​Il 20 maggio è il World Bee Day indetto dalle Nazioni Unite

Pubblicato il 19 maggio 2022 alle 12:47

​Il 20 maggio è il World Bee Day indetto dalle Nazioni Unite

Le api sono le paladine dell'ambiente, il termometro della biodiversità, il motore dei sistemi alimentari sostenibili.

Con i loro voli sui fiori, garantiscono circa il 75 per cento della produzione di cibo nel mondo e il futuro del pianeta. Ma i loro equilibri sono a rischio, minacciati da una sinergia di cause, tra cui l'agricoltura intensiva, l'uso di pesticidi, i cambiamenti climatici, la perdita di biodiversità, le malattie apistiche. Per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza di tutelare le api e gli insetti impollinatori, il 20 maggio si celebra la World Bee Day, la Giornata Mondiale delle Api, indetta dalle Nazioni Unite. Occasione per conoscerle da vicino, sperimentare come si pratica l'apicoltura, e comprendere quanto siano fondamentali per la nostra esistenza e per quella del pianeta, partecipando a coinvolgenti esperienze, da vivere in viaggio. Ecco alcune idee!

Nel regno delle api, tra le colline dell'Emilia


Nel cuore dell'Emilia, l'azienda agricola biologica Casa Pietra è la casa delle api. Immersa tra le colline di Salsomaggiore Terme (PR), vicina al Castello di Tabiano, è il luogo in cui scoprire da vicino come vivono le api ed assaporare diverse tipologie di miele, tra acacia, castagno, tiglio, ma anche il polline, la propoli, la pappa reale. Su prenotazione, si può partecipare a degustazioni guidate e organizzare corsi di apicoltura.

Vicino Borgonovo Val Tidone (PC), le arnie popolate da api, fuchi e dalla regina, attendono di essere esplorate tra le campagne dell'azienda agricola Il Fucoré. Un'esperienza lontani dai rumori della città, da vivere in modo totalizzante, soggiornando nel piccolo B&B, per ritrovare il contatto più puro con la natura, tra le meraviglie della Val Tidone.

Sulla Strada della Biodiversità, un percorso ad anello che attraversa il Parco del Modolena a 10 minuti dal centro di Reggio Emilia, l'azienda agricola Api Libere è la scuola delle api a cielo aperto per grandi e piccoli. Si può partecipare a divertenti attività didattiche e magari "adottare un'ape", scoprendo come lavora nel corso di visite guidate. L'azienda produce miele biologico e organizza progetti ecologici didattici. Inoltre, è raggiungibile a piedi, in bicicletta, a cavallo o in compagnia di esperte guide ambientali, lungo la Strada della Biodiversità che collega diverse aziende agricole e strutture ricettive, dove mangiare, dormire e acquistare prodotti reggiani tradizionali e innovativi. www.visitemilia.com

In Molise, per fare apicoltura nel Primo Apiario di Comunità d'Italia


In Molise, una delle regioni con la più alta biodiversità d'Italia, l'Apiario di Comunità di Castel del Giudice (IS), borgo al confine tra l'Alto Molise e l'Abruzzo simbolo di resilienza delle aree interne dell'Appennino, invita a scoprire i segreti del mondo delle api, organizzando visite esperienziali tra le arnie colorate. Guidati dagli apicoltori e vestiti di maschere e guanti, i visitatori praticano apicoltura, esplorando il modo in cui le api collaborano per raccogliere nettare e polline, per costruire i favi, per occuparsi della loro famiglia e dell'ape regina, e quanto sono preziose per la tutela dell'ambiente e la produzione del buon cibo. In estate è possibile anche sperimentare le attività di smielatura. www.borgotufi.it

Escursioni ambientali tra le api della valle del Rubicone, in Romagna


In un mare di girasoli, fiori di campagna, antichi ulivi e vitigni autoctoni di uva sangiovese e trebbiano, volano le api del Podere La Fattoria dei Ricci Hotels sulle colline della Romagna, a poca distanza dalle spiagge di Cesenatico (FC). Il cascinale di fine ottocento, con vista sul colle di San Marino e di San Leo, è il luogo in cui sperimentare la vita bucolica, partecipando ad escursioni di educazione ambientale con i bambini tra le arnie colorate, i profumi del miele, dell'olio e del vino. www.riccihotels.it

Sul Sentiero delle Api di Rodengo, in Alto Adige


Parte da Rodengo ed è lungo 6,5 km il Sentiero delle Api, in Alto Adige. Seguendo le targhette di legno a forma di nido d'ape e altre curiosità sullo straordinario mondo dell'alveare, ci si immerge tra masi di montagna e i paesaggi incantati che si aprono agli occhi fra la Val Pusteria e la Valle Isarco per conoscere tutto ciò che c'è da sapere sull'apicoltura, le api e il miele. Il percorso è ideale anche per le famiglie con i bambini e comincia dall'ufficio informazioni di Villa, snodandosi fino alla frazione Spissa e attraverso il bosco alla "Astner-Leite", con una bellissima vista su Castel Rodengo, che si può anche visitare. Da giugno a settembre si può partecipare anche ad una visita guidata insieme ad un apicoltore. 


Foto da ufficio stampa elladigital

  • NOTIZIE

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Ecco la classifica dei 10 parchi nazionali più belli d’Europa

“Quelli che...” vacanze all'insegna della natura e all’aria aperta.

LEGGI.
×