tua nonna. Occhio agli Intrattienimi, che c'è da divertirsi tra Sgagliozze baresi e il Gran fritto misto di Cinuqesensi.

Pizza, pizza, pizza!

Cinquesensi è anche il posto giusto dove gustare una pizza in perfetto stile new wave pugliesi: né troppo alta né troppo bassa, ad altezza giusta per reggere condimenti interessanti. L'impasto è preparato con farina macinata a pietra, con una maturazione di 48 ore, e poi cotto nel forno a legna. 

Da provare la bianca Made in Andria (mozzarella, all’uscita: stracciatella, salsiccia affumicata, pomodoro confit), parte anche del Progetto Fazio, o la rossa Imperiale (salsa di pomodoro in cottura, all’uscita: mozzarella di bufala D.O.P., basilico, prosciutto crudo di Parma).

La brace accesa


Da Cinquesensi la brace è sempre accesa, sfrigolante, infiammata. Dall'Entrecote alla Tagliata di manzo, rucola, pomodorini e grana, passando per Zampina, Picanha e T-Bone di podolica, i carnivori hanno il loro ben da fare. Da non perdere il Filetto di mulo con patate al forno. 

I due piatti da non perdere a Cinquesensi

Si sa, i menu sono in continua evoluzione. Per chi si siederà al tavolo in questo periodo, Leonardo consiglia di gettarsi tra le braccia del Rollè di galletto con prugne pancetta e sesamo, marinata piccante, o tra i tentacoli del Polpo con la vellutata di piselli e crumble alla curcuma e pomodorino candito

Cosa si beve a i Cinquesensi 

Ampio spazio alla birra alla spina, dove domina il brand Menabrea e una interessante selezione di bottiglie. C'è spazio anche per il vino: in carta si può scegliere tra bollicine pugliesi o più distanti, come le ottime della Franciacorta; vini trentini, come il sempre piacevole Gewurztraminer, o qualche scalpitante bottiglia abruzzese, perfetta con il crudo di mare.

E ora, il dolce!

La lista dei dolci è ben fornita: dalla Cheesecake al Tiramisù, non mancano le proposte con cui leccarsi i baffi. Si può scegliere anche tra la Mousse al pistacchio, quella ai tre cioccolati, il Tortino al cuore caldo di cioccolato, dell'ottimo gelato artigianale o un semplice e rinfrescante sorbetto. Il tutto puoi accompagnarlo con un distillato da fine pasto, un amaro o un digestivo.

Chi ha voglia di una festa in piscina?


Nel giardino di Cinquesensi c'è anche uno spazio grazioso in cui organizzare feste in piscina e piccoli banchetti. La formula è semplice: bisogna essere almeno in 15 e scegliere la formula di servizio che va dalle 10 alle 16.30, in cui assaggiare un aperitivo verso le undici, quattro antipasti e un primo per pranzo, e chiudere con della frutta e una torta al pomeriggio.

Cosa non chiedere mai 


Una cena veloce: da Cinquesensi si viene per godere appieno di tutte le sensazioni che il cibo e la buona ospitalità sanno dare.

Devi venire a Cinquesensi perché... 

Per la simpatia e la competenza di Leonardo nel guidare la scelta dei clienti attraverso il menu, ma anche per il buon cibo, il buon bere e la buona musica, librati in uno spazio rinfrescante e ricco di atmosfera. 

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×