Taglio a mano e superbe cheesecake: dietro le quinte della braceria Rosmely

Pubblicato il: 29 ottobre 2019

Taglio a mano e superbe cheesecake: dietro le quinte della braceria Rosmely

Il locale è ancora chiuso quando parcheggio comodamente a due passi da Rosmely, una delle bracerie più in voga di Ceglie del Campo e della zona. Per me è un punto a favore: trovare subito parcheggio, in una strada larga e spaziosa mi mette già nel mood giusto. Adoro!

Ad aprirmi la porta della braceria c’è Rosita: i suoi occhi sono determinati, tipici di una donna instancabile. Ci sediamo all’interno del locale, che comprende due ampie sale da pranzo, arredate con stile moderno. Ciò che noto a primo impatto è il mix tra arredamento moderno e comode sedute. C’è posto per tutti!

Ci accomodiamo nella sala interna, dopo aver percorso quella esterna, coperta ed in funzione anche in inverno.

Perchè mangiare da Rosmely è diverso?
Perchè ogni pezzo della carne che serviamo è stato tagliato a mano, esattamente come facevano i macellai di una volta. La nostra è una macelleria (e conseguentemente una braceria) molto radicata alle tradizioni, servita con un contorno di innovazione e novità. La sera siamo diventati il punto di riferimento per Ceglie (e non solo) per tutti gli amanti della carne cotta a puntino. Ogni giorno il nostro team lavora duramente per garantire sempre qualità e gentilezza: da Maria al banco delle carni, a Nico e Grazia della zona cottura e Alessandro per la preparazione.



Cosa può esserci di innovativo in una braceria?
Prima di tutto possiamo assicurare la provenienza delle nostre carni: ogni giorno scegliamo accuratamente la nostra materia prima. Tutto proviene da allevamenti non intensivi. Successivamente, con una buona dose di creatività e gusto, creiamo formati e combinazioni originali (e direi anche buonissime). Serviamo numerosi preparati, sia da infornare a casa, che da gustare nella nostra braceria. Inutile dire che tutto ciò che viene servito è fatto a mano da noi, soprattutto i preparati!

Mi sta venendo fame… Ad occhi chiusi cosa mi consigli?
Dipende ovviamente dai gusti, ma ciò che va per la maggiore qui sono gli hamburger preparati con carni selezionate. Ma che piatto sarebbe senza un contorno speciale? Te ne elenco solo alcuni: pomodori secchi, cipolla caramellata, pistacchio o burrata. Se a questo ci aggiungi un calice di vino rosso Fichimori (da servire fresco), è davvero difficile dirmi di no.



Ok, ancora un altro.
Una novità che difficilmente potresti trovare in una braceria tradizionale è il burrito: un abbraccio di impasto croccante racchiude un cuore di carne aromatizzata e arricchita con ingredienti stagionali e particolari. Ma non è finita qui… il meglio sta anche alla fine!

In che senso?
Non è raro vedere i nostri clienti abituali prenotare le cheesecake ancor prima di iniziare a cenare! Sanno che vanno a ruba e che spesso la gente ne chiede il bis. Pertanto, quando possibile, gliele mettiamo da parte. Anche queste le facciamo a mano, con biscotti particolari e guarnizioni cioccolatose. A fine serata non ne avanza mai una!

  • GLI ADDETTI AI LAVORI

scritto da:

Federica Scaramuzzi

Sarà banale, ma adoro la pizza e i gattini del web. In compenso sono alla ricerca di locali insoliti e originali. Dalla Murgia alla Laguna.. sono cacciatrice ufficiale di hidden gems! Odio il piccante e adoro la pasta al forno barese (originale) di mia nonna Graziella.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Ristoranti con stelle Michelin in montagna, adesso che inizia la stagione

Chi lo ha detto che in montagna si mangiano solo wurstel e crauti, ecco i grandi chef tra le nevi.

LEGGI.
×