​Le Tre Forchette 2021 de la Guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso

Pubblicato il 24 novembre 2020

​Le Tre Forchette 2021 de la Guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso

Nonostante l’anno orribile, la ristorazione prova a guardare avanti. I premiati.

Un anno, il 2020, che per la ristorazione ha segnato una linea di demarcazione. Come sottolinea il Gambero Rosso: “Fino a una manciata di mesi fa, si definiva ristorazione eroica quella portata avanti in cima alle montagne, lontano delle rotte turistiche, in aree dal transito ridotto. Era impresa da pochi, coraggiosi e qualche volta un po’ incoscienti. Poi è arrivato il Covid-19, che ha sconvolto il mondo e ha messo in discussione ogni tassello della nostra vita e ogni termine del nostro vocabolario. E così sono diventati tutti degli eroi”.

E’ quanto mai vero, perché fare ristorazione quest’anno, e in futuro, non sarà impresa per cuori deboli; è stato necessario convertirsi a nuove forme di lavoro, a nuovi orari, nuovi menu, budget diversi; è cambiato molto, se non tutto. Per molti è stata una sfida vinta, per altri il definitivo tramonto, per altri ancora esiste il limbo e le prossime festività saranno, probabilmente, l’ago della bilancia.

Anche la Guida Gambero Rosso, una delle più prestigiose, si rimodula: niente voti né valutazioni analitiche in un’edizione che oggi come non mai, dà servizio al lettore e visibilità a chi ce la sta mettendo tutta per stare a galla. Rimangono i simboli, spariscono voti e numeri.

TRE FORCHETTE

PIEMONTE
Piazza Duomo – Alba (CN)
Villa Crespi – Orta San Giulio (NO)

LOMBARDIA
Da Vittorio – Brusaporto (BG)
Dal Pescatore – Canneto sull’Oglio (MN)
Miramonti l’Altro – Concesio (BS)
D’O – Cornaredo [MI]
Lido 84 – Gardone Riviera (BS)
Enrico Bartolini Mudec Restaurant – Milano
Berton – Milano
Cracco – Milano
Seta del Mandarin Oriental Milano – Milano
Vun Andrea Aprea dell’Hotel Park Hyatt Milan – Milano

VENETO
La Peca – Lonigo (VI)
Le Calandre – Rubano (PD)

TRENTINO ALTO ADIGE
St. Hubertus dell’Hotel Rosa Alpina – San Cassiano/Sankt Kassian (BZ)

FRIULI VENEZIA GIULIA
Laite– Sappada (UD)
Agli Amici dal 1887 – Udine

EMILIA ROMAGNA
Osteria Francescana– Modena

TOSCANA
Enoteca Pinchiorri – Firenze
Lorenzo – Forte dei Marmi (LU)
Da Caino – Montemerano (GR)
Il Piccolo Principe del Grand Hotel Principe di Piemonte – Viareggio (LU)

MARCHE
Madonnina del Pescatore – Senigallia (AN)
Uliassi – Senigallia (AN)

UMBRIA
Casa Vissani – Baschi (TR)

LAZIO
Pascucci al Porticciolo – Fiumicino (RM)
La Trota – Rivodutri (RI)
Glass Hostaria – Roma
Imàgo dell’Hotel Hassler – Roma
Il Pagliaccio – Roma
La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri – Roma

ABRUZZO
Reale – Castel di Sangro (AQ)

CAMPANIA
Taverna Estia – Brusciano (NA)
Don Alfonso 1890– Sant’Agata sui Due Golfi (NA)
Quattro Passi – Massa Lubrense (NA)
Torre del Saracino – Vico Equense (NA)

SICILIA
La Madia – Licata (AG)
Duomo – Ragusa

In copertina ​Vun Andrea Aprea dell’Hotel Park Hyatt Milan da ufficio stampa

  • NOTIZIE
POTREBBE INTERESSARTI:

​Il miglior panettone del mondo? Non lo fa un pasticcere di Milano...

Ecco tutti i premiati della terza edizione del Campionato Mondiale Panettone, “The best Panettone of the world”.

LEGGI.
×